Sabato , 16 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Michelangelo Tumini. Alemanno il sindaco più creativo 
(Maroni: «Dai sindaci mi aspetto creatività»)
12 Agosto 2008
 

Ciao, sono Michelangelo. Vi inoltro il manifesto che ho affisso in bacheca nel mio comune di residenza – Offagna (An), ovviamente l'informazione è per chi non mi conosce.

Spero di continuare a sollecitare una ricostituzione della Sinistra che non solo si oppone, ma progetta un nuovo futuro. È una speranza per ricominciare.

 

 

Alemanno il sindaco più creativo

(Maroni: «Dai sindaci mi aspetto creatività»)

 

Il ministro degli interni Maroni, sbeffeggiato da tutti i paesi per le misure messe in campo, dopo la conferma avuta dalla sua maggioranza ha dichiarato: «Adesso mi aspetto -nella fase attuativa del decreto sulla sicurezza- “creatività” da parte dei sindaci».

Confidiamo nel buon senso del nostro sindaco affinché non si spremi le meningi per far godere Maroni -il ministro leghista- prevedendo un’ipotesi di reato contro la sicurezza per chi venga trovato a mettere i fiori sul cannone.

L’economia sta attraversando un ciclo molto delicato i cui effetti, qualche accorto economista li definisce di carattere strutturale e di lungo periodo, ma che quelli al soldo del potere si vergognano a chiamarlo con il termine più appropriato: recessione. Invece, usano termini più sofisticati e per addetti ai lavori stagflazione. Per dire, comunque, la stessa cosa cioè stagnazione più inflazione.

Siamo di fronte ad un ciclo economico dove le imprese sono ferme (l’economia è ferma) ma i prezzi all’origine (solo per alcuni tipi di materie prime) crescono. Però, non crescono soltanto i beni che ne derivano, ma crescono anche i prezzi degli alimentari e di tutti quelli di prima necessità, provocando un calo di consumi anche in quelle famiglie ritenute fino a ieri benestanti.

Rispetto ad una situazione che richiederebbe l’uso di manovre mirate a ridare potere d’acquisto alle famiglie, si è scelto di dare l’assalto alle ultime risorse pubbliche per finanziare opere che invece di creare ricchezza continuano a sprecarla.

I fondi (30 milioni di Euro) investiti per l’utilizzo di militari per l’ordine pubblico, avrebbero potuto essere utilizzati per incrementare gli stipendi di carabinieri, polizia e finanza nonché per mettere la benzina nelle loro auto per fare il servizio loro assegnato. Quei fondi, di fatto, hanno finora fatto soltanto pavoneggiare il ministro La Russa, visto che:

  • i morti sul lavoro aumentano invece di diminuire; (vedi dati Censis mese di luglio 2008)

  • i rifiuti continuano a restare o bruciare nelle strade del napoletano; (vedi sito internet: www.laterradeifuochi.it)

  • e nelle strade di Roma ci sono tante persone che rovistano nei cassonetti per trovare cose che consentano loro di mangiare.

Vogliamo attirare l’attenzione proprio su questo ultimo punto, ed in particolare sulla creatività del sindaco di Roma Alemanno.

Forte dell’invito del suo ministro degli interni ha emanato un’ordinanza con cui si vieta di rovistare nei cassonetti, pena l’arresto.

La forza di questo governo di destra sta nel perseguire e mostrare i muscoli con i ladri di polli, i senzatetto, i lavavetri… etc. etc., ma di essere debole… debole… debole… con chi corrompe, collude e smuove in modo illegale fiumi di fondi. Attività che se seguissero le vie normali, come quelle praticate da tanti onesti operatori industriali, commerciali, artigianali, le imposte che se ne ricaverebbero sarebbero sufficienti ad attuare ben dieci finanziare (l’evasione accertata sui traffici e commerci illegali è pari a circa 200 miliardi di Euro all’anno).

L’economia si può risanare intervenendo su quei traffici, ma noi siamo un popolo che si fa affascinare da chi ci racconta che gli asini volano o che il nemico da battere è il precario che vuole essere stabilizzato, o l’immigrato che per mangiare è disponibile a lavorare “a nero”, a prostituirsi, a spacciare droghe, i cui beneficiari veri sono poi sempre e soltanto quegli stessi che con i traffici illegali continuano a condizionare la vita non solo di questa nostra Italia, ma di tanti altri paesi che consentono lo sfruttamento il riciclaggio e non buon ultimo: il paradiso fiscale.

 

Sinistra Democratica

Per il Socialismo Europeo

Ambito Aspio – Musone

 

cicl. in proprio -Michelangelo Tumini-


Articoli correlati

  Novara. Corsi e ricorsi... Nulla di nuovo sotto il sole!
  Maria G. Di Rienzo. Telefonini
  Carceri. Radicali su detenuto iracheno morto per sciopero della fame a L'Aquila
  Stalking e decreto sicurezza: aggravanti solo per gli ex mariti ed ex fidanzati. E quelli attuali?
  Georgia. Il ministro La Russa ha inviato gli ultimi soldati disponibili nelle piazze italiane?
  Il razzismo ci rende insicuri. Assemblea pubblica a Roma, martedì 17 giugno
  Gianluca Carmosino. Questa è divenuta l'Italia?
  Valter Vecellio. Dopo Chianciano, una riflessione a margine
  Antonio Stango. Di luce, gioia, diritto e cittadinanza
  Maria G. di Rienzo. Parliamo di sicurezza
  Sulla guerra di camorra
  Roma città sicura? Io aggredita in centro e forze dell'ordine disarmanti
  Gruppo EveryOne. Brutalmente aggrediti due ragazzi romeni e l'intera famiglia
  Flavia Perina e il “Secolo d’Italia” parlano bene di Pannella e dei radicali? Censurati anche loro
  Maria G. Di Rienzo. Sondaggi
  Mao Valpiana. Verona. Militari e mendicanti
  Valter Vecellio. Allarme sicurezza, denuncia Manganelli. Ipocriti
  Valter Vecellio. I tg e l'uso politico della paura
  Maria G. Di Rienzo. Sicurezza
  Le parole sono pietre
  A Parma fotografata seminuda prostituta in cella: ma quanto sono bravi i nostri amministratori - sceriffi!
  Roma e sicurezza. L'Aduc scrive ad Alemanno
  Marco Lombardi. Allibiti (attori) di fronte al male
  Stato di emergenza nazionale? Una trovata autopromozionale che decreta il fallimento della legge Bossi-Fini
  Niccolò Bulanti. E ancora ci dividiamo...
  Maria G. Di Rienzo. Come esseri umani
  Rita Bernardini. Sicurezza non vuol dire strage di diritto e democrazia
  Mao Valpiana. Un gravissimo atto di discriminazione contro i Rom a Verona
  Sicurezza. Con Bossi-Fini clandestinità è necessità, non reato
  Prezzi: commissione senatoriale di controllo
  Mozione al Senato contro l'aumento dei prezzi. Uso inutile e dannoso delle istituzioni
  Prezzi. Task force del Governo... che paura per i commercianti!
  Caro Prezzi. Liberalizzare e destatalizzare!
  Prezzi. Che fanno gli organi competenti?
  Mister Prezzi. A cosa serve visto che fa cose che già fanno altri? Interrogazione
  Finanziaria. Mister Prezzi? Una bufala. Aduc contraria
  Vincenzo Donvito. Mister Prezzi. È il caso mettere la parola fine?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy