Domenica , 08 Dicembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Piero Stefani. Il disagio dell'appartenenza 
A proposito della messa funebre celebrata in memoria di Antonia Pozzi
30 Aprile 2012
 

[…] Il fatto che il card. Gianfranco Ravasi (foto) abbia celebrato, a oltre settant’anni di distanza dalla morte, una messa funebre in memoria della poetessa suicida Antonia Pozzi è un atto che, in quanto tale, non ha alcun bisogno di essere giustificato. Forse ci si sarebbe potuto chiedere se ciò fosse conforme alla volontà di una persona la quale, pur avendo un'acuta sensibilità religiosa, decise di rimanere sulla soglia rispetto a un'esplicita appartenenza cattolica di cui constatava il gretto perbenismo presente nell’ambiente a lei più prossimo. Nella situazione specifica della Chiesa italiana, sarebbe stato consono a quella celebrazione confrontarsi in maniera diretta con la decisione presa nel 2006 di negare il funerale religioso chiesto per Piergiorgio dalla famiglia Welby. Il confronto è inevitabile ed è venuto in mente a molti. Ci sono, comunque, fondati motivi per dubitare che il cardinale addiverrebbe a una richiesta di celebrare messa in memoria di Welby.

Il grave sta nel fatto che l’atto è stato giustificato. Ravasi ha dichiarato ad Armando Torno (anche lui del tutto alieno dal porre questioni davvero serie) al Corriere del 16 aprile: «Celebro questa messa perché l'atteggiamento che la Chiesa ha attualmente nei confronti dei suicidi presta molta attenzione alle dimensioni interiori della tragedia. Se l'evento drammatico nasce da una superficialità o è causato dal disprezzo dei valori della vita, allora evidentemente non può essere oggetto di una celebrazione. Ma la Pozzi rappresenta il caso di una persona dotata di forte spiritualità e di intensa ricerca interiore, travolta da una sensibilità estrema». Troppo facile, a decenni di distanza, parlare di «sensibilità estrema» circondandola di un alone spirituale ed estetico. Quanto davvero conta sono altre questioni. Domanda: sotto il «disprezzo dei valori della vita» va collocato anche il suicidio Welby? Se Ravasi aveva in mente quest’allusione doveva assumere la piena responsabilità di dichiararlo esplicitamente. Ma il punto più grave non è neppure questo, bensì quello di arrogarsi il diritto, letteralmente divino, di discriminare (almeno potenzialmente) rispetto a coloro che hanno compiuto l’atto estremo di togliersi la vita. Chi è in grado di discernere tra motivazioni buone e motivi cattivi? Chi lo può fare senza varcare limiti preclusi all’umano? La presunta giustificazione proposta da Ravasi lambisce il terreno dell'empietà.

[...]*

 

Piero Stefani

(da Il pensiero della settimana, 21 aprile 2012)

 

 

* La citazione, con selezione del brano e grassetti, è proposta da La rassegna stampa del Centro di Documentazione Rigoberta Menchù, maggio 2012, curata da Luigi Fioravanti. Chi fosse interessato alla lettura integrale del pensiero della settimana n. 383 di P. Stefani, lo può facilmente reperire qui.


Articoli correlati

  Antonia Pozzi. Un Convegno dell'Università degli Studi di Milano e un libro di Gabriella Rovagnati
  Antonia Pozzi. Ti scrivo dal mio vecchio tavolo. Lettere 1919-1938/ 0.
  Spot/ Antonia Pozzi raccontata da Federica Volpe e Adriana Libretti
  PoesiaPresente. Per Antonia Pozzi
  Spot/ AperiPoesia Pavia: sabato 23, con Montagna e Guglielmana
  ANTONIA POZZI FOTOGRAFA
  La regista Marina Spada parla del suo film su Antonia Pozzi: Poesia che mi guardi
  Patrizia Garofalo. Antonia Pozzi e la Poesia della Montagna
  Antonia Pozzi. Salii al cimitero di guerra in un pomeriggio nebbioso…
  Poesia al femminile a Morbegno. Antonia Pozzi con Gabriella Rovagnati e Marina Spada
  Antonia Pozzi. "Sventatezza", "Periferia in aprile"
  Spot/ L’opera poetica di Tullio Gadenz
  Antonia Pozzi, Ti scrivo dal mio vecchio tavolo. Lettere 1919-1938
  Antonia Pozzi: il prezzo delle parole
  Ferrara. A casa Ariosto le Lettere di Antonia Pozzi
  Antonia Pozzi. Parole / Worte & Musica / Musik
  L’amore di Antonia Pozzi per gli altri e per il mondo
  Marco Dalla Torre. La filatrice dell’inesprimibile
  Due amici, Ravasi e Coccopalmerio, in Vaticano
  Comitato nazionale di bioetica. Romano Prodi riceve una delegazione radicale
  Angiolo Bandinelli. Meno fedeli, più potere
  Nuovo Comitato Nazionale di Bioetica: e ora buon lavoro, non mancano i temi da affrontare a partire da Piergiorgio Welby
  L'anatema di Benedetto XVI contro i Pacs e le contraddizioni del legislatore
  Eutanasia clandestina. Le istituzioni hanno deciso di non voler sapere
  Bene Marino: non si può definire per legge l'accanimento terapeutico
  Eutanasia. Benedetto Della Vedova: «Un confronto scevro di pregiudizi ideologici»
  Lettera aperta al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sul diritto di voto dei malati intrasportabili
  Bolzano. L'assessore “transetnico” si chiama Donatella Trevisan
  Gianfranco Franchi. Piergiorgio Welby, Ocean Terminal
  «Vi scrivo dalla mia prigione infame»
  “Lasciatemi morire”, di Piergiorgio Welby
  Rosario Amico Roxas: Il Diritto canonico contro Eluana e Welby e pro banda della Magliana!
  Eutanasia/Ass. Coscioni: Salgono a 225 i parlamentari per la legalizzazione
  Ass. Coscioni/Radicali: venerdì presidio Palazzo Chigi per rinnovo Comitato Nazionale Bioetica
  Vetrina/ Gianni D'Elia. Le droit de s'en aller
  Lucidamente Piergiorgio Welby chiede...
  Punzi - Tosti. Welby e la marcia del sale. Un bacio e un ringraziamento
  Associazione Coscioni. Finalmente la legge Welby – Mingroni!
  Dibattito con Mina Welby. Domani sera a Firenze
  Benedetto Della Vedova. Caso Englaro e testamento biologico
  “Dignità del vivere, dignità del morire e libertà di autodeterminazione”
  Cure palliative e caso Steccato. La colpa è anche dell'ex ministro della salute Storace
  Morte Welby. La tua forza umiliata dalla debolezza della politica
  Sabato, fiaccolata a Milano per Welby
  Della Vedova. Il caso Riccio-Welby e il rapporto medico-paziente
  Piero Welby, il Calibano
  Morire in ospedale. Parte l'indagine del ministero della salute. Utile spunto per il legislatore?
  Rosario Amico Roxas. “Amor che move il Sole e l’altre stelle”
  Vicenda Welby. Cappato e Pannella: una decisione che non comprendiamo
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 5 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy