Venerdì , 06 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò Madama [ARCHIVIO 06-12]
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Roma città sicura? Io aggredita in centro e forze dell'ordine disarmanti
La senatrice Donatella Poretti col suo cane Leon
La senatrice Donatella Poretti col suo cane Leon 
27 Maggio 2008
 

Avevo deciso di sottovalutarlo come un episodio di ordinaria follia quotidiana ma pur sempre nell'ambito di una città che vive civilmente la propria quotidianità. Ma dopo che ho preso atto del parziale rasserenamento degli animi in seguito ai fatti del Pigneto a Roma perché si tratterebbe di violenza pura e non un episodio della diffusa caccia all'immigrato ora in voga, ho deciso di raccontare cosa mi è accaduto sabato scorso, 24 maggio, di mattina alle 11:30 in via Nazionale, sempre a Roma.

Sono giunta nella capitale dalla mia città, Firenze, con un treno in compagnia del mio cane Leon e percorrendo a piedi questa affollata e importante arteria urbana per recarmi al Senato, mentre ero in attesa ad un semaforo sono stata aggredita da un signore “sudiciamente” e malamente vestito fortemente alterato (probabilmente italiano ed ubriaco) che, farfugliando parole incomprensibili, mi ha sferrato un calcio nella pancia ed è andato via. Fortuna per questo tizio che il mio cane non è aggressivo e sostanzialmente “un simpatico coglionazzo” (nonostante la nomea dell'ignoranza mediatica –è un pitbull– faccia intendere il contrario), per cui non mi ha difeso ma ha vomitato dalla paura. La cosa invece importante, oltre alla mia agitazione/impressione e a quella di alcuni gentili passanti, è stata la reazione:

- della polizia che, chiamata, ha preso la segnalazione, dicendo che avrebbe inviato una macchina (che nel giro di mezz'ora non s'è vista) e su richiesta mi ha consigliato di non fare nulla a meno che non volessi fare una denuncia contro ignoti;

- dei vigili urbani in transito in auto: fermati grazie all'aiuto di un passante che aveva visto dove era andato via l'aggressore, facendo presente l'accaduto, dicevano: “perché non andate più avanti che ci sono i carabinieri, noi abbiamo da fare...”. Poi, su insistenza, invertendo il senso di marcia, hanno seguito la direzione dove si era recato l'aggressore.

Ribadisco, alle 11:30 di mattina in via Nazionale.

Ognuno ne tragga le opportune valutazioni. Io, per il momento, mi sento solo a disagio perché, chiedendo aiuto alle forse dell'ordine, anche per evitare che questa persona continuasse a circolare in quelle condizioni, ho percepito come se mi stessero facendo un piacere.

 

Donatella Poretti


Articoli correlati

  Stato di emergenza nazionale? Una trovata autopromozionale che decreta il fallimento della legge Bossi-Fini
  Il razzismo ci rende insicuri. Assemblea pubblica a Roma, martedì 17 giugno
  Gianluca Carmosino. Questa è divenuta l'Italia?
  Valter Vecellio. Dopo Chianciano, una riflessione a margine
  Antonio Stango. Di luce, gioia, diritto e cittadinanza
  Maria G. Di Rienzo. Telefonini
  Carceri. Radicali su detenuto iracheno morto per sciopero della fame a L'Aquila
  Stalking e decreto sicurezza: aggravanti solo per gli ex mariti ed ex fidanzati. E quelli attuali?
  Maria G. di Rienzo. Parliamo di sicurezza
  Valter Vecellio. Allarme sicurezza, denuncia Manganelli. Ipocriti
  Gruppo EveryOne. Brutalmente aggrediti due ragazzi romeni e l'intera famiglia
  Sulla guerra di camorra
  Roma e sicurezza. L'Aduc scrive ad Alemanno
  Flavia Perina e il “Secolo d’Italia” parlano bene di Pannella e dei radicali? Censurati anche loro
  Maria G. Di Rienzo. Sondaggi
  Mao Valpiana. Verona. Militari e mendicanti
  Novara. Corsi e ricorsi... Nulla di nuovo sotto il sole!
  Valter Vecellio. I tg e l'uso politico della paura
  Maria G. Di Rienzo. Sicurezza
  Georgia. Il ministro La Russa ha inviato gli ultimi soldati disponibili nelle piazze italiane?
  A Parma fotografata seminuda prostituta in cella: ma quanto sono bravi i nostri amministratori - sceriffi!
  Marco Lombardi. Allibiti (attori) di fronte al male
  Niccolò Bulanti. E ancora ci dividiamo...
  Maria G. Di Rienzo. Come esseri umani
  Le parole sono pietre
  Mao Valpiana. Un gravissimo atto di discriminazione contro i Rom a Verona
  Sicurezza. Con Bossi-Fini clandestinità è necessità, non reato
  Michelangelo Tumini. Alemanno il sindaco più creativo
  Rita Bernardini. Sicurezza non vuol dire strage di diritto e democrazia
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy