Domenica , 12 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Arte e dintorni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
ANTONIA POZZI FOTOGRAFA 
Al Teatro Franco Parenti di Milano
15 Febbraio 2012
 

Nell'ambito dell'articolato programma allestito al Teatro Franco Parenti per iniziativa di Farneto Teatro con il Comune di Milano in occasione del centenario della nascita di Antonia Pozzi, poeta (“Buon compleanno Antonia!”, dal 3 al 19 febbraio 2012, a cura di Elisabetta Vergani e Maurizio Schmidt), è in corso un'interessantissima esposizione presso il Foyer basso del Teatro (ore 10:00-19:00, ingresso libero):

 

3 | 19 febbraio 2012

ANTONIA POZZI FOTOGRAFA

Mostra a cura del Comune di Pasturo

 

Il fondo fotografico di Antonia Pozzi comprende oltre 2.800 fotografie, datate tra l’estate 1929 e l’autunno 1938. La stessa Pozzi ne riordinò la maggior parte in 12 album in cui le fotografie sono spesso accompagnate da brevi pensieri poetici.

Poesia e fotografia rappresentano fin dall’inizio per Antonia Pozzi due voci di una stessa ricerca e verità: vanno a costituire le tappe del diario di un’anima, sempre messa in relazione con gli ambienti cui appartiene, nella continua dialettica tra natura e società. La fotografia rappresenta per Antonia Pozzi, come ha scritto in proposito Ludovica Pellegatta, «uno specchio dell’anima, un ponte gettato fra passato, presente e futuro». Qualche mese prima della morte, la poetessa fece dono all’amico Dino Formaggio di 300 fotografie tra le più intense e significative della sua produzione.

Caro Dino, l’altro giorno hai detto che nelle fotografie si vede la mia anima: e allora eccotele. Perché l’unico fratello della mia anima sei tu e tutte le cose che mi sono state più care le voglio lasciare in eredità a te, ora che la mia anima si avvia per una strada dove le occorre appannarsi, mascherarsi, amputarsi. (…) Caro Dino, che tu almeno possa foggiare la tua vita come io sognavo che divenisse la mia: tutta nutrita dal di dentro e senza schiavitù. In ciascuna di queste immagini vedi ripetuto questo augurio, questa certezza.

 

 

Ricordiamo inoltre, sempre fino a domenica 19 febbraio la

Prima nazionale dello spettacolo teatrale di Farneto Teatro sulla vita e la poesia di Antonia Pozzi:

L’INFINITA SPERANZA DI UN RITORNO
con Elisabetta Vergani
, regia di Maurizio Schmidt

 

SALA TRE
da martedì a sabato ore 20:45
domenica ore 16:45
(Biglietto INTERO: € 20 - RIDOTTO: € 10)

 

 

E ancora...

Sabato 18 febbraio (Sala AcomeA ore 17)

POESIA CHE MI GUARDI

proiezione del film di Marina Spada.
A seguire, incontro con la regista. 

 

 

Info e prenotazioni: 02 59995206
biglietteria@teatrofrancoparenti.it


Articoli correlati

  Antonia Pozzi. Salii al cimitero di guerra in un pomeriggio nebbioso…
  Spot/ AperiPoesia Pavia: sabato 23, con Montagna e Guglielmana
  Antonia Pozzi, Ti scrivo dal mio vecchio tavolo. Lettere 1919-1938
  Antonia Pozzi. Ti scrivo dal mio vecchio tavolo. Lettere 1919-1938/ 0.
  Antonia Pozzi. Parole / Worte & Musica / Musik
  In libreria/ Rita Bompadre. “Tu sei l’erba e la terra” di Antonia Pozzi
  Spot/ Antonia Pozzi raccontata da Federica Volpe e Adriana Libretti
  La regista Marina Spada parla del suo film su Antonia Pozzi: Poesia che mi guardi
  Marco Dalla Torre. La filatrice dell’inesprimibile
  Patrizia Garofalo. Antonia Pozzi e la Poesia della Montagna
  Antonia Pozzi. Un Convegno dell'Università degli Studi di Milano e un libro di Gabriella Rovagnati
  PoesiaPresente. Per Antonia Pozzi
  Piero Stefani. Il disagio dell'appartenenza
  Antonia Pozzi. "Sventatezza", "Periferia in aprile"
  Antonia Pozzi: il prezzo delle parole
  Ferrara. A casa Ariosto le Lettere di Antonia Pozzi
  L’amore di Antonia Pozzi per gli altri e per il mondo
  Spot/ L’opera poetica di Tullio Gadenz
  Poesia al femminile a Morbegno. Antonia Pozzi con Gabriella Rovagnati e Marina Spada
  Mauro Raimondi e Marco Palazzini. Milano Films 1896-2009
  “Milano e il cinema” a palazzo Morando
  Le donne parlano tante lingue
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy