Domenica , 05 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Lisistrata
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Terremoto Abruzzo. Ripartire con investimenti in democrazia
Soccorritori al lavoro a Onna (foto Keystone / AP)
Soccorritori al lavoro a Onna (foto Keystone / AP) 
10 Aprile 2009
 

Ho ascoltato tutta la sera in Tv la faccenda del terremoto (e già avevo fatto indigestione dal pomeriggio) per capire come sta andando. Attraverso i media ha un timbro fastidiosamente falso, cioè fatta tutta di notizie certe, ma assemblate in modo da “dimostrare” che il governo ha ragione, ma è Bertolaso che sbaglia; che Bertolaso è bravo ma è il governo che fallisce, oppure ancora che governo e Bertolaso sono bravissimi, ma ci sono dei cattivi che vogliono mettere zizzania e far fallire questa memorabile armonia terremotica, cattivi! mammamia!

Chi cerca di dare risposte ragionevoli fa molta fatica a farsi ascoltare.

Ci è mancata e sarebbe proprio stato un servizio da servizio televisivo pubblico, una attenta ricostruzione storica dei terremoti in Italia da Napoli ed Ercolano descritto da Plinio messosi in mare e a Reggio e Messina, fino all'Aquila passando per Avezzano Ancona Friuli Umbria Avellino Sicilia: e come nel tempo si è corsi ai ripari e si è sviluppata una scienza, costruiti rimedi, senza dimenticare le norme di prudenza antiche, quasi proverbiali, accumulate nella memoria dei popoli nei millenni, dal cercar riparo anche sotto un tavolo, non sotto un cornicione o un balcone, fino ad osservare gli animali che si agitano e al mettersi al collo un campanellino e una lampada a batteria in tasca, anche per facilitare le ricerche.

E anche: quali provvedimenti si sono via via presi?: la conclusione è che abbiamo buone leggi, ma non vengono applicate. Non sembra una gran novità: già Dante lamentava «le leggi son: ma chi pon mano ad elle?» ecc. ecc. Quindi sembra alquanto inutile seguitare a chiedersi perché succede, sarebbe meglio chiedersi come si può cambiare questo aspetto fondativo della nostra cultura politica e giuridica nazionale.

 

Credo che lasciando di ripetere domande che hanno molti secoli, o usare tutto il guicciardinismo nel quale bagnamo i piedi e mettiamo germogli, sia meglio che ciascuno esprima una opinione operativa.

Quanto a me credo di poter raccomandare un investimento in democrazia.

Finalmente, essendo ciò che più manca al nostro paese. Ormai le premesse ci sono: da più di mezzo secolo abbiamo una costituzione e per di più molto buona, abbiamo una diffusa scolarizzazione, giornali, partiti, sindacati, associazioni, riviste politiche ecc. ecc. Anche l'uso degli strumenti di una buona cultura politica democratica è diffuso: perciò vi sono tutte le condizioni perché la cittadinanza sollecitata risponda.

Disperavo tuttavia che un linguaggio siffatto potesse insinuarsi nella confusione del dopoterremoto, dato che molte forze oggi tendono a produrre una semplificazione e riduzione della democrazia nel nostro paese: chiamano ciò “modernizzazione”.

Ebbene, mi sbagliavo: tra il fiume di notizie vaghe o nascoste, una ne ho sentita che mi ha davvero consolato e rafforzato: ad Onna i terremotati si sono riuniti in assemblea e hanno discusso, costituito un comitato ed eletto una portavoce, una donna del campo, il che -sia detto con grande mia soddisfazione- interrompe la sequela di discorsi e azioni militarmaschiliste; investire in democrazia ha fatto trovare spazio a una donna e non per piangere. Hanno anche scritto una piattaforma di richieste, tra le quali appena dopo le cose di prima necessità quella di avere case di legno, una cosa modernissima progettata da un ricercatore trentino del CNR e collaudata in Giappone con un progetto di 7 piani, che ha resistito a uno dei terremoti più tremendi da ultimo avvenuto laggiù. Evviva! cose da Partito sociale...

 

Lidia Menapace


Articoli correlati

  Primo Mastrantoni. Terremoto ed election day. Il “pizzo” della Lega
  Valter Vecellio. La situazione: bene le prime case a Onna. Ma...
  Otto per mille. Rivedere il diabolico meccanismo
  Primo Mastrantoni. Terremoto in Abruzzo. Lo Stato che non c'è
  L'Aquila/Napoli. Ospedali che crollano con il terremoto, e quelli da evacuare per le eruzioni?
  Sul terremoto
  Un miliardo per il terremoto, no, meglio per la Chiesa Cattolica. Cittadini italiani o vaticani?
  Renato Pierri. Scurdammece 'o passato
  L’Otto per Mille per ospedali, asili nido, scuole, biblioteche, università in Abruzzo
  L’Aquila-Ovindoli. Da domani a domenica, il Comitato nazionale di Radicali Italiani
  Bruna Spagnuolo. La terra trema
  Terremoto Abruzzo. Previsioni: falso allarme da denunciare o metodo scientifico da sostenere? Interrogazione
  La tragedia in Abruzzo: avviare il piano di rottamazione del patrimonio immobiliare post-bellico privo di criteri antisismici
  Marco Perduca. Terremoto: non c'è bisogno di ulteriori tasse, basta l'8x1000. Che aspetta Berlusconi a chiederlo?
  Elisa Merlo. Più che 'l dolor potrà 'l timor?
  Paola Mara De Maestri. Vedo il terremoto e ricordo l’alluvione
  Doriana Goracci: L’altra verità sul terremoto in Abruzzo. Il caso Giampaolo Giuliani.
  Vincenzo Donvito. Terremoto e soldi: Tremonti senza ritegno, conferma la sudditanza al Vaticano
  Terremoto. Tremonti Vs No profit
  L'Aquila. “Non potete restare così...”
  Doriana Goracci: Risposta a "Cavallotti" con coordinate per aiutare i terremotati dell'Abruzzo
  Luciano Martocchia. Da Annozero all'annozero
  L’Aquila. Una sede per la Facoltà di Lettere e Filosofia
  Terremoto. Animali domestici. Non dimentichiamoli. Raccolta fondi
  Terremoto Abruzzo. Ampliare le case o renderle sicure?
  Macerie di democrazia. SOS L'Aquila chiama Italia
  Doriana Goracci: Terremoto a sorpresa? rilevazioni annunciavano sua presa.
  Alessandra Borsetti Venier. La diaspora dei terremotati aquilani
  Terremoto. 8 o 5 per mille: la disinformazione degli zuavi delle gerarchie vaticane
  Vetrina/ Paolo Ruffilli. Dalle pareti aperte
  Valter Vecellio. Carcere, nucleare, morti sul lavoro, terremoto in Abruzzo, dissenso in Cina... nessuna notizia
  Primo Mastrantoni. Appello a Berlusconi
  Valter Vecellio. Reato di sciacallaggio: più che nuove leggi si assicuri la certezza della pena
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy