Giovedì , 09 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > I Care... communication
 
  precedente
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Piero Cappelli: “Cosa ne penserebbe oggi Don Milani?” Lettera aperta a Walter Veltroni
Don Milani a Barbiana
Don Milani a Barbiana 
23 Agosto 2007
 

Inizia la sua collaborazione a TELLUSfolio e a TELLUS una delle figure di giornalista e di politico più coraggiose e inusuali che abbia conosciuto in Toscana: Piero Cappelli. Nella terra prima del PCI e della DC secolare, e poi nelle varie metamorfosi di questi blocchi di potere, Piero Cappelli ha sempre, in prima persona (partendo dalle esigenze dei cittadini tanto spesso ridotti a sudditi dei partiti ed evitando girotondi mediatici), difeso con varie organizzazioni da lui dirette, articoli e denunce, correndo anche rischi personali e subendo minacce, i consumatori, i malati, i sofferenti di disagi psichici, gli espropriati dell'ambiente, dalle prepotenze burocratiche e dall'ignavia complice di amministratori, politici e Asl varie. Esponente dei Cristiano Sociali, poi lasciati perché diventati una corrente dei DS senza autonomia, deluso anche dall'Italia dei Valori e compagnia per i maneggi in Toscana di Elio Veltri allora plenipotenziario dipietrista, prosegue oggi la sua attività (insieme a quella cristiana di dedizione al prossimo e allo studio della comunicazione teologica, dove non rinuncia con liberale apertura, lui, da sempre di area di centro-sinistra, al dialogo con il teologo Baget Bozzo) con denunce e articoli su quotidiani o riviste combattive, come appunto I Care, sui mali del paese e della Toscana, dove il “rosso” nasconde spesso, utilizzando una mitologia politica costruita da tanti onesti militanti e ovviamente dilapidata, un sistema ingessato e per niente aperto e democratico. 

L'incontro nella rete con TELLUSfolio, con il viatico di TELLUS: “Cattolicesimo”, lo hanno convinto che questo può essere anche il “suo” giornale, per proseguire in totale indipendenza, ma anche con la modernità e le opportunità delle pagine elettroniche, le sue battaglie politiche e culturali.

Con Enea Sansi, che di battaglie civili combattute in totale autonomia con il valtellinese 'L Gazetin se ne intende, gli abbiamo affidato una sezione in “Critica della Cultura”.

Io lo saluto con affetto e tenerezza, perché mi piacciono i cavalieri resi solitari dal sistema dei partiti che ammorbano l'Italia, in gestazione o stabilizzati, di governo e d'opposizione, in un paese dove tutti sono dei bravi “Bravi” manzoniani da televisione e da carica tracotante e ben pagata dalle ASL agli ospedali, al Parlamento, traversando province, regioni, comuni, comunità montane, e tutto quanto può essere lottizzato. Con l'eccezione, bisogna ammetterlo, dei Radicali e di tanti indipendenti cristiani e laici impegnati nel volontariato e in movimenti che i soliti noti vorrebbero targare a loro consumo e somiglianza.

 

Claudio Di Scalzo

 

 

PIERO CAPPELLI: COSA NE PENSEREBBE OGGI DON MILANI.
LETTERA APERTA A WALTER WELTRONI

      

Caro Walter,

Sono trascorsi quasi due mesi dal tuo discorso del 27 giugno scorso. E tra i punti qualificanti che hai toccato non ho sentito parlare di alcuni che a me – e non solo a me - invece stanno molto a cuore. Soprattutto uno e cioè che un candidato, invece di parlare del nuovo partito, parla come se fosse già candidato a primo ministro. Intanto una domanda a bruciapelo: ma quando vengono via i nostri soldati dall’Irak e anche dagli altri teatri di guerra?

Premetto che un personaggio politico come te, da più di trent’anni sulla breccia italiana, e che si sta mettendo alla testa di un nuovo partito del centro-sinistra che si chiama “democratico” avrebbe almeno dovuto parlare del ‘suo’ nuovo partito, prima di tutto: come lo vorrebbe, come lo propone ai cittadini per avere il consenso, i metodi che intende adottare, prima ancora dei temi programmatici che tu hai sciorinato per un’ora e mezzo, un po troppo per la verità…

E come prima cosa avresti dovuto prendere le distanze da chi ti ha proposto (chi?) a futuro segretario del Pd. Franceschini ti ha seguito subito a Barbiana: ma forse avete già deciso tutto, tra voi e pochi altri? Anche se la Bindi ha preso più consensi di lui in un ultimo sondaggio. E poi il caso Pannella, Di Pietro… non avete saputo nemmeno rispondergli per il verso giusto: incertezze, pressappochismo… Ma che razza di ‘Partito Democratico’ è mai questo? Si parte già male caro Walter. Per me.

Una delle prime cose che i Democratici Usa hanno chiesto alla vostra delegazione – come sai – è come avreste gestito le primarie. Visto che da loro sono come delle vere elezioni e da noi una mezza farsa… e voi che gli avete risposto?

Ecco perché è importante parlare prima di tutto del partito e poi dei problemi del Paese. Il vero problema sono i partiti in Italia e se non si riformano questi non si andrà lontano nemmeno con un nuovo sistema elettorale. Si deve necessariamente conoscere, legalizzare e rendere trasparente soprattutto il sistema di relazioni fra partiti e istituzioni, fra partiti e affari, fra partiti e consenso. E se non si fa questo attraverso la riforma dei partiti caro Walter per me tutto è inutile. Perché è qui che si radicano poi i veri problemi del malaffare. Il metodo oggi è il contenuto, in una democrazia avanzata...

Per cui il primo punto sono i partiti e la loro riforma, a partire proprio dal Partito Democratico se vuol essere tale... ma su ciò, si è saputo troppo poco da te: perché?

Per gli altri problemi che mi sembra siano ancora da considerare ma sono i punti salienti di un programma di valore. La legalità: al 2004 abbiamo avuto la bellezza di 270.101 miliardi di euro di evasione fiscale (dati governativi) da una parte e il potere delle varie mafie disseminate nel nostro Paese... La Difesa, le armi: siamo il settimo paese al mondo che produce e commercia armi. L’attuale governo Prodi ha incrementato del 61,12% (dati governativi) – rispetto a quello Berlusconi – le esportazioni, pari a 1.360.698.213,76 €. I costi della politica. Dal Quirinale fino all’ultimo ente pubblico non è l’ora di fare vera trasparenza, vera pulizia? L’informazione. Rai e private: è possibile che il duopolio Rai-Mediaset governi prepotentemente miliardi di euro di pubblicità e di conseguenza tutto il resto? La salute dei cittadini, tra cui la ‘tossico-dipendenza’ e gli incidenti stradali: cosa proponi per questi due gravissimi problemi? La scuola e la ricerca in Italia valgono poco, purtroppo. La Giustizia. Con la G maiuscola. Ti sembra che quella di oggi renda un buon servizio a questo Paese, a noi cittadini? È veramente “…uguale per tutti”, specie e non solo nel Sud d’Italia dove le mafie locali e internazionali sono belle vegete e sane? La laicità e il rapporto con le religioni e la Chiesa cattolica. Non sarebbe l’ora di farla finita con il Concordato e ripristinare la teologia nelle università pubbliche come in altre nazioni europee? Fare di questo stato un vero Stato laico seppur rispettoso di tutte le religioni?

 

Infine mi fa pensare chi come Montezemolo monta subito sul tuo carro: c’è qualcosa che non va. C’è come un trucco, sotto sotto. «Ma perché, si domanda la gente semplice, uno come il presidente della Confindustria, Fiat, Ferrari, gli piace Veltroni e piace anche a me, povero cristo?» Ti sei chiesto Walter perché quest’unanimismo dall’operaio al suo presidente?

 

Eppoi. Caro Walter, quando citi o pensi a don Lorenzo Milani, cerca una volta tanto di capire cosa ne direbbe lui, il priore di Barbiana, del tuo metodo e dei tuoi contenuti sui problemi della nostra società di oggi: sulla scuola rileggiti Lettera a una professoressa e La parola fa eguali; sulla Difesa, la guerra e le armi medita un po anche su L’obbedienza non è più una virtù; su la laicità dello stato ripassa un po’ Esperienze pastorali; su la Giustizia invece riprendi in mano Lettera ai Giudici. E allora poi, dopo aver riletto un po’ tutto questo, quando ricordi don Lorenzo e i tuoi progetti politici che partono – come hai detto tu da Barbiana –, domandati se anche Lorenzo avrebbe detto e fatto così. E forse potresti trovare anche una risposta diversa…

Eppoi agli ‘unti del Signore’ in politica non ho mai creduto e tanto meno ci ha creduto don Milani caro Walter: a quelli che vengono ‘investiti’ da chissà quale destino fatale, voluto da chi, dall’unanimismo… La politica è politica di tutti che si fa insieme e insieme si lavora per il bene comune, insieme al leader, come alla scuola di Barbiana...

 

PiCap


Articoli correlati

  Valter Vecellio. “Il baratto” di Michele De Lucia
  Domenica/ Matteo Moca. L'addio di Letterman, i cento anni di Roland Barthes e Orson Welles
  Domenica/ Matteo Moca. Nanni Moretti e Veltroni, Philip Glass e Beckett
  Luciano Canova. Amo quindi tramo
  La Nuova Stagione. A Sondrio ci si organizza “per Veltroni”
  Gianfranco Spadaccia. Ma che c'è di male nella candidatura di Pannella per il Pd?
  PD in Valtellina e Valchiavenna. Tutti i nomi dei “costituenti”, regionali e nazionali
  Jacopo G. Schettini alla commemorazione del 20 settembre a Roma organizzata dai Radicali
  Pannella/PD. Presentato il ricorso al Tribunale civile di Roma contro Ds, Dl e “Comitato 14 ottobre”
  Luciano Canova. La stagione del gelsomino
  Primarie PD. Michele Serra e Khaled Fouad Allam: “Perché no a Pannella?”
  Partito democratico / Candidatura Pannella. La chiusura nelle gabbie dei partiti non è sintomo di un partito nuovo!
  Per la candidatura di Marco Pannella a segretario nazionale del Partito democratico
  Primarie PD. La candidatura Pannella Bonino, le reazioni “pio-pio” e il prezioso libro di Macaluso...
  Firma e fai firmare l’Appello contro le esclusioni dal Partito democratico
  Pensioni, primarie PD e Hamas. Così Emma Bonino all’appuntamento settimanale con Radio Radicale
  Piero Cappelli: D’Alema e Veltroni battuti a Firenze. È l’inizio di una nuova politica?
  Piero Cappelli: Chiesa e linguaggio
  Piero Cappelli: La mancanza di un'alternativa. Elezioni 2008
  Piero Cappelli: Quando la Vita va avanti... dopo la morte del commissario Calabresi.
  Piero Cappelli: Come intendo "I Care... communication"
  Piero Cappelli: La casta Ecclesiasticae, lo "scisma silenzioso" nella Chiesa
  Piero Cappelli: Morale Privata & Affari Pubblici
  Piero Cappelli – Internazionale a Ferrara (2). Economia e Conflitti nel mondo
  Piero Cappelli: Sacco & Vanzetti. Uccisi due volte, ieri e oggi.
  Piero Cappelli: Sulle elezioni, sulla sinistra da ripensare
  Piero Cappelli: È la fine di un mondo ‘capitalista’?
  Piero Cappelli – Dal Che’ al Cia’: come si evolve il kult...
  Piero Cappelli: Birmania, i monaci fulcro storico della liberazione.
  Piero Cappelli: Scuola di Barbiana. Il metodo di scrittura collettiva.
  Piero Cappelli: Don Milani e il cattocomunismo
  Piero Cappelli: La Chiesa del futuro.
  Piero Cappelli: Lettera aperta al Papa-teologo Benedetto XVI
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: "Sinistra postconciliare e Chiesa Corpo Mistico"
  Velletri. 2° Incontro Orchestrale Europeo Giovani Chitarristi
  Piero Cappelli: Classe dirigente nazionale e locale
  Piero Cappelli: Persona Umana & Culture
  Piero Cappelli : L’opinione pubblica e la Chiesa
  Piero Cappelli: Come costruire il dopo-Veltroni, per battere il dopo-Berlusconi?
  Piero Cappelli: La restaurazione della liturgia di Pio V. Messa in latino.
  Piero Cappelli: Essere genitori ed essere figli: Quando ce ne accorgiamo? Letture per gli studenti
  Piero Cappelli: oltre la morte: l’eternità ci appartiene
  Piero Cappelli – Il fallimento della morale: Cicciolina + Marrazzo + Berlusconi...
  Milva Maria Cappellini. “L'ultima sposa di Palmira” di Giuseppe Lupo
  Piero Cappelli - Anteprima: “Lo scisma silenzioso” tradotto in portoghese, in Brasile
  Piero Cappelli: Pedofilia, Chiesa e censura. Perché?
  Piero Cappelli: Nel ‘Vietnam’ afghano i morti valgono più di quelli in terra italiana?
  Piero Cappelli: Ritornando dopo aver scritto un libro sulla Chiesa-casta
  Piero Cappelli
  Piero Cappelli: Una cultura del turismo in Italia
  Piero Cappelli: Lamentarsi non basta più. Lavoriamo per noi... per ciascuno di noi!
  Piero Cappelli: Lo scandalo dello scandalo: le nostre armi nel mondo
  Piero Cappelli: Piove? No... Ma è lo stesso. Governo ladro.
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: "Due lettere sul Vaticano II e l’attuale papato"
  Piero Cappelli al Festival di Internazionale a Ferrara (1): ottimo risultato! Ma…
  Cristina Cappellini. Di sole non ce n'è mai abbastanza
  Piero Cappelli: Crisi. Dal capitalismo alle armi, da Bankitalia a Goldman Sachs
  Carlo Forin: Recuperar la pausa per tornar cittadini. Primarie e PD
  Piero Cappelli: Vi segnalo da Alba Magica: Rivolte per la crisi. Islanda e Svizzera.
  Piero Cappelli: Dopo 45 anni dal Concilio vaticano II ormai dimenticato...
  Piero Cappelli: Napolitano & Spinelli
  Piero Cappelli: Come salvare questo mondo?
  Piero Cappelli: La coscienza dell’occidente e le chiese nel XXI secolo post-cristiano
  Piero Cappelli: Poveri unitevi, anzi ribellatevi! Ma come?
  Don Oreste Benzi: Devozione e Rivoluzione
  Piero Cappelli. Dopodomani, che futuro avremo noi italiani?
  Piero Cappelli: Ciao Gianni! AdDio… caro Amico e Padre spirituale
  Piero Cappelli – “Lo scisma silenzioso” (citato da Vito Mancuso su Repubblica) e il dialogo con il mondo del dissenso critico
  Gianni Baget Bozzo - Piero Cappelli: Chiesa per i giusti o per i peccatori? Due lettere.
  Piero Cappelli: Atei alla riscossa, Chiesa in difesa. Ma dove siamo?
  Mao Valpiana. La lunga marcia della nonviolenza
  Maria Luisa Guizzetti: “L’eredita’ di Don Milani E le ‘Barbiane’ del Mondo”
  Giuseppe Guzzo: Don Lorenzo Milani precursore della Scuola di oggi
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy