Venerdì , 22 Ottobre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Asmae Dachan. Aylan e quella volta che il mondo ha urlato “Mai più”
09 Novembre 2015
 

Sono passati solo due mesi da quel 2 settembre 2015, quando l’immagine del piccolo Aylan Kurdi, riverso su una spiaggia turca dopo l’ennesima tragedia del mare, sembrava aver scosso le coscienze dell’umanità intera.

Nelle redazioni giornalistiche si è discusso animatamente sull’opportunità o meno di pubblicare la foto di quel piccolo innocente, col volto a terra, ucciso anche dall’indifferenza del mondo. Sono state tirate in ballo le regole del giornalismo, la deontologia, la Carta di Treviso. La mattina dopo, anche in Italia, la maggior parte dei quotidiani sbatteva i prima pagina l’ultima, drammatica immagine di quel bimbo curdo nato in Siria, che dalla Siria martoriata dai bombardamenti stava fuggendo. Io ho pubblicato quelle drammatiche immagini per coerenza, perché sono quasi cinque anni che denuncio la morte di innocenti, pubblicando le loro immagini per dare loro un volto, una dignità che i soli numeri delle vittime non darebbero.

Una pioggia di “mai più” e “ora basta” pareva aver indicato la via per un cambiamento, per una maggiore sensibilità rispetto ai drammi dei profughi in fuga dai massacri in Siria e non solo. In questi mesi di bambini, in quello stesso tratto di mare e per le stesse ragioni, secondo i dati pubblicati da numerose Ong che operano nell’assistenza ai profughi e nel campo dei diritti umani, ne sono morti oltre 80. I loro corpicini recuperati da soccorritori increduli, insieme a quelli dei genitori e di altri disperati uccisi dalle onde, mentre in Siria, nella loro terra, nelle loro case, l’aviazione governativa e quella russa continuano i bombardamenti indiscriminati, mentre le forze terroriste proseguono praticamente indisturbate la loro guerra per procura.

Altre ottanta volte, denunciano le associazioni umanitarie internazionali. Innocenti che si uniscono alle decine di piccoli che rimangono uccisi dalle bombe, dagli spari e dall’assedio, che non allenta la sua morsa.

La Siria sta morendo e i suoi figli riversi in mare come delfini senza vita sono diventati una triste abitudine per gli sguardi distratti del mondo.

 

Asmae Dachan

(da Diario di Siria, 9 novembre 2015)


Articoli correlati

  Quing e Weiwei Ai. Io amo questa terra
  Asmae Dachan. Douma, neonato estratto vivo dalle macerie. Decine di bimbi feriti
  Siria, tra macerie e speranza: incontro a Recanati
  Asmae Dachan. Diritti umani violati in Siria
  La Siria e la crisi dei rifugiati in Europa spiegate in un video
  Vetrina/ Patrizia Garofalo. Notti stellate da incendi...
  Ordine Giornalisti Marche. Il premio "A passo di notizia" ad Asmae Dachan
  “Sacra violenza: terrorismo, guerra, religione, dialogo e libertà”
  Maria Lanciotti. Non in mio nome
  Asmae Dachan. Il coraggio delle bambine siriane: “Non potrete ucciderci con l’ignoranza”
  Asmae Dachan. L’ottobre rosso in Siria: 40 massacri denunciati dal SNHR
  Asmae Dachan. “Perdere la propria libertà per la libertà degli altri”
  Asmae Dachan. “Ma io non so disegnare…”
  Mauro Raimondi. “Siriani in transito” nei Civici Corsi di Idoneità
  Un’informazione malata è un pericolo per la democrazia
  Roberto Fantini. Bombardamenti russi sulla Siria: le denunce di Amnesty International
  Siria-Italia. Greta e Vanessa, il coraggio contro l’indifferenza
  Anna Lanzetta. Di fronte alla morte di Aylan, bimbo siriano
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy