Venerdì , 24 Maggio 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Claudia Osmetti. Mettere mano al portafoglio per non farlo alla coscienza 
Così le carceri italiane risarciranno i detenuti
'Libero', 14 febbraio 2013 
14 Febbraio 2014
 

Ciascun detenuto deve disporre di almeno sette metri quadrati di “spazio vitale”. Lo ha stabilito pochi giorni fa il tribunale di Sorveglianza di Venezia accogliendo parzialmente i reclami di natura giurisdizionale che erano stati presentati da una quindicina di detenuti. Ma non è tutto. Già, perché se non si adeguerà alla misura prevista dall’ordinanza, il carcere del capoluogo veneto, Santa Maria Maggiore, dovrà risarcire personalmente ogni detenuto: cento euro a testa e al giorno. Non proprio bruscolini se si tiene conto che di carcerati lì ce ne sono 253 – per una capienza di 168 posti. Conti alla mano, e se tutti presentassero un reclamo del genere, in un anno il carcere dovrebbe pagare, solo di indennizzo ai propri detenuti, quasi un milione di euro di indennizzo ai detenuti.

Il pronunciamento in questione è previsto dal decreto svuota-carceri, quello per cui tanto ha fatto il ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri e che è appena stato approvato dalla Camera. Di fronte all’inosservanza dell’amministrazione che arreca un “attuale e grave pregiudizio” nei confronti dei diritti dei detenuti, infatti, può adesso essere presentato un reclamo formale che (sommandosi a quello ordinario) aziona, automaticamente, il procedimento di fronte al tribunale di Sorveglianza. Cosa che hanno fatto i carcerati veneti denunciando la situazione di sovraffollamento nella prigione di Santa Maria Maggiore.

Per la verità i magistrati di Venezia non hanno fatto altro che recepire le disposizioni europee: è stato il Consiglio d’Europa, infatti, a garantire come soglia minima in una cella la superficie di 7 metri quadrati a persona. I giudici hanno invece respinto altre richieste sollevate dai detenuti, nello specifico: quelle relative all’illuminazione naturale, al bagno chiuso, alla possibilità di trascorrere otto ore fuori dalla cella. Ma in ogni caso con questa decisione si crea un precedente importante. Che potrebbe avere ricadute sul sistema carcerario – e dunque sulla finanza pubblica – non di poco conto.

Le carceri italiane sono quasi tutte fuori norma dal punto di vista del sovraffollamento. Basta citare a caso: nel luglio scorso la casa circondariale di Regina Coeli a Roma ospitava 1.250 detenuti a fronte di 750 posti previsti, la prigione napoletana di Poggioreale aveva registrato 2.640 detenuti contro una capienza regolamentare di 1.503 posti (ottobre 2013), mentre al carcere milanese di San Vittore le cose non vanno meglio: il posto per detenuto (aggiornato al novembre 2013) nella prigione più famosa del capoluogo lombardo è pari a un metro quadro.

Viene dunque spontaneo chiedersi quanto verrebbe a costare l’estensione di questo provvedimento veneziano al resto delle carceri italiane. Dare una stima certa è difficile, ma indovinare l’ordine delle cifre è facilmente intuitivo: parliamo di milioni. Milioni che si potrebbero risparmiare: adeguandosi alle indicazioni di Bruxelles che ricordano fin troppo spesso come le nostre prigioni violino i diritti dei carcerati (non ultima la sentenza Torreggiani con la quale la Cedu ha condannato l’Italia per il trattamento disumano e degradante riservato ai detenuti nelle nostre prigioni e che tra soli 103 giorni farà scattare l’ennesima mora).

Secondo il deputato Ncd Alessandro Pagano (interrogato sulla questione dal Fatto pochi giorni fa) quella che potrebbe diventare presto un’azione collettiva dei carcerati porterebbe a un esborso complessivo di 365 milioni di euro, ossia la stessa cifra stanziata per il piano carcerario: “Una follia per le casse dello Stato”. Vien da pensare che converrebbe buttar giù qualche muro in più.

Ma cosa succederà nello specifico a Venezia? Il Ministero ha 15 giorni per impugnare le ordinanze tramite l’Avvocatura dello Stato, altrimenti la decisione passerà in giudicato, come si dice, e l’amministrazione dovrà scegliere: o adeguare le celle o pagare l’indennizzo. Con una puntualizzazione da fare: il decreto svuota-carceri dice espressamente di essere “senza ulteriori spese a carico dell’amministrazione”. Insomma, il rischio (più che mai concreto) è che questa ordinanza rimanga inattuata.

 

Claudia Osmetti

(da Libero, 14 febbraio 2014)


Articoli correlati

  L’anno giudiziario che verrà. Claudia Osmetti intervista Rita Bernardini
  Francesco Racchetti. Situazione e prospettive al Carcere di Sondrio
  Palermo. Visite nelle carceri con l'on. Gea Schirò
  Marco Perduca. Amnistia: Renzi, falla per i soldi!
  Scaduto il termine della CEDU sulle carceri italiane
  Lettera del Partito radicale al Partito democratico
  Ottenuta la pubblicazione dei dati sulle carceri
  “Sulle carceri l'Italia rischia un miliardo”
  Claudia Osmetti. Abuso cautelare
  Radio Carcere. Il voto inutile
  Rita Bernardini. Cominciamo bene?
  Rita Bernardini. Car­ce­ri, risolto il pro­ble­ma con la 117?
  Rita Bernardini. Ecco perché proseguo il satyagraha
  RadicaliSondrio. A Milano per la legalità al Tribunale di Sondrio
  Rita Bernardini. Riprende il “Satyagraha di Natale”: Amnistia per la Repubblica
  Gianfranco Camero. AMNISTIA SUBITO!
  Amnistia: “Renzi fu durissimo contro, io sono a favore”
  Fallimento della giustizia: sabato mattina, di nuovo, presidio a Sondrio
  Mafalda di Quino in prestito al Gazetin
  Carceri assassine: è avvenuto oggi il primo suicidio del 2014
  Marco Perduca. Giustizia: Renzi lanci “contrordine compagni”
  Alessandro Barchiesi. Detenuti e agenti
  Milano. Radicali e MiLeft organizzano una fiaccolata nonviolenta
  Vetrina/ 3. È qui
  Carceri. Radicali su detenuto iracheno morto per sciopero della fame a L'Aquila
  Vetrina/ 2. Letti
  Carcere di Arezzo. Dopo l'ispezione del 14 agosto e la rivolta del 15, nuova ispezione il 18 agosto
  Valter Vecellio. Ancora un tentato suicidio in carcere. Il flop del vaccino virus A/H1N1
  Rita Bernardini. Signor presidente del Consiglio, si faccia un giro nelle carceri italiane…
  “Detenuto Ignoto”: Basta strage continua! 2010 sia anno di riforme agognate
  Carcere e transessuali. La struttura di Empoli, già pronta, non parte? Interrogazione
  Il "Palazzo" affossa amnistia e indulto
  Valter Vecellio. La terrificante situazione carceraria
  Amnistia/Carceri. Raccolte le firme per la convocazione straordinaria della Camera dei deputati - Il sindaco di Roma Walter Veltroni aderisce alla Marcia di Natale
  La giustizia nel paese di Alice
  Carceri. Regione Toscana istituisca urgentemente garante detenuti
  Vetrina/ 1. Centinaia
  Solliciano: “Ci appelliamo a Comune e Regione perché certi di attenzione”
  Ferragosto in carcere. Domani 15 agosto a Volterra con Donatella Poretti
  Carcere Sollicciano. Grande senso di responsabilità della comunità penitenziaria. Lo scandalo della carenza di organico
  Caso Cucchi. Ci voleva il morto per modificare una disposizione disumana
  In una scuola di criminalità il sovraffollamento è sempre l'emergenza
  Staderini e Perduca. Carcere Grosseto struttura vecchia da dismettere
  Anche Sondrio fra le visite del secondo ferragosto in carcere
  Carceri. Appello ad autorità locali perché visitino Sollicciano
  Vincenzo Donvito. Tossicodipendenza e carcere: L'Italia è un Paese in cui il binomio vuol dire morte...
  "Ferragosto in carcere"
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Per un impiccato in cella d’isolamento
  Carcere Arezzo. Nuova visita ispettiva dopo la rivolta e alcuni risultati si ottengono
  Alessandro Gallucci. Carceri di Puglia: si continua a morire. Urgente la nomina del garante dei detenuti
  Ferragosto in carcere. Con Donatella Poretti, la delegazione radicale in visita alla casa circondariale di Arezzo
  Amnistia, giustizia e libertà: così il Garante dei detenuti di Sondrio
  Renato Pierri. Dignità della persona
  Michele Minorita. Carceri: il nulla del ministro Alfano, la demagogia di Lega e Italia dei Valori
  Valter Vecellio. Carcere, nucleare, morti sul lavoro, terremoto in Abruzzo, dissenso in Cina... nessuna notizia
  Una storia di “giustizia” ordinaria, Giuseppe Misso
  Roberto Fantini. Ancora suicidi nelle carceri italiane
  Guido Biancardi. La Gomorra carceraria
  Quando la vita è una “domandina”
  Carceri/Prato: suicidio marocchino. Si faccia luce subito
  Benedetto Della Vedova. Carceri: quando il controcanto è leghista...
  Valter Vecellio. Fatti e cifre di un’emergenza colpevolmente ignorata
  AMNISTIA. Dalla mezzanotte di oggi una giornata di digiuno a favore di un atto di clemenza
  Visita carcere Sollicciano di Firenze. Tortura di Stato!
  Carcere di San Sebastiano. Ci mancava solo la mancanza d'acqua!
  Carceri. Ferragosto e la necessità di assumersi le responsabilità di un sistema illegale
  “AMNISTIA PER NATALE”
  La lettera del Comitato Marcia di Natale
  Detenuto autolesionista dato per espatriato da Firenze in Marocco... è in carcere ad Arezzo
  Valter Vecellio. Diario del digiuno. 4
  Giustizia-carcere. È il sito del ministero di Giustizia? No, è quello di “Scherzi a parte”. Cliccare per credere
  Carcere e carenza di soldi. Interrogazione
  Pannella si rivolge a Prodi per una grande marcia di Natale per l'amnistia, la giustizia e la libertà
  Siamo su “Scherzi a parte”?
  Carcere di Volterra. Un istituto che nonostante sia in Italia rispetta la legge e la Costituzione
  Detenuto malato si uccide a San Vittore. Perché stava in quella cella?
  Marco Pannella e Rita Bernardini trascorreranno la notte di Capodanno nel carcere di Padova
  Carceri. Che fine ha fatto il ddl Alfano?
  Carceri. Tre morti per pestaggi in un mese
  Carceri. Tentativi di suicidio e atti di autolesionismo a Sanremo. Interrogazione
  Tredicesimo giorno di sciopero della fame di Marco Pannella
  Vetrina/ 4. Supplizio
  Carceri. Il decreto-legge della ministra Cancellieri è in vigore da oggi
  Sollicciano: Senatori Radicali si appellano a Rossi, Renzi e Gheri perché vengano garantiti corsi scolastici
  Claudia Osmetti. Le cose che ho imparato ai tavoli referendari
  Luigi Sartorio, in carcere in Italia come a Cuba. Da sette anni
  Claudia Osmetti. “Mamma Rai” e i suoi figli (il)legittimi
  Dodici firme per salvare questa Democrazia
  Claudia Osmetti. Processo Mediaset: Non si vive di solo (anti)berlusconismo
  Radicali Sondrio in piazza per raccogliere le firme per presentazione lista +Europa con Emma Bonino in Lombardia
  Approvata la legge sul testamento biologico
  Bicentenario Wagner e Verdi: campanilismi nazionali o speranza di un’Europa unita?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.6%
NO
 25.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy