Lunedì , 20 Gennaio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Oblò cubano
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Dissidente cubano in fin di vita
18 Gennaio 2012
   

«Mio marito è in fin di vita per aver contratto una polmonite dopo aver rifiutato di indossare l'uniforme da carcerato, dichiarandosi in sciopero della fame», ha detto la Dama de Blanco Maritza Pelegrino, moglie del dissidente Wilman Villar Mendoza, a El Nuevo Herald. «I medici dicono che la sua morte è imminente. Solo un miracolo può salvarlo. È in coma e respira grazie a un congegno artificiale», ha aggiunto. Wilman Villar è un dissidente di 30 anni, sta scontando una condanna a quattro anni di prigione e in questo momento si trova ricoverato all'Ospedale “Bruno Zayas” di Santiago de Cuba. Il suo caso ha scatenato le proteste solidali di altri dissidenti che chiedono a gran voce la sua liberazione e non vogliono rivivere la tragedia di Orlando Zapata Tamayo, un prigioniero politico che morì il 23 febbraio 2010, dopo un prolungato sciopero della fame.

«Se quest'uomo muore, la responsabilità sarà della dittatura, come è stata responsabile della morte di Zapata Tamayo», ha detto José Daniel Ferrer García, dirigente della Unión Patriótica Cubana.

Villar era stato arrestato il 14 novembre durante una violenta offensiva poliziesca contro un gruppo di dissidenti avvenuta nella provincia di Santiago. Villar - subito dopo la condanna - si è dichiarato in sciopero della fame, non riconoscendo validità al giudizio del tribunale.

«Ha rifiutato la divisa da prigioniero ed è rimasto nudo, nonostante le sue buone condizioni di salute, ha contratto una polmonite», dicono fonti dissidenti.

Villar ha rifiutato ogni tipo di alimentazione per via endovenosa, secondo dichiarazioni governative. Stando ad altre voci le autorità avrebbero liberato Villar, se la moglie avesse lasciato il gruppo delle Damas de Blanco.

Sono 16 i dissidenti imprigionati in questi ultimi giorni, al termine di operazioni repressive contro le Damas de Blanco e altri gruppi. A Santiago sono state arrestate 17 Damas de Blanco, colpevoli di aver assistito alla messa nella Basílica di Nuestra Señora de la Caridad del Cobre, dove a marzo il Papa celebrerà i 400 anni dell'apparizione mariana. Guillermo Fariñas, Premio Sacharov del Parlamento Europeo nel 2010, e altri 6 dissidenti sono stati arrestati sabato scorso a Santa Clara e liberati nella giornata di domenica. Prosegue la tattica del regime dei brevi arresti per fiaccare la resistenza interna e scoraggiare gli oppositori pacifici.

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

  Cuba. La vedova di Villar espone la sua versione davanti alla stampa straniera
  Yoani Sánchez. Fiori di legno
  Esiliati chiedono al Papa di rivedere il programma del viaggio a Cuba
  Il regime cubano ha fatto un’altra vittima
  Cuba. Muore un altro prigioniero politico in sciopero della fame
  Dilma Rousseff a Cuba. Ma non parla di diritti umani
  Cuba. In libertà alcuni prigionieri politici
  Reazioni alla morte di Orlando Zapata Tamayo
  Ernesto Morales. La morte che mai dovrebbe essere
  Efrén Fernández Fernández. Testimonianza sulle torture a Orlando Zapata
  Cuba. I funerali di Orlando Zapata Tamayo
  Reinaldo Escobar. Il cadavere scomodo di Orlando Zapata
  Valter Vecellio. La situazione. Cuba, come prima, peggio di prima
  Sospesa la riesumazione della salma di Zapata Tamayo
  Cuba. Video-documento manifestanti a Banes di fronte alla casa di Reina, madre di Orlando Zapata Tamayo
  Guillermo Fariñas in terapia intensiva dopo 16 giorni di sciopero della fame
  Coco Fariñas in sciopero della fame e della sete
  Parole forti della madre all’indirizzo di Raúl Castro
  Raúl Castro «rammaricato» per la morte di Orlando Zapata Tamayo
  Massimo Campo. L'universo della dissidenza
  Carlos Carralero. “A Cuba non si tortura... A Cuba non si uccide... A Cuba non c’è opposizione al regime...”
  Cubavision ricostruisce la vicenda Zapata
  Obama commemora l’anniversario della morte di Orlando Zapata Tamayo
  Gordiano Lupi. Il giorno del ricordo di Orlando Zapata Tamayo
  Yoani Sánchez. Orlando Zapata Tamayo: dall’anonimato al martirologio
  Lula paragona i dissidenti cubani ai delinquenti comuni brasiliani
  Reinaldo Escobar / Guillermo Fariñas. Conto alla rovescia per la liberazione
  Andrés Carrión Álvarez di nuovo arrestato
  Dilma Roussef intercede per viaggio in Brasile di Yoani Sánchez
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy