Martedì , 23 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò mediorientale
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Asmae Dachan. La Siria e la primavera spezzata
13 Marzo 2016
 

Questo anticipo di primavera interrotto mi fa pensare ai sogni rubati con la violenza, a quelle speranze di un’umanità in cerca di pace, di un’armonia autentica tra le persone, di una giustizia sociale. Sogni distrutti in nome del potere e di una dilagante demagogia.

Quei canti di libertà soffocati nel sangue spezzano il cuore, ma guardando i giovani che come usignoli scendevano e continuano a scendere a petto nudo nelle piazze, armati soli delle proprie voci e del proprio desiderio di libertà, qualche barlume di speranza sembra farsi strada.

La primavera non può cancellare quasi mezzo secolo di oscurità. Serviranno molte albe e molti tramonti, tanti giorni che si rincorreranno sui calendari appesi a pareti che continuano a crollare. La strada è in salita, i germogli fioriscono solo schiudendosi, i frutti maturano solo quando i petali danzano a terra cullati dal vento.

La Siria è piena di germogli e quando splende il sole, o quando la luna rischiara il cielo, anche coperta di macerie, la Siria è bellissima. Adornata dei vessilli di libertà che rendono omaggio a chi, in nome della libertà, è caduto come un fiore ancora chiuso.

Perdere il proprio sogno è come sopravvivere a una persona cara, è come essere morsi al petto e vedersi strappare strati di pelle e carne; la ferita non si richiude e continua a bruciare. Ma le persone che amiamo continuano a vivere dentro di noi e intorno a noi, proprio come il sogno di libertà, che sarà vivo finché avremo respiro.

E mentre scrivo queste parole vedo sorridere quelle schiere di giovani che non ci sono più, e tra loro anche il mio angelo che ha la luce nel suo nome perché lei stessa era luce…

 

Asmae Dachan

(da Diario di Siria, 10 marzo 2016)


Articoli correlati

  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Un foglio di guerra
  Asmae Dachan. Aleppo non deve morire
  Appello per Aleppo e una nuova Siria
  Asmae Dachan. C’era un nido di rondini sul mio balcone
  Asmae Dachan. L’allarme delle Ong sui valichi umanitari ad Aleppo
  Asmae Dachan. I diciott’anni di un figlio
  Angioletti... moderni
  Asmae Dachan. Aleppo est e Aleppo ovest: ecco come vive chi ha deciso di restare
  Asmae Dachan. La nebbia, una buona compagna di viaggio
  Linda Pasta, Leonardo Antonio Mesa Suero. Tutti pazzi per Favour!
  Asmae Dachan. Aleppo is burning
  Asmae Dachan. “Ma io non so disegnare…”
  Asmae Dachan. Siria, dove muoiono i diritti umani
  Asmae Dachan. Aleppo, vigilia di Ramadan nel segno del sangue
  Asmae Dachan. Siria, medici nel mirino e interventi underground
  Asmae Dachan. Bambini siriani condannati a morire di fame
  Roberto Fantini. Bombardamenti russi sulla Siria: le denunce di Amnesty International
  Asmae Dachan. “Perdere la propria libertà per la libertà degli altri”
  In libreria/ Asmae Dachan. Noura
  In libreria/ Luciano Nanni. “Noura” di Asmae Dachan
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy