Domenica , 16 Giugno 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Gioiosa. Recosol ammaina bandiera francese
17 Giugno 2015
   

Immediatamente dopo il terribile attentato di Parigi alla rivista Charlie Hebdo issammo sulla nostra sede di via Diaz, nel luogo dove i beneficiari dello Sprar di Gioiosa seguono la scuola di italiano, la bandiera francese.

Un segnale di vicinanza ad una nazione attaccata dal terrorismo, un messaggio di chiaro rigetto delle intolleranze religiose, un modo di schierarsi senza se e senza ma a favore della libertà di stampa contro la barbarie del fondamentalismo.

Da qualche giorno, a malincuore, quella bandiera non sventola più sulla nostra sede.

Anche questo vuole essere un segnale. Un segnale di rifiuto verso l’atteggiamento francese che schiera la polizia alla frontiera per impedire il libero passaggio di uomini e donne migranti. Le merci attraversano liberamente la frontiera, agli esseri umani viene impedito.

Rigettiamo la politica delle frontiere chiuse, dei respingimenti, l’Unione Europea non può essere solo quella della moneta e delle banche.

Oggi proprio non ce la sentiamo di lasciare che la bandiera francese sventoli sulla nostra sede.

 

Giovanni Maiolo

Coordinatore Recosol


Articoli correlati

  A-Accoglienza Riace in Festival
  Domani partirà la Carovana Solidale e Resistente
  Giovanni Maiolo. Il Comune di Cinquefrondi chiede il riconoscimento dello status di rifugiato ambientale
  “Scatti di valore”. Recosol ospita quattro studenti di Gioiosa Jonica
  Gioiosa e Riace su Al Jazeera
  Paola Suraci. Recosol, chiuso per minacce
  Recosol: «L’accoglienza non si tocca»
  Anche a Gioiosa i migranti puliscono il paese
  Riace. Recosol a sostegno di Domenico Lucano
  Sprar Recosol di Gioiosa Ionica studiato dalla Harvard University
  Recosol nel Comitato regionale calabrese di Studio sull’immigrazione
  Almamegretta a Gioiosa Ionica
  Congratulazioni ai neopatentati del Progetto Sprar di Gioiosa Ionica
  Assegnato a ReCoSol un bene confiscato alla mafia situato a Gioiosa Jonica
  Gioiosa a Ecofuturo 2. Video FQ.TV con Giovanni Maiolo
  L’11 settembre marceremo scalzi a Gioiosa in solidarietà coi migranti
  Giovanni Maiolo. Parte dalla Calabria la Carovana Solidale e Resistente che andrà in Grecia
  Il libro di Recosol presentato all’Università della Calabria
  Gioiosa Jonica. Convegno “Energia bene comune”
  Tiziana Bruzzese. Gioiosa Jonica: Il progetto Sprar compie un anno
  Scatti di valore e Recosol. Un altro anno insieme
  Incendio allo scuolabus: la solidarietà di Sankara e Recosol all’Amministrazione comunale di Martone (Rc)
  Gianluca Congiusta per la liberazione degli esseri umani
  I migranti dello Sprar di Gioiosa insegnano francese agli studenti italiani
  Re.co.sol. Gioiosa a Ecofuturo
  Sprar di Gioiosa Jonica: dopo le licenze medie due migranti si iscrivono alle scuole superiori
  “Europa: i rifugiati sono nostri fratelli”
  Da Nord a Sud aumentano le adesioni alla Rete dei comuni solidali
  Sprar di Gioiosa Ionica: altri nove migranti ottengono la licenza media
  Gioiosa Ionica. Tante vie per l’integrazione
  Corso di inglese gratuito a Gioiosa Ionica
  Vetrina/ Federica Bonzi. Ritardi di me
  Wolinski, Cabu, Charb, Tignous: non dimentichiamoli e impegniamoci come loro per la libertà
  Giuseppe Civati. Je suis laïque
  Janù per Charlie Hebdo
  Domenica/ Matteo Moca. Dalla Buona Scuola alla Letteratura Che Aiuta a Vivere Meglio
  Iniziative/ 7 febbraio: poesia e arte nella Giornata contro il terrorismo
  Roberto Fantini. Quale sorte per i diritti umani?
  Felice C. Besostri. La strategia del terrore e quali risposte
  Carlo Forin. Strage di libertà in Francia
  Cipi. 7 gennaio 2015, Paris
  Roberto Fantini. Matite temperate e fucili spezzati
  Asmae Dachan. Condanna contro l’attentato al settimanale Charlie Hebdo
  Giuseppe Galimberti. Pensieri sui fatti di Parigi
  L'irriverente. Charlie-Hebdo: No alla pena di morte. Sempre
  Un fumettista ebreo, testimone della Shoah, fra le vittime dell'attacco a Charlie Hebdo
  “Sacra violenza: terrorismo, guerra, religione, dialogo e libertà”
  Roberto Malini. La fede che uccide
  We are Orlando
  Domenica/ Matteo Moca. Non abbiamo paura
  Roberto Malini. Vignette satiriche, spazio di libertà
  Patrizia Garofalo. Fucilata la parola
  Roberto Malini. Il profeta in lacrime
  L'irriverente. Dopo Parigi. Libertà d'espressione: come prima, più di prima...
  Roberto Fantini. Dopo Charlie Hebdo
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy