Venerdì , 13 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Virgilio Piñera. Unión indestructible
16 Gennaio 2012
   

NUESTRO AMOR VA DE MAL en peor. Se nos escapa de las manos, de la boca, de los ojos, del corazón. Ya su pecho no se refugia en el mío y mis piernas no corren a su encuentro. Hemos caído en lo más terrible que pueda ocurrirle a dos amantes: nos devolvemos las caras. Ella se ha quitado mi cara y la tira en la cama; yo me he sacado la suya y la encajo con violencia en el hueco dejado por la mía. Ya no velaremos más nuestro amor. Será bien triste coger cada uno por su lado.

Sin embargo, no me doy por vencido. Echo mano a un sencillo recurso. Acabo de comprar un tambor de pez. Ella, que ha adivinado mi intención, se desnuda en un abrir y cerrar los ojos. Acto seguido se sumerge en el pegajoso líquido. Su cuerpo ondula en la negra densidad de la pez. Cuando calculo que la impregnación ha ganado los repliegues más recónditos de su cuerpo, le ordeno salir y acostarse en las losas de mármol del jardín. A mi vez, me sumerjo en la pez salvadora. Un sol abrasador cae a plomo sobre nuestras cabezas. Me tiendo a su lado, nos fundimos en estrecho abrazo. Son las doce del día. Haciendo un cálculo conservador espero que a las tres de la tarde se haya consumado nuestra unión indestructible.

 

 

VIRGILIO PIÑERA

Unione indistruttibile

 

IL NOSTRO AMORE VA DI MALE in peggio. Ci sfugge dalle mani, dalla bocca, dagli ochi, dal cuore. Il suo petto non si rifugia più nel mio e le mie gambe non le corrono incontro. Siamo caduti nella cosa più terribile che possa capitare a due amanti: ci restituiamo i nostri volti. Lei si è tolta la mia faccia e la tira sul letto; io mi sono tolto la sua e la incastro con forza nel buco lasciato dalla mia. Adesso non veglieremo più il nostro amore. Sarà molto triste andare ognuno per la propria strada.

Ma non mi do per vinto. Ho ancora una piccola risorsa. Ho appena comprato un tamburo di pece. Lei, che ha intuito le mie intenzioni, si spoglia in un batter d’occhio. Subito dopo si immerge nel liquido appiccicoso. Il suo corpo ondeggia nella nera densità dela pece. Quando ritengo il liquido abbia impregnato le pieghe più recondite del suo corpo, le ordino di uscire e di coricarsi sulle lastre di marmo del giardino. A mia volta, mi immergo nella pece salvifica. Un sole torrido cade a piombo sulle nostre teste. Mi sdraio accanto a lei e ci uniamo in uno strettio abbraccio. È mezzogiorno. Faccio un calcolo prudente e spero che alle tre del pomeriggio si sia consumata la nostra unione indistruttibile.

 

Traduzione di Gordiano Lupi

da El que vino a salvarme (1962)


Articoli correlati

  Virgilio Piñera. Progetto per un sogno (1944)
  Virgilio Piñera. Come ho vissuto e come sono morto (1956)
  Gordiano Lupi. Il regime cubano riabilita Cabrera Infante
  Virgilio Piñera. Tra il freddo e il caldo (1959)
  Il peso di un’isola. Opera poetica di Virgilio Piñera
  Virgilio Piñera. Il poeta di bronzo (1978)
  Rafael Alcides. Appunti per un discorso per i 100 anni di Virgilio Piñera
  Virgilio Piñera. Nel Gatto Torto (1967)
  Virgilio Piñera. Canto funebre per la morte del Principe Fuminaro Konoye (1946)
  Virgilio Piñera. Il parco (1944)
  Virgilio Piñera. Grafomanía
  Virgilio Piñera. La isla en peso (1943)
  Gordiano Lupi. Il centenario di Virgilio Piñera
  Il giorno di Hugo Chávez e di Virgilio Piñera
  Virgilio Piñera. Una desnudez salvadora
  Virgilio Piñera. Due o tre segreti, Parole di giovane (1978)
  Cuba libre era solo un cocktail
  Gordiano Lupi. Un poeta di nome Virgilio
  Lezama Lima e Virgilio Piñera, due scrittori per un destino
  Virgilio Piñera. La decorazione (1956)
  Cuba. Omofobia e ragion di Stato
  Virgilio Piñera. L’album (1944)
  Virgilio Piñera. El cubo / Il secchio
  Virgilio Piñera. Le nozze (1944)
  Poesie di Virgilio Piñera: Le Furie
  Yoani Sánchez. Soluzioni
  Gordiano Lupi: L’Avana secondo Virgilio Piñera
  Il fantasma di Yoani Sánchez alla fiera di Torino
  Altre poesie di Virgilio Piñera
  Karla Suárez. La viaggiatrice
  Virgilio Piñera. Reversibilità (1978)
  Ángel Santiesteban. Il triste centenario di Virgilio Piñera
  Virgilio Piñera. Il negozio (1944)
  Patrizia Garofalo. Ricordo di Virgilio Piñera
  Gianni Minà racconta Cuba
  Virgilio Piñera. La battaglia (1944)
  Virgilio Piñera. Discorso contro la vasca da bagno non incassata (1962)
  Virgilio Piñera. Il ballo (1944)
  Virgilio Piñera. Colui che venne a salvarmi (1967)
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy