Lunedì , 15 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Telluserra
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Riccardo Cardellicchio: L'uomo proiettile. Da "Miniature"
17 Aprile 2009
 

Era un uomo proiettile. Sua moglie non voleva che lo fosse. Ma lui insisteva.

Non sapeva fare altro. Non si sentiva di fare altro.

Sì, era consapevole che rischiava grosso ogni volta. Lo testimoniava il suo corpo. S’era rotto più d’una volta le braccia, le gambe, le costole.

Roba da pazzi.

Ma farsi catapultare da un cannone era stato il sogno che lo aveva preso fin da ragazzo, da quando aveva visto uno della famiglia Zacchini – famiglia di uomini e donne proiettili.

Emozione infinita.

Era corso a informarsi.

L’uomo proiettile indossa un costume attillato, di cuoio, casco e maschera d’amianto.

L’uomo proiettile va su fino a trenta metri. C’è chi sviene e si riprende poco prima di tornare giù, di finire nella rete. Tra gli applausi, i più calorosi.

Un numero costellato di morti. Dall’inizio. Muore, nel 1886, l’inventore del numero. Certo Alessandrini. E’ seduto sul cassone delle polveri quando esplode, chissà per quale motivo.

Dopo Alessandrini, la gente corre ad ammirare miss Zazel e miss Kent.

Belle e fragili. Così fragili da durare poco.

Nel 1930, il gesto eroico, il nonplusultra: Harvey Powers viene proiettato da un cannone posto su un aereo in volo. Atlantic City seguì l’impresa con il fiato sospeso e assistette a una morte assurda.

Powers non riuscì ad aprire il paracadute e precipitò in mare.

La famiglia Zacchini. Trenta persone nel 1948. Tutte con il chiodo fisso.

Edmondo, il capostipite, si spezza una gamba e diventa storpio. Troppo violenta la propulsione. Lo sostituisce Ugo, che non ha sorte migliore. Roberto e Silvana, sua sorella, si fanno sparare con un cannone a due posti. Muore, Roberto. E la donna finisce all’ospedale con commozione cerebrale: la rete su cui è finita ha ceduto di schianto.

Lui li aveva seguiti, gli Zacchini. Sapeva che erano italiani, ma non di dove.

Ogni componente della famiglia, appena maggiorenne, si faceva catapultare.

Paura della morte? Neanche un briciolo.

Aveva imparato da loro a non arrendersi.

La moglie insisteva perché smettesse.

Aveva messo insieme un po’ di soldi esibendosi in Italia e in Europa.

“Luigi, così non posso andare avanti”.

“Ancora un’esibizione, Giovanna”.

Volle farsi sparare a duecento chilometri l’ora.

C’erano almeno mille persone a guardarlo. Centinaia, i bambini.

Era un bel pomeriggio d’ottobre. Domenica.

S’era rilassato camminando lungo un viale di platani, ricoperto di foglie gialle. Si sentiva in forma.

Tutti i fari su di lui, poi sulla bocca del cannone.

Un momento di silenzio. Poi il rullo di tamburi. Poi lo sparo, colpo pieno che rintronò. E il fumo, che uscì veloce dal cannone. Una palla di fumo verso il cielo. Si disfece lentamente. Fu, però, questione di secondi.

La gente rimase a naso all’insù. Non capendo.

Un inserviente constatò che il cannone era vuoto.

“Lo spettacolo è finito”, disse una voce all’altoparlante.

Ci fu un applauso. Timido.

Si spensero i riflettori.

Una donna si rivolse al marito, che continuava a guardare verso l’alto. “Ma dov’è finito l’uomo proiettile?”.

“Forse era quella nuvola”.

“La nuvola?”

Più in là, una bambina dette di gomito al fratello: “Che dici, l’hanno sparato in paradiso?”.

  

Riccardo Cardellicchio


Articoli correlati

  Riccardo Cardellicchio: E il fiume seccò
  Riccardo Cardellicchio: L'uomo della fornace. Da "Miniature"
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XIII
  Riccardo Cardellicchio. Spike Lee e la strage di Sant’Anna di Stazzema. Miracolo dubbioso.
  Riccardo Cardellicchio: Il corpo. Da "Miniature"
  Riccardo Cardellicchio: La persecuzione degli ebrei in Toscana
  Riccardo Cardellicchio: La donna scomparsa. Da "Miniature"
  Riccardo Cardellicchio: Territorio, male endemico. Lettere dalla Valle dell'Arno 2
  Riccardo Cardellicchio. Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. I
  Riccardo Cardellicchio. Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. II
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. V
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. III
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. IV
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. X
  Riccardo Cardellicchio: Firenze 1857
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XVIII
  In scena “Oriana” di Riccardo Nencini
  Riccardo Cardellicchio: Vento del Nord, Ladri. Da "Miniature"
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. VI
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. VII
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XII
  Riccardo Cardellicchio: La strage nazifascista a Fucecchio.
  Riccardo Cardellicchio: Miniature da Natale a Befana. “Natale”, “Una donna”, “Un uomo”...
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XVII
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. VIII
  Riccardo Cardellicchio: Qui riposa un mulo senza matricola
  Riccardo Cardellicchio: "Proviamo a resistere". Lettere dalla Valle dell'Arno 1
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XVI
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XIX
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XV
  Riccardo Cardellicchio. La ragazza del paese dei calanchi
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XI
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. IX
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb a puntate. XIV
  Riccardo Cardellicchio: Fermate La Pira. Romanzoweb. XX. Ultima puntata
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.8%
NO
 35.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy