Martedì , 10 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Carlos Alberto Montaner. Un altro che è disposto a morire
22 Giugno 2010
 

A Cuba da alcuni giorni Juan Juan Almeida si è dichiarato in sciopero della fame fino a quando Raúl Castro non gli permetterà di lasciare l’Isola per alcune settimane per farsi visitare da un medico in Belgio e per poter abbracciare la sua famiglia, oggi residente nell’esilio. Il padre di Juan Juan era il generale Juan Almeida, uno dei pochi neri che ha accompagnato Fidel Castro in tutte le sue avventure rivoluzionarie. Morì l’anno scorso e lo seppellirono con grandi onori.

Juan Juan, il figlio, è molto malato. Soffre di una rara malattia delle ossa e delle articolazioni che a Cuba non sanno come curare. I belgi, invece, hanno sviluppato un efficace trattamento. Raúl Castro che conosce Juan Juan da quando era un bambino, non vuole lasciarlo andare all’estero per cercare di curarsi. Desidera vederlo morire sull’Isola. Perché? Non si sa con certezza, ma la spiegazione confidenziale che ha fornito un ambasciatore cubano è che si tratta del capriccio criminale di una donna che odia Juan Juan. Una donna per la quale Raúl Castro ha una speciale predilezione.

Uno dei problemi più gravi di questo paese è che i fratelli Castro sono i padroni della vita e della morte di tutti i cubani. Fidel decise che la dottoressa Hilda Molina (foto), un’eminente neurochirurga, non sarebbe dovuta andare in Argentina per ricongiungersi al figlio e al nipote perché il suo ingegno apparteneva alla rivoluzione. Fu così che la tenne sequestrata per oltre un decennio fino a quando non si stancò e concesse la sua libertà come dono in occasione del matrimonio di Cristina e di Néstor Kirchner. Raúl si comporta allo stesso modo. Incarcera, scarcera, lascia morire o salva chi ritiene opportuno. A Cuba non esiste altra legge se non la sua volontà. Non è perché Juan Juan Almeida è il figlio di un “eroe” e per questo motivo non può andare all’estero. In Florida vivono due figlie di Fidel. In realtà, non c’è un leader rivoluzionario che non abbia parenti stretti all’estero. Il problema è un altro. Questo è il tipico atteggiamento degli schiavisti.

 

Carlos Alberto Montaner

Traduzione di Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Juan Juan Almeida obbligato a restare
  Juan Juan Almeida esce da Cuba. Reina Luisa Tamayo apre un blog
  Gordiano Lupi. Nuovi blogger e repressione
  “Per Dio, mi considero un essere vivente... un cubano, un avanero!” Yoani Sánchez intervista Juan Juan Almeida (2ª parte)
  Cuba. Juan Juan Almeida in sciopero della fame
  Dal Twitter di Yoani Sánchez. Preoccupazione per Juan Juan Almeida
  Juan Juan Almeida riabbraccia i suoi cari
  “Sono avanero di nascita e di cuore”. Yoani Sánchez intervista Juan Juan Almeida (1ª parte)
  Reazioni alla morte di Orlando Zapata Tamayo
  Yoani: Anche per oggi non si viaggia
  Coco Fariñas in sciopero della fame e della sete
  “Il governo cubano usa il terrore contro la penna”. Espulso da Cuba un giornalista spagnolo
  Yoani Sánchez. La luce in fondo al tunnel
  Lettera della figlia di Juan Juan Almeida al Vaticano
  Di nuovo arrestato Luis Felipe Rojas Rosabal
  Fidel Castro fa marcia indietro sulla guerra nucleare
  L'Avana. Fermato Juan Juan Almeida?
  Cuba. Un 8 settembre di arresti e violenze
  I desideri proibiti di Yoani Sánchez
  Un socialismo dal volto capitalista
  Carlos Alberto Montaner. La primavera latinoamericana
  “Havana Real” di Yoani Sánchez presentato a Miami
  “El otro paredón”, L’altro muro. Assassinio della reputazione a Cuba
  Carlos Alberto Montaner. La nuova morte di Fidel Castro
  Carlos Alberto Montaner. Trionfa Chávez. Si consolida Capriles
  Carlos Alberto Montaner. I tre misteri di Hugo Chávez
  Miami. Muore suicida lo storico cubano Carlos Ripoll
  Cuba libre era solo un cocktail
  Carlos Alberto Montaner. La Cuba di Raúl Castro: il lato peggiore dei due mondi
  Obama e Raúl Castro: incontri e disincontri
  Gordiano Lupi. Jeffrey Goldberg risponde a Fidel: “Nessun malinteso!”
  Gordiano Lupi. Il Granma diffama Carlos Alberto Montaner
  Carlos Alberto Montaner. Anatomia del tentativo di assassinare la mia reputazione
  “El otro paredón”: Distruzione della reputazione a Cuba
  La moglie del colonnello. Gordiano Lupi intervista Carlos Alberto Montaner
  Gordiano Lupi. Il periodico di Yoani
  Gordiano Lupi. Conversazione con Carlos Alberto Montaner
  Álvaro Vargas Llosa. Una principessa tra due mondi
  Gordiano Lupi alle Isole Tremiti con Carlos Alberto Montaner per “La moglie del colonnello”
  Carlos Alberto Montaner. Cuba dopo Chávez
  Carlos Alberto Montaner. Quel che il Papa ha visto a Cuba
  Anna Cherubini. Le domande da fare a Montaner
  Carlos Alberto Montaner. HAVANA REAL di Yoani Sánchez
  Yoani Sánchez ospite virtuale alla Fiera del Libro di Miami
  Con "La moglie del colonnello" di Carlos Alberto Montaner
  Letteratura e censura a Cuba
  Prensa Gulag. Il nuovo romanzo di Julio San Francisco
  Carlos Alberto Montaner. Benvenuto, Pablo Milanés
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy