Lunedì , 13 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Figliolia. Su Barbarah Guglielmana 
“La polvere non passa da queste parti,/ il silenzio si fa eco da solo” (B.G.)
02 Settembre 2012
 

Scienze e umanesimo, la stessa materia. Così non stupisca di incontrare figure di medici impegnati pure in qualità di registi, musicisti, pittori, scrittori e poeti (Carlo Levi, Mario Tobino, Giuseppe Sinopoli, Francesco Fiorista). E Barbarah Guglielmana, chiavennasca laureata in medicina e poetessa. Il lavoro di medico è un osservatorio privilegiato sulle necessità e i bisogni spirituali (sì, spirituali) di ogni essere umano, colto nella sua fragilità e debolezza, ma anche nella sua resistenza e armonia.

Barbarah ha collaborato a numerose riviste e fanzineMacondo, Il Maltese, Fotocopianda, Inchiostro, 'l Gazetin etc. – e sue poesie sono state pubblicate in svariate plaquettes. Fra le mani ho Tredici cadenze. Giovani poeti in Pavia (prefazione di Gianfranca Lavezzi, puntoacapo Editrice di Cristina Daglio), un'interessantissima antologia che dà voce e spazio, per l'appunto, a tredici autori: Bonač, Alessandro Castagna, Virginia Fabrizi, Mario Barrai, Dario Bertini, Davide Castiglione, Vanessa Navicelli, Enrico Barbieri, Marco Ferrari Piccinini, Costanza Gaia, Giacomo Francesco Lombardi, Silvia Patrizio e Barbarah Guglielmana.

Chi ha già approcciato la poesia di Barbarah è “predisposto” alla sorpresa. Forse. Difatti, i versi della nostra autrice sono sempre felicemente spiazzanti e non per una mera voglia di stupire. Sono partenze e ritorni imprevisti, in quel ciclico ondivago rotolio che l'esistenza è, accensioni, spegnimenti e ancora il divampare della ragione in conflitto con il sentimento o... «Forme imprecise che scivolano/ sulla vita, pasoliniana./ E passa un tempo interno e/ un sole lunare si fa spazio tra le nuvole insorte,/ facendo ombra al buio di fine giornata» (da Un picchio batte il tempo).

Ogni volta che mi sono imbattuto in una poesia della Guglielmana ne ho tratto gran godimento e al tempo stesso mi sono rammaricato per alcuni suoi lunghi silenzi. La verità è che vorrei leggerla più spesso. «Il rosalaccio sborda dal giardino,/ di carta colorata scrive di periferia/ come di città calvine imperiali […] Passa l'uomo d'oggi, con l'ombrello scuro trasparente/ e lo vede in un quadro/ rosso come il sapore dell'amore,/ ingustato». Dolcemente spaesante. Notare le “città calvine imperiali”, non certo un superfluo sfoggio di erudizione, bensì un voluto contrasto: l'astrazione intellettuale e l'inevitabile erompere del fiore. L'unione di elementi “dissonanti” come è dato nel panorama della vita. Commistione di cultura e natura. Ordine e disordine (quanto è primigenio?). Ossimoro d'angoscia, noia e amore (“ingustato”, neologismo di rara efficacia).

«Le mie mani sono esangui,/ del colore laccato di supermercato le ricopro/ ma sono svenate […] indugianti temporali aspettati, quasi asciutti/ Si sgretola il pavimento di sabbia alle stille/ dove appoggio il senso significato dell'etimo,/ come crepe sugli anni del viso di una donna/ screpolato al sole della vita/ in un agosto al culmine del calore scabroso./ La verde foglia che circondava il reclusorio si è strozzata su se stessa,/ altalena di lucertole» (da Hanno strappato le edere). “Si sgretola”, “screpolato”, “scabroso”, “si è strozzata”... allitterazioni, per dire del vuoto, nelle corsie dell'esistere, fra scansie di ricordi, nella ricerca di un senso.

«Il bambino piange in mezzo alle folle». Chi è? Quale io? O un noi? «Io mi volto, il primo temporale ci sorprende,/ I miei tulipani non fanno in tempo ad aprirsi/ e muoiono il loro colore sotto l'acqua di un marzo non finito […] Io mi vesto, l'amore è stato fatto/ e la mia malattia non si vede ancora,/ Posso uscire fingendomi Venere» (da Raccogliendosi in Aprile). Nei falsi transitivi la contraddizione, da ricomporre, il mutante e il transeunte. Mi ripeto mentalmente... “Io mi vesto, l'amore è stato fatto”. Il filo di perle della disperazione. Ma... «Il bambino ha smesso di piangere,/ in ogni folla ha una mamma che lo prende per mano,/ e tu mi guardi andandotene precario». La fine. Ossia un nuovo incipit, per quanto esiziali o esitanti. L'enigma, la soluzione dei giorni che comunque si svolgeranno. L'antidoto. «E passa un tempo interno e/ un sole lunare si fa spazio tra le nuvole insorte».

Una poesia matura, compiuta. Felicemente spiazzante.

 

Alberto Figliolia


Articoli correlati

  Spot/ A Stradella, “Davanti alla Tenda” di Barbarah Guglielmana
  In libreria/ Marcella Barbieri. Luce del faro
  Vetrina/ Dammi del tuo amore... Barbarah Guglielmana con Patrizia Garofalo
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Mi sono strappata l’anima...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Vienimi vicino
  Spot/ Serata di poesia con Barbarah Guglielmana e Giovanni De Simone
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Quanto è grande questo cielo...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Capisco
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Era un legno a fucile disteso a terra...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. La Libia e L’Egitto hanno la febbre
  In libreria/ Maurizio Splendore. Su Tredici Cadenze
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Quando sono le piante a piovere...
  Natural tribute
  Ho il fine settimana libero
  Alice Ravera. Come una cozza la poesia della Guglielmana
  Vetrina/ 8 marzo: Barbarah Guglielmana. Ridammela
  In libreria/ Patrizia Garofalo: Barbarah Guglielmana, Davanti alla tenda
  Progetto “Aforismana. Un pensiero quasi lineare di Barbarah Gugliemana”
  Barbarah Guglielmana
  Natale Tf2014/ Barbarah Guglielmana. Sono entrata nel presepio
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Erano candele caramellate...
  Oltre le indicazioni
  Marina Riva, Barbarah Guglielmana, Giuseppe Ravelli, Margherita Gadenz, Paola Sarcià...
  Davanti alla tenda, all'Ospitale di Prosto
  Interpunzioni/ Barbarah Guglielmana e il suo prezioso “Senza forme”
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Grillo...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Laghetto delle Ondine
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Ammiccano danze sensuali...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Acqua del cielo
  In libreria/ Barbarah Guglielmana con Anna Venturini. “Andavo per nuvole e onde”
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Non sono nella vostra terra in fiamme...
  “Ometti oliviani” di Barbarah Guglielmana
  Morbegno, Albo: Davanti alla tenda
  Spot/ Poeti in Valle: Alberto Figliolia e Barbarah Guglielmana si leggono
  Iniziative/ Poeti e pittori valtellinesi protagonisti a “Malta capitale europea della cultura 2018”
  Vetrina/ Barbarbarah Guglielmana. Mi ero nascosta in quella piuma...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Era quasi l’autunno dei castani
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. E uscirò ancora...
  Barbarah Guglielmana. Il piccolo longobardo
  Editoria per strada/ Barbarah Guglielmana. «E infine uscirò di casa...»
  Barbarah Guglielmana al Premio di Poesia “Frate Ilaro”
  Iniziative Associazioni/ Ogni giorno come se fosse il primo
  Spot/ Barbarah Guglielmana nella raccolta di poesie "Davanti alla tenda" (LietoColle 2014)
  Ilaria Francesca Martino. C'è chi scende e c'è chi sale
  Eventi/ Presentazione del libro “Davanti alla tenda”, raccolta poetica di Barbarah Guglielmana
  Pavia Formaprima. Non poteva che disegnare la fantasia
  In libreria/ Giuseppina Rando. Essere Donna
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Spropositato essere...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Aspettavo il tuo freddo...
  Mario Barrai. Mi nascondo dietro il mio fiore
  Spot/ AperiPoesia Pavia: sabato 23, con Montagna e Guglielmana
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana con Ferdinando Franguelli
  In libreria/ Barbarah Guglielmana, “Rondini come formiche”
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Le mie ossa si sono allungate nello sforzo...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Cosa mi vuoi dire mare?
  Giuseppina Rando. Una nota su la plaquette di B. Guglielmana
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Lo fotograferò per te, con i miei occhi, tutto questo...
  Barbarah Guglielmana partecipa a “Paratissima”, Torino 2014
  Spot/ Donne in poesia Variazioni pavesi
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Sono sottili ciglia quelle delle dita...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Sotto l'ortensia bianca
  In libreria/ Barbarah Guglielmana, Anna Venturini. Andavo per nuvole e onde
  In libreria/ Barbarah Guglielmana. Appena alzata mi sono messa a tagliare le stelle come voi tutte
  Speciale/ Bottega letteraria & Tellusfolio. 4
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Il naso si pronuncia...
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Lasciami stare...
  Iniziative/ Aforismana. Un pensiero quasi lineare di Barbarah Gugliemana
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. L'anima incarcerata
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. A Daphne e A Matthew
  “Ho sognato che camminavo in riva al mare”
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Adoro il potere delle parole...
  Giuseppe Marco d'Agostino legge “Rondini come formiche” di Barbarah Guglielmana
  In libreria/ La giusta collera
  Spot/ Reading di Barbarah Guglielmana
  Iniziative/ Tran-sito in viaggio per i continenti
  Alberto Figliolia. In Aforismana con Barbarah Guglielmana
  Rosaria Avagliano. “Il gusto per la vita”. Illustrazioni grafiche di Barbarah Guglielmana
  Vetrina di Natale/ Paola Mara De Maestri, Barbarah Guglielmana e Giorgio Spreafico
  Iniziative/ Poesia e Musica in piazza a Chiavenna
  Vetrina/ Barbarah Guglielmana. Qualche volta ho pregato il Cielo...
  Iniziative/ Da Pavia, una lettera. Con dedica
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy