Mercoledì , 08 Aprile 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
In libreria/ Maurizio Splendore. Su Tredici Cadenze
13 Novembre 2013
 

Sono stato invitato ad esprimere una mia opinione sul libro di poesie Tredici Cadenze, Giovani poeti in Pavia, giunto alla sua seconda ristampa, e devo dire che mi spaventa sempre un po’ farlo sul lavoro altrui, specie se questo lavoro non appartiene al mio campo di attività.

Sono un semplice lettore, non sono uno scrittore, non sono un poeta e ancor meno un critico letterario, ma amo la misteriosa forza racchiusa nelle parole, di più, la potenzialità concessa a noi umani di esprimere attraverso le parole qualunque cosa. Inoltre qui si parla di poesia, espressione di un’intimità offerta allo sguardo del mondo ed è per questo che non esprimerò singole opinioni sui singoli autori.

Lo so, le parole da sole non bastano, ci sono i corpi, è vero, i quali non hanno bisogno di usarle, le parole…

Ciononostante è indubbio che lo sviluppo del linguaggio “verbale” rappresenti una straordinaria conquista della specie umana, così tanto straordinaria che nel trasmettere anche e forse soprattutto con le parole quello che apprendiamo con la nostra esperienza, ciascuno di noi contribuisce a costruire il mondo, sì, proprio tutti. Quanta responsabilità nelle parole!

Eppure, ancora non mi basta…

Io credo che, tra tutte le svariate modalità di raccontare il mondo, di descriverlo, di preservarlo, di trasmetterlo, di costruirlo, sia la “poesia” ad avere la capacità di annullare – quasi – questa distanza, seppur a volte infinitesimale, tra le parole e i nostri corpi pulsanti.

Leggere Tredici Cadenze mi ha dato un grande piacere, il piacere di sentire confermata la mia forse strampalata teoria sulla possibilità che ha la poesia di riuscire ad annullare questo limite – certo non così rigido e anche un po’ liquido, ma a volte invalicabile – tra i corpi e le parole.

È stata un’esperienza davvero intensa quella del poter confermare, leggendo questo libro, quanto sia smisurata questa possibilità di riuscire a fare “esperienza” delle emozioni, anche solo attraverso le parole. E a trasmetterla, questa “esperienza”, così trasformata.

Ancora, la scoperta entusiasmante che il mondo di ciascuno dei poeti, in qualche modo appartiene anche a me, a noi, e non importa che non sempre ci appartiene anche nei contenuti, così spesso legati ad esperienze personali e profonde, ma di sicuro ci appartiene per la forza di risonanza che si sprigiona nel “condividere” il proprio mondo, il proprio sguardo attraverso il mezzo straordinario della poesia!

E quale e quanta ricchezza ci viene donata…

Attraversando le barriere dei pre-concetti, a volte con dolcezza, a volte con brutalità, a volte con malinconia o con gioia, tutta questa ricchezza arriva direttamente al cuore e, che la si rifiuti o che la si accetti o che se ne accolga solo in parte, le distanze vengono annullate, le vicinanze procurano calore.

E così sento la necessità di ringraziare uno ad uno questi generosi donatori, grazie Bonaè, Alessandro Castagna, Virginia Fabrizi, Mario Barrai, Dario Bertini, Davide Castiglione, Vanessa Navicelli, Enrico Barbieri, Barbarah Guglielmana, Marco Ferrari Piccinini, Costanza Gaia, Giacomo Francesco Lombardi e Silvia Patrizio.

 

PS – Ciò detto, non mi stupisce affatto che questa raccolta abbia raggiunto la seconda ristampa in così breve tempo.

 

Maurizio Splendore


Articoli correlati

  Spot/ Donne in poesia Variazioni pavesi
  Spot/ AperiPoesia Pavia: sabato 23, con Montagna e Guglielmana
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana con Ferdinando Franguelli
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. La Libia e L’Egitto hanno la febbre
  Spot/ A Stradella, “Davanti alla Tenda” di Barbarah Guglielmana
  Morbegno, Albo: Davanti alla tenda
  Iniziative Associazioni/ Ogni giorno come se fosse il primo
  In libreria/ Patrizia Garofalo: Barbarah Guglielmana, Davanti alla tenda
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Cosa mi vuoi dire mare?
  Vetrina/ Dammi del tuo amore... Barbarah Guglielmana con Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Le mie ossa si sono allungate nello sforzo...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Ammiccano danze sensuali...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Vienimi vicino
  Barbarah Guglielmana al Premio di Poesia “Frate Ilaro”
  In libreria/ La giusta collera
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. E uscirò ancora...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Qualche volta ho pregato il Cielo...
  Rosaria Avagliano. “Il gusto per la vita”. Illustrazioni grafiche di Barbarah Guglielmana
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Sotto l'ortensia bianca
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. L'anima incarcerata
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Grillo...
  Interpunzioni/ Barbarah Guglielmana e il suo prezioso “Senza forme”
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Mi sono strappata l’anima...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. A Daphne e A Matthew
  In libreria/ Barbarah Guglielmana con Anna Venturini. “Andavo per nuvole e onde”
  Iniziative/ Aforismana. Un pensiero quasi lineare di Barbarah Gugliemana
  Progetto “Aforismana. Un pensiero quasi lineare di Barbarah Gugliemana”
  Alberto Figliolia. Su Barbarah Guglielmana
  “Ho sognato che camminavo in riva al mare”
  Vetrina di Natale/ Paola Mara De Maestri, Barbarah Guglielmana e Giorgio Spreafico
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Sono sottili ciglia quelle delle dita...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Il naso si pronuncia...
  Ilaria Francesca Martino. C'è chi scende e c'è chi sale
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Adoro il potere delle parole...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Quando sono le piante a piovere...
  Editoria per strada/ Barbarah Guglielmana. «E infine uscirò di casa...»
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Laghetto delle Ondine
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Lasciami stare...
  Vetrina/ Barbarbarah Guglielmana. Mi ero nascosta in quella piuma...
  Mario Barrai. Mi nascondo dietro il mio fiore
  Alice Ravera. Come una cozza la poesia della Guglielmana
  Natale Tf2014/ Barbarah Guglielmana. Sono entrata nel presepio
  In libreria/ Barbarah Guglielmana, “Rondini come formiche”
  Spot/ Barbarah Guglielmana nella raccolta di poesie "Davanti alla tenda" (LietoColle 2014)
  “Ometti oliviani” di Barbarah Guglielmana
  Iniziative/ Da Pavia, una lettera. Con dedica
  Oltre le indicazioni
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Aspettavo il tuo freddo...
  Marina Riva, Barbarah Guglielmana, Giuseppe Ravelli, Margherita Gadenz, Paola Sarcià...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Non sono nella vostra terra in fiamme...
  Spot/ Poeti in Valle: Alberto Figliolia e Barbarah Guglielmana si leggono
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Quanto è grande questo cielo...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Capisco
  In libreria/ Barbarah Guglielmana, Anna Venturini. Andavo per nuvole e onde
  Barbarah Guglielmana partecipa a “Paratissima”, Torino 2014
  Spot/ Reading di Barbarah Guglielmana
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Lo fotograferò per te, con i miei occhi, tutto questo...
  Giuseppe Marco d'Agostino legge “Rondini come formiche” di Barbarah Guglielmana
  Pavia Formaprima. Non poteva che disegnare la fantasia
  In libreria/ Giuseppina Rando. Essere Donna
  Vetrina/ 8 marzo: Barbarah Guglielmana. Ridammela
  Davanti alla tenda, all'Ospitale di Prosto
  Spot/ Serata di poesia con Barbarah Guglielmana e Giovanni De Simone
  Ho il fine settimana libero
  Barbarah Guglielmana
  Eventi/ Presentazione del libro “Davanti alla tenda”, raccolta poetica di Barbarah Guglielmana
  In libreria/ Barbarah Guglielmana. Appena alzata mi sono messa a tagliare le stelle come voi tutte
  Iniziative/ Poeti e pittori valtellinesi protagonisti a “Malta capitale europea della cultura 2018”
  Iniziative/ Poesia e Musica in piazza a Chiavenna
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Acqua del cielo
  Iniziative/ Tran-sito in viaggio per i continenti
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Era quasi l’autunno dei castani
  Speciale/ Bottega letteraria & Tellusfolio. 4
  Alberto Figliolia. In Aforismana con Barbarah Guglielmana
  Giuseppina Rando. Una nota su la plaquette di B. Guglielmana
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.3%
NO
 25.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy