Martedì , 07 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Virgilio Piñera. Reversibilità (1978) 
Omaggio al poeta, nel Centenario della nascita
01 Novembre 2012
 

Reversibilità

 

Circondato da uno sciocco, un muto e un cieco

- decorazioni mostruose del negozio -,

attendi il tuo turno dal barbiere.

Loro hanno il vantaggio

di essere fuori dal tempo.

Sacri e consacrati

per una morte in vita,

niente potrebbe ferirli.

Ma tu esisti, esisti a metà,

in uno strano modo di esistere.

Tra i molti paradisi di questo mondo

nessuno ti toccò in sorte.

Il tuo ruolo è testimoniare

il tremendo divertimento degli altri,

e tramite la parola, trasformare

quel piacere in qualcosa di più sublime.

 

E mentre abbellisco il prossimo,

mi imbruttisco fino ad acquisire la maschera grottesca

di chi esiste a metà, soffre nel ceppo dei suoi giorni

immaginari, e la sua maschera corrode il suo volto reale.

 

Da bambino già fingevi d’essere un altro.

Tu non potevi essere tu.

Se vedevi un albero non era un albero,

era qualcosa d’indecifrabile.

Qualcosa che, indescrivibile, diventava il tuo altro io.

Intanto i frutti del paradiso terrestre

si allontanavano da te in una barca nera

costruita con parole ermetiche,

tanto indecifrabili come te stesso.

 

Ora il barbiere impugna la lama,

e si prepara a radere il cliente cieco,

che prova quasi l’orgasmo

quando la lama gli lambisce il pomo d’Adamo.

Ma è un cliente, e la lama è inoffensiva.

Non si abbatterà sulla giugulare né falcerà la sua vita.

Ma io vedo fiumi di sangue,

il barbiere trasformato in Jack lo squartatore,

il cieco come una donna fatale, riceve quel che merita.

La scena è così perfetta, così propizia.

Qua lo specchio moltiplica le passioni,

una poltrona è il letto della concupiscenza,

e questo asciugamano un torrente di lacrime.

L’amante tradito impugna la lama.

Bisogna vedere come si sovrappone un barbiere

a un uomo folle di passione,

e un cliente cieco a una cortigiana sgozzata.

L’irreale è realtà, il minuscolo, grandioso.

E anche se nessuno se ne accorge, finisco per trasformare il mondo.

Soltanto mio, atemporale. Loro continuano intatti.

 

- Grazie - dice il cieco. - Quanto le devo?

E lo sciocco ripete: Quanto le devo?

E ride senza sapere di cosa ride.

Non lo vedono. Non possono vederlo.

Ma tutti, ormai fuori dal tempo, sono figure giacenti.

Li animo man mano che sviluppo la trama.

- Signore - mi dice il barbiere. - È il suo turno.

- Signora - mi dice l’amante tradito, - raccomanda la tua anima.

- Signore - mi dice il barbiere, - la rado?

- Signora - mi dice l’amante tradito, - mi appresto a sgozzarla.

Sgorga il sangue dalla mia carotide, tremo come un invasato.

- Si sente male, signore? - mi chiede il barbiere innocente.

 

Perfettamente rasato abbandono il negozio di barbiere,

e perfettamente sgozzato mi portano alla morgue.

Un mondo gelatinoso nel quale scivolo a ogni passo

mi avvolge nelle sue ondate di realtà luminose.

Il tempo smette di passare, anche il sole

si è occultato, e la notte non esiste.

Il barbiere legge in casa sua il giornale,

il muto inghiotte il suo boccone, il cieco s’immerge nel sonno,

con le sue grida popola l’idiota la piazza deserta.

Ma tutti loro, senza saperlo neppure,

seguono lungo un viale il mio corteo funebre:

sono una puttana famosa che è stata appena sgozzata.

 

(1978)

 

 

Questa poesia non è mai uscita in italiano. È stata scritta un anno prima della morte. Racconta la poetica surreale di Virgilio Piñera, sia come drammaturgo che come scrittore.

Geniale, a mio parere. (Gordiano Lupi)


Articoli correlati

  Virgilio Piñera. Il ballo (1944)
  Lezama Lima e Virgilio Piñera, due scrittori per un destino
  Karla Suárez. La viaggiatrice
  Virgilio Piñera. L’album (1944)
  Virgilio Piñera. Una desnudez salvadora
  Virgilio Piñera. Il poeta di bronzo (1978)
  Gordiano Lupi. Un poeta di nome Virgilio
  Virgilio Piñera. Grafomanía
  Virgilio Piñera. Due o tre segreti, Parole di giovane (1978)
  Gordiano Lupi. Il centenario di Virgilio Piñera
  Cuba libre era solo un cocktail
  Virgilio Piñera. Unión indestructible
  Gianni Minà racconta Cuba
  Virgilio Piñera. La decorazione (1956)
  Gordiano Lupi. Il regime cubano riabilita Cabrera Infante
  Virgilio Piñera. Il parco (1944)
  Virgilio Piñera. El cubo / Il secchio
  Virgilio Piñera. Come ho vissuto e come sono morto (1956)
  Virgilio Piñera. La battaglia (1944)
  Virgilio Piñera. Le nozze (1944)
  Yoani Sánchez. Soluzioni
  Il fantasma di Yoani Sánchez alla fiera di Torino
  Virgilio Piñera. Colui che venne a salvarmi (1967)
  Cuba. Omofobia e ragion di Stato
  Virgilio Piñera. Nel Gatto Torto (1967)
  Gordiano Lupi: L’Avana secondo Virgilio Piñera
  Virgilio Piñera. Tra il freddo e il caldo (1959)
  Ángel Santiesteban. Il triste centenario di Virgilio Piñera
  Virgilio Piñera. Progetto per un sogno (1944)
  Virgilio Piñera. Il negozio (1944)
  Patrizia Garofalo. Ricordo di Virgilio Piñera
  Rafael Alcides. Appunti per un discorso per i 100 anni di Virgilio Piñera
  Virgilio Piñera. La isla en peso (1943)
  Poesie di Virgilio Piñera: Le Furie
  Virgilio Piñera. Discorso contro la vasca da bagno non incassata (1962)
  Altre poesie di Virgilio Piñera
  Il giorno di Hugo Chávez e di Virgilio Piñera
  Il peso di un’isola. Opera poetica di Virgilio Piñera
  Virgilio Piñera. Canto funebre per la morte del Principe Fuminaro Konoye (1946)
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy