Giovedì , 18 Agosto 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
L'irriverente. Scandalo latte artificiale. Aboliamo l'Ordine dei medici
22 Novembre 2014
 

Firenze – Un piccolo spaccato di come si muovono alcuni medici del Belpaese è stato messo in evidenza grazie ai Nuclei Antisofisticazioni e Sanità (Nas) dell'Arma dei Carabinieri di Livorno e alla Procura della Repubblica di Pisa. Questi medici prescrivevano latte in polvere ad ignare e “ingenue” mamme anche quando non era necessario; in cambio le solite prebende economiche: essenzialmente viaggi/vacanze, con la complicità di agenzie viaggi che li fatturavano come partecipazione a convegni scientifici. Sembra uno sceneggiato o un film televisivo basato su vecchi stereotipi dell'Italia del secolo scorso, ma è la tragica realtà del 2014 quasi 2015.

Commenti umani in merito ne abbiamo letti tanti e ben indignati per quanto accaduto sulla pelle di piccoli a cui -anche i sassi lo sanno- il latte materno fa mille volte meglio di qualunque altro tipo di alimento esterno.

Noi vogliamo irriverentemente rilevare un altro aspetto. Chi controlla cosa? I tutori della legge. È vero. E in questo caso lo hanno fatto con l'avvio di queste indagini. Ma nelle professioni cosiddette liberali -e quella medica è fra queste- c'è un'altra “legge” che va considerata, quella delle corporazioni professionali, la cui presenza è obbligatoria anche se il medico è laureato, specializzato, “masterizzato”, “corsificato”, etc. È l'associazione corporativa a cui il professionista deve pagare le proprie quote per essere tutelato nella propri dignità professionale e, come ricaduta, a garanzia della qualità dei propri servizi nei confronti dell'utenza.

A parte quei medici che fanno parte degli organismi direttivi degli specifici Ordini, trovatemi un professionista che sia convinto della funzione svolta dalla corporazione e che non ritenga inutile l'esistenza del proprio Ordine, e una altrettanto inutile gabella il pagamento delle relative quote.

Nel nostro caso pisano, quale funzione di vigilanza, prevenzione e controllo è stata svolta dall'Ordine dei Medici? Non lo sappiamo, comunque inutile o assente visti i fatti e le indagini della Procura. È probabile che l'Ordine sospenderà questi medici fino alla fine della vicenda, ma è solo un provvedimento senza senso civico: un cittadino è innocente fino alla sentenza definitiva (e in quanto innocente deve poter continuare a svolgere la propria attività lavorativa, a meno che questa continuità rappresenti un pericolo per la salute dei cittadini e dello Stato... e non ci sembra il caso). Una dimostrazione che l'attività dell'Ordine professionale è inutile: i tutori dell'ordine hanno i medesimi poteri di sospensione e -inoltre- hanno dimostrato di essere più utili alla comunità avviando le indagini.

Quindi: a che serve l'Ordine? In clima di semplificazione e spending review, se qualcuno non ne era precedentemente già convinto, crediamo ci siano tutti gli elementi per cancellare questi orpelli corporativi... e non solo nell'ambito medico. La loro esistenza fa male ai portafogli e alla salute di tutti.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


Articoli correlati

  Censura. Ordine giornalisti, sospensione Sallusti. Referendum per abrogare l'Ordine?
  Mancata istituzione di nuovi ordini professionali. Una buona notizia per il mercato!
  Primo Mastrantoni. Liberalizzazioni: Farle, non annunciarle
  Riforma Forense. Voto contro norma corporativa e illiberale
  Liberalizzazione mercato farmaci. Le corporazioni all'attacco... BASTA!!!
  Donatella Poretti. A ciascuno il proprio ordine
  Decreto liberalizzazioni. Emendamenti per il riconoscimento dei patrocinatori legali
  Rita Bernardini e Marco Cappato. V-Day: benvenuto a Grillo sui referendum. Ci saremo...
  Vincenzo Donvito. Ordine dei giornalisti. La maggioranza di Governo vuole abolirlo? Procedano
  Sanità. Audizione Sacconi in Senato
  Appello dei medici: abolire l'Ordine professionale
  Farmacie. Liberalizzazioni, ampliamento pianta organica e parafarmacie
  Donatella Poretti. La mia legislatura in tre episodi
  Medioevo alle porte: riforma della professione forense in arrivo
  Il Governo contro l'Antitrust: il suo parere sulle professioni sanitarie non interessa!
  Donatella Poretti. Liberalizzazioni
  Vincenzo Donvito. A cosa serve l'Ordine giornalisti? A censurare la libertà d'espressione e di lavoro...
  Liberalizzazioni. 30 milioni in più con l'abolizione del limite di 6 anni per i praticanti procuratori
  Stefano Bardi. Jesi in rima: omaggio a Marco Bordini
  Liberalizzare il mercato dei farmaci
  Vincenzo Donvito. Ordini professionali. Per l'Antitrust frenano sulle liberalizzazioni...
  Poretti e Perduca. Riforma forense: 12 fantasmi fanno adottare legge
  Manovra anticrisi: la riforma della controriforma forense? Un cambio di rotta Radicale!
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 64.8%
NO
 35.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy