Giovedì , 02 Dicembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Mario Staderini e Marco Cappato. “Cari Socialisti, per le regionali facciamo una coalizione autonoma con anche i Verdi”
09 Dicembre 2009
 

Il Quotidiano ecologista Terra pubblica oggi, mercoledì 9 dicembre, una “Lettera aperta ai compagni Socialisti, su Regionali e oltre” di Mario STADERINI, Segretario di Radicali Italiani, e Marco CAPPATO, Segretario dell’Associazione Luca Coscioni.



Le elezioni regionali cadono in un momento di accelerazione del degrado istituzionale del nostro Paese. Ci rivolgiamo a voi Socialisti - organizzati e non, attivi o “in attesa”- perché riteniamo possibile, e quindi doveroso, usare questo appuntamento per rilanciare nel Paese un’alternativa riformatrice alla quotidiana rissa tra capipartito.

Nella stagione che vide la nascita dell’entusiasmante progetto della Rosa nel Pugno, chiarimmo insieme che non si trattava di unire spezzoni “socialisti”, “liberali”, “laici” e “radicali”, ma di proporre finalmente una sintesi di quelle grandi storie politiche, non attraverso un’opera riverniciatura ideologica come quelle che continua ad appassionare ex-PCI ed ex-DC nel Partito democratico, ma su obiettivi di profondo cambiamento dello Stato, dei partiti, del livello di libertà individuale e qualità democratica. Alla base di quel tentativo c’era la necessità di porre l’esigenza “liberale” del diritto e della giustizia come grande questione sociale –e socialista!– del nostro tempo, a partire dal dissesto del Sistema giudiziario italiano che travolge milioni di famiglie. Marciammo a Natale per l’amnistia contro l’impunità delle prescrizioni, e lanciammo al Paese segnali dirompenti per la riforma laica dei diritti civili e di modernizzazione del welfare a favore degli esclusi.

Dopo che quel progetto fu stroncato sul nascere dalla reazione del Regime, oggi, di fronte a un PdL a leadership leghista che disattende ogni promessa liberale e sociale, a partire da quella sul taglio delle tasse, il Partito democratico è paralizzato dal conflitto tra “dialoganti” con Berlusconi e “intransigenti”, privo di un progetto alternativo di riforma e condannato alla subalternità, cioè a rappresentare la gamba debole della conservazione di un sessantennio, sempre meno democratico, al quale è urgente porre fine.

Ci rivolgiamo a voi perché riteniamo esista la possibilità di dare corpo a un progetto in grado di rompere i veti incrociati alle riforme. Possiamo infatti oggi, in vista delle elezioni regionali, realizzare l’aggregazione delle energie socialiste, radicali e ambientaliste, laiche, liberali e repubblicane, in un proposta elettorale che veda i nostri rispettivi simboli presenti “in coalizione” nelle Regioni italiane, esprimendo anche candidati autonomi alla presidenza delle Regioni. In particolare, la partecipazione del simbolo Verde del “sole che ride”, del simbolo Socialista e del simbolo Bonino-Pannella rappresenterebbe la continuazione ideale del grande tentativo della Rosa nel Pugno, in sintonia con quel movimento ecologista europeo che pone la questione ambientale al cuore dei rapporti sociali, produttivi e del lavoro, liberandola dalla marginalità ideologica alla quale pure in Italia è stata troppo a lungo confinata. Anche per questo affidiamo questa lettera a Terra, a pochi giorni dalla riunione degli Stati generali dell’Ecologia del 12 Dicembre promossi dai Verdi e alla quale parteciperemo.

Conosciamo le obiezioni che ci vengono sollevate sulla base delle esigenze di “schieramento” all’interno della partitocrazia italiana. Sappiamo bene come nel centrodestra per i socialisti sia innanzitutto sentita l’esigenza di “pesare” nei rapporti di forza della maggioranza. Così come siamo consapevoli della necessità, per i socialisti che fanno riferimento al centrosinistra, di difendere uno spazio nel recinto del Partito democratico, magari attraverso l’appendice di Sinistra e libertà.

Come Radicali, abbiamo dimostrato di non cedere a tentazioni identitarie quando abbiamo accettato di subire il veto su Pannella, D’Elia e Viale per non offrire la soddisfazione –in particolare Oltretevere- della nostra esclusione dal Parlamento. Ma renderemmo ora un cattivo servizio al Partito democratico, nei cui gruppi parlamentari pur siedono i nostri eletti, se ci rassegnassimo a subire una politica incapace di qualsiasi scatto liberale sulla giustizia, l’economia, la politica internazionale, la laicità; se accettassimo che la preferenza del Pd per l’Italia dei Valori, dimostrata con l’apparentamento del simbolo alle elezioni, si aggravi e stabilizzi come “scelta strategica”, così come “strategica” è la convergenza con il Pdl su Gheddafi e Putin, o su D’alema candidato di Berlusconi nella UE.

Continuando a ritenere necessaria la creazione di un grande “partito democratico”, e di un grande “partito conservatore / repubblicano” all’americana, non avremmo esitazioni a stringere alleanze che ci possano avvicinare a questo obiettivo e alla realizzazione di una vera alternativa antipartitocratica in Italia. Ma riteniamo che la praticabilità di un tale progetto dipenda innanzitutto dalla capacità di presentare al Paese, all’opinione pubblica, una nostra comune proposta di coalizione Socialisti-Verdi-Bonino/Pannella, di convergenza delle ormai secolari e gloriose storie laiche, liberali ed europee. Insieme avremmo certamente il dovere di confrontarci con questo Partito democratico, volti a conquistare un grande accordo politico nazionale con il PD che non si riduca all’accettazione di marginali concessioni nel sottopotere regionale; ma anche pronti al suo contrario, cioè ad avviare un grande scontro politico per la leadership riformatrice di questo Paese che guardi anche oltre la scadenza delle Regionali. Fatevi vivi, e al più presto.

 

Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani

Marco Cappato, Segretario dell’Associazione Luca Coscioni

(da Terra, 9 dicembre 2009)


Articoli correlati

  Elezioni regionali/ Arezzo. La vergogna e l'illegalità nella presentazione delle liste
  Il Commissariamento della Sanità della Regione Lombardia
  Legalità! legalità! legalità! Io sto con Emma
  Francesco Poirè. Manifesti abusivi: un barlume di legalità nelle tenebre di queste elezioni regionali
  Gianni Somigli. Gli estremisti del cavillo
  Marco Cappato: “Formigoni fuorilegge sulla sanità lombarda”
  Luigi Fioravanti. Pecunia non olet
  Torino, davanti al CORECOM. Radicali: subito on line i dati sulle presenze dei partiti in tv
  Quando una mano lava l'altra: sarebbero stati ineleggibili i consiglieri regionali Pozzi (Pdl) e Costanzo (Pd)
  Sondrio. Miracolo del Pdl: in quattro giorni più di 1.000 firme per le regionali
  Marco Cappato. A Roma la sinistra fa la voce grossa. A Milano ratifica il quarto mandato a Formigoni
  Autocertificazione sottoscrittori liste elettorali
  Elezioni regionali fuori legge. I Radicali non mollano
  PD Sondrio. “Pendolari Km zero”. 15 anni di governo Formigoni per treni disastrosi
  Appello di Pia Locatelli del PSI ai Radicali lombardi
  Valter Vecellio. La situazione. Ecco a voi Diego Sabatinelli, il violento aggressore…
  240 immigrati in sciopero della fame
  Per la verità sulla guerra in Iraq e per il “cambio” in Lombardia
  Marco Cappato. “Presenteremo ricorso ricorso contro candidatura Formigoni”
  Marco Cappato. Essenziale il collegamento fra la Valtellina, la Lombardia e l’Europa
  Emma Bonino. Poche ore per farcela
  Elezioni regionali in Toscana
  Blitz radicale in Cattolica contro la tv fuorilegge
  Incontro (annullato) con Antonio Di Pietro. A Morbegno Sabato 13 febbraio
  Radicali. Il Tar Lombardia rinvia al 5 ottobre l’udienza su liste Formigoni
  Oggi a Torino PD davanti alla Prefettura, presidio a Sondrio domattina, martedì assemblea dei Radicali a Roma
  Milano. Regionali: Tra Azione Cattolica e Comunione e Liberazione c’è la Lista Bonino-Pannella
  Valter Vecellio. La situazione. Arroganza (e debolezza) delle gerarchie vaticane
  Primo Mastrantoni. Berlusconi e le tasse ridotte
  Emma Bonino. La nostra battaglia è solo all'inizio di un'esperienza politica nuova
  Mario Staderini. Le tribune elettorali fanno più paura dei talk show
  Regione Campania. “Agiremo in tutte le sedi legali nazionali e internazionali per l'affermazione della legalità”
  Milano. Nuova sede per l'iniziativa politica dei radicali
  Elezioni, democrazia, riforme. Intervista di Mario Staderini all'Agenzia “Fuoritutto”
  Domenicani in difesa dello Stato democratico e di diritto
  PD. Primo appuntamento per la campagna elettorale di Angelo Costanzo a Morbegno
  Valter Vecellio. È arrivato Mandrake
  Lo scontro
  Sondrio. I candidati della lista “Bonino Pannella” alle regionali di primavera
  Bia Sarasini. Lettera prima del voto
  Elezioni Toscana. Lista Bonino-Pannella ricorre Tar Toscana
  Cappato candidato a governatore della Lombardia in alternativa a Formigoni e Penati
  Maurizio Bolognetti. Elezioni regionali fuori legge
  RadicaliMilano. Presto al via raccolta firma per presentazione lista Bonino-Pannella in Lombardia
  Gaspare Serra. Gli “impresentabili”…
  Vincenzo Donvito. Legalità: diritti dei cittadini e diritti dei politici
  Sondrio. Esclusa la Lista Bonino Pannella per insufficienza di firme. Il PDL nel Guinness dei Primati
  Francesco Pullia. “Questione cattolica” o non piuttosto “questione clericale”?
  Primo Mastrantoni. Nucleare. Il Governo approva i criteri ma non individua i siti
  Radicali. La democrazia italiana interrompa il tentativo sovversivo ed eversivo in atto da parte di Silvio Berlusconi
  Marino Badiale, Massimo Bontempelli. Lettera dal fondo dello sfacelo
  Emma Bonino: «Le mie condizioni per l'alleanza»
  Emma Bonino candidata governatrice della Regione Lazio
  Francesco Poirè. Alcuni elettori sono più cittadini di altri
  Presidente Formigoni e Consiglio regionale ABUSIVI!
  Lista Bonino Pannella: sabato tavolo in piazza a Chiavenna
  Fotoarchivio. REGIONE ABUSIVA!
  Milano. Prossimi appuntamenti Radicali
  Peppe Sini. Una dichiarazione di voto
  Ouattara Gaoussou. Quando gli immigrati chiedono legalità
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy