Lunedì , 17 Giugno 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Enrico Borg. Giustizia: Se il Pd continua a fare spallucce sui referendum
12 Settembre 2013
   

È di una gravità estrema, purtroppo non senza precedenti, che l’intera classe dirigente del PD, a parte qualche lodevole eccezione, sia oggi totalmente assente e colpevolmente inerte sul tema della giustizia, che pure dovrebbe almeno interessare un partito che, in quanto di sinistra, ha a cuore le sorti dei più deboli, dei derelitti, degli immigrati, dei tossicodipendenti, ma anche le sorti dell’Italia come sistema paese che da anni sta perdendo posizioni in tutte le graduatorie che ne definiscono la capacità competitiva, attrattiva e il grado di civiltà. Incredibilmente su tutto questo sta calando una cappa di silenzio che non risparmia nemmeno uno dei candidati alla segreteria del partito.

I referendum radicali, su giustizia, carceri, immigrazione, droga, finanziamento pubblico ai partiti, 8 per mille, divorzio breve, così come la battaglia per amnistia e indulto, uniche misure in grado di ottemperare alle pressanti richieste europee per far rientrare lo Stato italiano nella legalità entro maggio 2014 (come richiesto dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo che ha definito “inumani e degradanti” i trattamenti riservati ai detenuti in Italia), tutti temi che dovrebbero far parte dell’agenda della sinistra, sono silenziati quando non osteggiati e lasciati all’iniziativa strumentale, disperata ma previdente, di Berlusconi. Addirittura alla festa democratica di Cortona, che ospitava un intervento di Pippo Civati, il banchetto per la raccolta di firma è stato costretto ad allontanarsi. Di fronte a tutto ciò Civati e gli altri fanno spallucce concedendo il campo all’avversario che ha intelligentemente firmato anche quelle proposte referendarie più indigeste avendole avversate nell’azione di governo di questi anni.

Ripeto da tempo che il punto non è essere per forza favorevoli alla separazione delle carriere o alla responsabilità civile dei magistrati ma di permettere una discussione e un’espressione di voto costituzionalmente garantito su questioni aperte fin dal passaggio dal sistema inquisitorio a quello accusatorio nei nostri processi (Emanuele Macaluso ha ricordato sull’Unità la posizione di Giovanni Falcone favorevole alla separazione) e mai risolto per via parlamentare. Il punto è se vogliamo mantenere il livello di degrado insopportabile e disumano delle nostre carceri e una giustizia di classe che permette ad alcuni attraverso cavilli legali di usufruire di una delle 180.000 prescrizioni annue mentre molti altri marciscono negli istituti penali in attesa di giudizio.

Il punto è se vogliamo continuare a impedire alle imprese di insediarsi nel nostro paese per timore di incappare nelle maglie di una giustizia civile con milioni di processi pendenti e di una burocrazia ostile e incomprensibile (Matteo Renzi, che giustamente insiste molto su questo aspetto, come mai non coglie l’occasione e l’importanza di una simile battaglia referendaria?).

Il punto è se crediamo che nell’annosa contesa fra giustizialisti e garantisti a oltranza, spesso a senso unico, non vi sia spazio per una forza politica di sinistra che faccia della legalità la sua stella polare, nella convinzione che solo attraverso una sua strenua difesa passi la tutela della dignità delle persone secondo il dettato costituzionale, soprattutto nell’epoca della frammentazione e dell’atomizzazione individuale della società, con la costruzione di un’identità riconoscibile per il Partito Democratico e una speranza per il nostro paese. Rimangono ancora tre settimane per raccogliere le firme per i 12 referendum cosa aspettiamo ad allestire i banchetti nelle nostre feste democratiche?

 

Enrico Borg

(da Arcipelago Milano, 11 settembre 2013)


Articoli correlati

  Rita Bernardini. Legalizzazione ad uso terapeutico della cannabis
  Nichi Vendola firma i referendum radicali
  Referendum radicali 2013. A Chiavenna l'ultima occasione per Valtellina e Valchiavenna
  Simone Sapienza. L'Italia SÌ muova! Da Catania a Treviso
  Claudia Osmetti. Le cose che ho imparato ai tavoli referendari
  I Radicali depositano sei referendum in Cassazione
  Giuseppe Candido. Stato di diritto e Referendum sulle trivellazioni
  RadicaliSondrio. Referendum 2013, a Bormio sabato 3 agosto...
  Referendum days 14 e 15 settembre: in piazza a Sondrio, Morbegno e Bormio
  Valter Vecellio. Condanna di Berlusconi
  Radicali Sondrio. 15.000 firme da 1.300 cittadini
  Mario Staderini. Dalle pagine dell'Unità un appello al PD
  Marco Gentili. Ospitalità (mancata) alla Festa Democratica di Trieste
  Dodici firme per salvare questa Democrazia
  Quartu Sant’Elena. Il Sindaco firma i referendum radicali
  Fabrizio Ferrante. Droghe, il governo Letta conferma la linea Serpelloni
  Si firma a Sondrio, sabato in piazza e domenica nel carcere
  RadicaliSondrio. 12Referendum: Domani a Chiesa in Valmalenco
  Valter Vecellio. Referendum: Il paradosso di una sinistra che c’è (ma non c’è)
  Marco Staderini. La politica impari da Papa Francesco
  Anche Beppe Grillo a sostegno dei referendum radicali?
  12 referendum. I Radicali chiedono l'intervento del Prefetto
  Piero Sansonetti. La chance di chiudere i conti col vero berlusconismo
  28-30 agosto: Referendum in Comune. Firma e fai firmare!
  Benedetto Della Vedova sottoscrive a Caorle i 12 referendum radicali
  Riprende l'iniziativa referendaria: si firma nei comuni e, sabato, in piazza a Morbegno
  Referendum Days e limitazioni alle iniziative referendarie
  Stefano Santarossa. Referendum radicali: Casson favorevole alla responsabilità civile dei magistrati
  Pietro Yates Moretti. Responsabilità civile dei magistrati, bene il voto alla Camera dei Deputati
  Referendum in Comune: “Rai e Tv informino i cittadini”
  Referendum/PD. Staderini alla Festa democratica nazionale di Genova...
  Giuseppe Civati. La campagna dei bottoni
  Giuseppe Civati. Oggi Manifesto
  Amnistia: “Renzi fu durissimo contro, io sono a favore”
  Giuseppe Civati. Lettera alla Presidente della Camera sul fine vita
  Giuseppe Civati. Errata corrige
  Carlo Troilo. Sulla eutanasia Cuperlo e Civati non sono di parola
  Giuseppe Civati. Breve riflessione politica sulla legge elettorale
  Giuseppe Civati. Nessuna forzatura sulla Costituzione
  Sergio Staino. Voto di fiducia
  Anche a Sondrio... è possibile
  Civati: “Sì a matrimonio egualitario, affidi e adozioni gay”
  Il PD farà le primarie anche per la scelta dei candidati al Parlamento
  Giuseppe Civati. I numeri del Senato e il referendum chiesto, non concesso
  Giuseppe Civati. A proposito delle commissioni (e della legge elettorale)
  Martina Simonini. “Non mi adeguo”. E sto con Civati
  Giuseppe Civati. La settimana degli F-35
  Sabato 29 marzo, “il giorno legale”
  Giuseppe Civati. E dopo i fantastici 5, ecco i magnifici 7
  Stefano Rodotà. La politica del coraggio e dello sguardo sul futuro
  Caro Stefano, c’è davvero bisogno di un nuovo partito?
  Giuseppe Civati. Perdere un treno pur avendo sessanta giorni a disposizione
  Incontri ravvicinati della Terza Repubblica
  Pippo Civati. Si discute nel PD: nel patto di governo riduzione spesa per F-35
  Sergio Staino
  Giuseppe Civati. Missione impossibile (ma però)
  Valentina La Terza. E come titolo il post in cui dico che voto Civati?
  Giuseppe Civati. Non ci resta che scegliere (ripropost)
  Giulio Cavalli, Pippo Civati. Pane e primarie
  Maria Lanciotti. Bignamino di una cronaca non ancora storicizzata – 7
  Giovanni Falcone. Quello che (probabilmente) non sarà ricordato
  Grazia Musumeci. Vent’anni. Ricordando Falcone nel ricordo di Norman
  Gino Songini. Nel ventennale delle stragi di Capaci e via D'Amelio
  Giovanni Falcone, le sue “strane” idee. C’è un dovere di ricordare
  “Aree interne”. Il 15 gennaio importante appuntamento a Chiavenna
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy