Lunedì , 19 Novembre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Lombardia Possibile chiede il ritiro dell'adesione di Regione Lombardia al Family Day
25 Gennaio 2016
 

Occorre partire dalla conclamata evidenza che l’omosessualità è un fatto normale e naturale e «...non implica un deterioramento nel giudizio, nell’adattamento, nel valore o nelle generali abilità sociali o motivazionali di un individuo». Questa evidenza, ad oggi, non sembra ancora essere riconosciuta da alcuni...

È allarmante che persone gay e lesbiche (solo per generalizzare) non possano godere nel nostro Paese di forme di tutela sociale e giuridica che regolamentino i diversi aspetti della loro vita... Siamo fanalino di coda tra gli stati che hanno provveduto a legiferare sull’argomento.

Sul perchè siamo a questo punto si possono fare molte considerazioni, ma oggi se ne impone una su tutte: l’atteggiamento di alcune istituzioni è ormai privo di etica, di terzietà... di senso della misura.

Di seguito propongo un comunicato stampa al quale il comitato POSSIBILE Lettera VII – di Morbegno e provincia ha aderito convintamente... (Martina Simonini)

 

 

Il Presidente Roberto Maroni ha di recente annunciato che Regione Lombardia parteciperà ufficialmente al “Family Day”, manifestazione in favore della famiglia tradizionale, che si svolgerà a Roma sabato prossimo 30 gennaio 2016.

L’adesione, sostenuta in Consiglio Regionale da buona parte della Lega e NCD, avverrà mandando a Roma il gonfalone della Regione.

Il Presidente ha inoltre utilizzato la facciata del Palazzo della Regione per promuovere l’evento, componendo mediante l’illuminazione delle finestre la grande scritta “Family Day”, visibile da gran parte della città.

I Comitati lombardi di POSSIBILE dichiarano il proprio disappunto per l’uso strumentale e pretenzioso del simbolo e della sede della Regione e si dissociano con forza da questa iniziativa.

Ritengono infatti che le posizioni espresse dal Family Day riguardo la famiglia e le unioni civili non possano essere considerate rappresentative dell’opinione di tutti i cittadini che in questa Regione risiedono.

In particolar modo non rispondono alle posizioni dei cittadini che POSSIBILE rappresenta e che, al contrario, si battono per il matrimonio egualitario e le adozioni anche per i single.

Per questa ragione, a chi ha la pretesa di rappresentare anche chi dissente, chiedono il ritiro del gonfalone di Regione Lombardia dalla manifestazione di Roma e lo spegnimento della scritta “Family Day” sulla facciata del Palazzo della Regione Lombardia.

 

Comitati A. Olivetti Milano - Agorà Milano - Alex Langer Varese - Arti, Musica e Teatro Milano - I bastioni di Orione Bergamo - 100 passi Pavia - Città di Suzzara - Grande Mantova - Il semaforo blu Lissone - La zanzara Pavia - Lettera VII Morbegno - Loreto Possibile Milano - Mantova - Margherita Hack Como - Monza Possibile - Pirata Pioltello - Primavera Possibile Milano - Quattordici luglio Arcore - Resegone Lecco - Rosa Luxemburg Magenta - Rosa Parks Milano - Rosa Parks Varese - Socialismo liberale Milano - Ventotto Maggio Brescia - Walter Bonatti Pioltello

 

 

»» Vedi anche

Dopo la scritta Family Day, Patto civico fuori dalle commissioni: occorre chiarimento


Articoli correlati

  Sveglia Arezzo: è ora di essere civili!
  Lo stesso amore Gli stessi diritti
  Possibile in piazza sabato 23 gennaio per #SVEGLIAITALIA
  Sondrio. Coppie irregolari. Oltre i luoghi comuni
  L'irlandese incoraggiante ammonimento
  Pietro Yates Moretti. Unioni civili e Family Day
  Radicali Milano. Tavoli, leggi, matrimoni e congressi
  Benedetto Della Vedova. Su unioni civili normali divisioni in maggioranza
  Sergio Rovasio. Giovanardi parla cinque giorni a settimana di gay: roba da Freud
  Vetrina/ Gigi Fioravanti. Family Day
  Alessandro Gallucci. Genitori per concorso
  Cassazione. Adozio­ne coparentale: Un passo avanti verso civiltà
  Mauro Biani. #Famiglia
  Clara Comelli. Unioni civili, bicchiere pieno solo con le nozze egualitarie
  Benedetto Della Vedova. Non è la legge che inventa le “famiglie gay”
  Miriam Della Croce. L'intelligenza di Carlo Giovanardi. A vederlo non sembra
  L'ennesimo fallimento sui diritti delle coppie gay sarebbe una sconfitta per l’Italia, non per i laici
  Mario Lucchini. Unioni civili
  Enea Sansi. Madre surrogata
  Left: Cosa c’è dietro alla crociata contro le unioni civili che andrà in scena al Family day
  Morbegno. Il circolo PD sulle unioni civili
  Famiglia? No, famiglie! Tutti a Milano l'8 novembre!
  Certi Diritti e i Radicali invitano Berlusconi alla contro- conferenza sulle famiglie
  Enea Sansi. La confusione dell'articolo 7
  Cirinnà e Scalfarotto. Persone, coppie e famiglie omosessuali sono esattamente uguali a persone, coppie e famiglie eterosessuali
  Primo Mastrantoni. Unioni civili
  Renato Pasqualetti. Siamo tutti omosessuali
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.4%
NO
 26.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy