Giovedì , 25 Aprile 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Valter Vecellio. Englaro e Pannella. Scandalo fasullo e scandalo vero
18 Marzo 2009
 

Si può cominciare con la cronaca di Federica Fantozzi su L’Unità, che riferisce della presentazione della Fondazione Eluana Englaro mercoledì mattina al Senato: «…L’Associazione viene presentata grazie agli uffici bipartisan dei senatori Ferruccio Saro (PdL) e Carlo Pegorer (Pd). Ne fanno parte il neurologo Carlo Alberto Defanti, il palliativista Giandomenico Borasio, cattolico praticante, e il primario anestesista Amato De Monte (ancora sotto inchiesta, in attesa della conclusione degli esami autoptici). In platea Ignazio Marino, Franca Chiaromonte, il radicale Carlo Perduca (ndr: si chiama Marco, ma Fantozzi così lo chiama), il dipietrista Pancho Pardi, Paolo Flores. E l’aennino Paravia, che voterà contro il ddl Calabrò. C’è anche Anna Finocchiaro che con Englaro ha avuto poco prima un colloquio ‘molto intenso’…».

Nel corso di questa presentazione Beppino Englaro dice di augurarsi che se la legge sul testamento biologico e il fine vita deve essere quella che prefigura il centro-destra con il sostegno di una parte del centro-sinistra, allora “meglio nessuna legge”. Si augura inoltre che, se quella legge verrà approvata dal Parlamento, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano non rinunci alla sua prerogativa di valutarne la costituzionalità; e aggiunge che per lui, Englaro, quella legge – se sarà legge – con la Costituzione configge.

 

Apriti cielo. Come riferisce Alessandro Trocino sul Corriere della Sera il presidente dei senatori del PdL Maurizio Gasparri insorge: «Non ci faremo intimidire dalle speculazioni!». E lo affianca prontamente il vice-presidente sempre dei senatori del PdL Gaetano Quagliariello: «Englaro aveva promesso il silenzio». E via così, un rosario di dichiarazioni dello stesso tenore, muta il dichiarante, ma il contenuto è lo stesso.

Uno scandalo, insomma… Perché è scandaloso che Beppino Englaro abbia condotto prima la sua battaglia sul filo del diritto e della legge, e che poi ci ricordi che quel diritto e quella legge vanno rispettati. Deve tacere, come dice Quagliariello. E se parla, intimidisce, come dice Gasparri. Ove sia lo scandalo di augurarsi che si valuti se una legge sia o no costituzionale, e in cosa consista l’intimidazione nel ritenere incostituzionale la legge, francamente riesce difficile da capire. Né appare particolarmente esecrabile auspicare un intervento del presidente della Repubblica. Ma forse, nella selva di leggi e di norme di cui sono imbottiti i nostri codici, c’è anche un divieto di auspicio per Beppino Englaro.

Francamente appare uno scandalo fasullo; tutti ne parlano, ma non si capisce in che cosa consista.

 

C’è poi uno scandalo vero, cui danno voce e corpo Marco Pannella e i radicali. Anche loro da giorni invocano, chiedono un intervento del presidente della Repubblica. Nessuno ne parla, nessuno mostra di accorgersene. «Da mesi», dice Pannella, «assistiamo alle abolizioni di istituti democratici fondamentali. Le tribune politiche sono sospese, gli accessi alla RAI per le minoranze sociali, politiche e religiose sono sospesi, mancano gli atti di indirizzo e controllo della Commissione di Vigilanza per l’Autorità Garante. Pongo ufficialmente un interrogativo a Fava, Nencini e gli altri di quella lista di cui si dice dovremmo fare parte. Le loro tribune politiche sono abolite: qualcuno di loro ha mai accennato a ciò?...».

Le condizioni del regime italiano, dice Pannella, «non permetterebbero una difesa rigorosa e vigorosa, di stampo liberale, da parte del Presidente della Repubblica della legalità. Ho già accennato altre volte alla fatica cui il Presidente ha scelto di sottoporsi. Già sei-otto mesi, dovendo fare interventi continui di persuasione morale. In questa difficile opera non riesce nemmeno a richiamare l’attenzione sulla propria ragion d’essere, che non è quella di fare il mediatore o di essere al di sopra di non si sa quale parte, ma di garantire il rispetto del diritto e dei diritti. Dopo luglio, quando scrisse chiaramente di obblighi costituzionali inderogabili dovuti dal Parlamento, le violazioni continuano ad accadere. Nessuno di quegli obblighi è neppure iscritto all’ordine dei lavori della Commissione, che oggi chiamiamo Commissione Zavoli».

 

Questo è lo scandalo. Lo scandalo di cui nessuno parla e vuole parlare. Può essere che – si ruba l’espressione a Gasparri – sia una speculazione a fini intimidatori; può essere – si ruba il concetto a Quagliariello – che si debba tacere, anche se né Pannella, né i radicali (e a ben vedere, neppure Englaro) hanno mai promesso di farlo; resta il fatto che per ora indifferenti, silenti, nulla facenti sono tutti gli altri, dal centro-destra al centro-sinistra. È, naturalmente, un’indifferenza, un silenzio, un “non fare” estremamente fattivo ed eloquente, in termini di potere e di occupazione di potere. Necessariamente ci si dovrà tornare. Per ora sottolineiamo questa non casuale “coincidenza”: da una parte articoli e pagine di giornale su uno scandalo fasullo; dall’altra silenzio rigoroso sullo scandalo vero.

 

Valter Vecellio

(da Notizie radicali, 18 marzo 2009)


Articoli correlati

  Le concezioni antidemocratiche e autoritarie di Berlusconi, i Radicali ancora soli nella difesa dei diritti calpestati
  Roma. Dalle 14 di oggi assemblea permanente in via del Seminario
  Elisa Merlo. La libertà della Barbie
  Benedetto Della Vedova. Caso Englaro e testamento biologico
  M. A. Farina Coscioni. Berlusconi sbaglia: per Eluana non c'è stata alcuna interferenza dei magistrati
  Testamento biologico. L'Aduc aderisce all'iniziativa “Senatore per due ore” con 200 emendamenti
  Anniversario di Eluana Englaro: presidio a Milano, martedì 9 febbraio
  Testamento biologico. Uno spaccato storico, politico, culturale e scientifico
  Testamento biologico. Non parte la discussione, segnale positivo!
  Comunità Isolotto. “Liberi di decidere”
  Testamento biologico. Discussione e votazioni al Senato
  “Il testamento biologico: problemi aperti e prospettive”
  Associazione Coscioni. “Il Testamento biologico nel tuo Comune”
  Radicali Sondrio riprende la raccolta firme
  Valter Vecellio. Biotestamento: “Famiglia Cristiana” settimanale radicale?
  Valter Vecellio. La situazione: il presidente della CEI detta le condizioni del Vaticano
  Vittorio Bellavite / Enzo Marzo. Sul paragrafo 2278 del Catechismo
  Englaro. Finalmente si pone fine a trattamento indegno. Subito legge sul testamento biologico
  Noi Siamo Chiesa. Lettera aperta alle associazioni dell’area cattolico-democratica
  Testamento biologico/Eutanasia. Presentato disegno di legge
  Testamento biologico: Anche a Sondrio si può
  La morte di mia madre. E quella di Seneca
  Testamento biologico. La volontà del paziente deve valere anche per l'idratazione e l'alimentazione
  Rocco Berardo, Associazione Coscioni. Per Eluana, 17 anni dopo
  Testamento biologico: una legge mostruosa che occuperà le aule dei tribunali
  Diritto alla vita e vita dello Stato di diritto
  “Ecumenici”. Cultura teologica e presenza pastorale femminile
  Sondrio. La maggioranza dei Consiglieri a favore del testamento biologico
  Valter Vecellio.Testamento biologico: il baratto scellerato tra governo e Vaticano è chiaro, evidente a tutti
  Testamento biologico. Discussione Senato. Appello alla ragionevolezza: evitiamo una legge ideologica
  Alessandra Pioggia. I registri comunali delle dichiarazioni anticipate di trattamento
  Luca Kocci. Sul fine-vita non si fiata
  M.A. Farina Coscioni. Sia coerente il sottosegretario Roccella, e proponga la modifica della Costituzione
  Valter Vecellio. La situazione: il TAR sul testamento biologico
  Tutti a Roma in Piazza Farnese, oggi ore 15
  Diritti: “Il parlamento si riscatti con la legalizzazione dell'eutanasia”
  Testamento biologico: accordo sui principi o spartizione dei principi?
  Mario Staderini, Marco Cappato. Biotestamento: ora grande manifestazione per bloccare dl Calabrò
  Milano. Approvato il registro del biotestamento
  Comunità cristiane di base. Sulla proposta di legge sul testamento biologico all'esame del Parlamento
  Testamento biologico-Vaticano. Quale elemento di novità?
  Valter Vecellio. Se il Vaticano vuole aiutare il paese autoriduca prebende e finanziamenti
  Maria Antonietta Farina Coscioni. Biotestamento: otto convinti e decisi NO
  «Lascio il mio testamento agli atti. Perché questa legge è mostruosa»
  Testamento biologico. Anche senza legge è possibile farlo
  Testamento biologico: dell’eutanasia si può parlare solo per vietarla!
  Radicali Sondrio in piazza a favore dei Rom e per il testamento biologico
  Miriam Della Croce. Bagnasco si contraddice
  Francesco Pullia. Accanimento terapeutico. Nella Chiesa non c’è un pensiero unico
  Marco Cappato. Caso Binetti
  Testamento biologico. Cronaca di una settimana parlamentare
  Maria Antonietta Farina Coscioni. Biotestamento, il Pd cosa fa?
  “Una legge clericale”. Noi Siamo Chiesa sul testamento biologico
  Osmetti e Cappato. Abbiamo fatto un passo avanti verso il testamento biologico a Sondrio!
  Ass. Coscioni. Biotestamento: grande folla ieri in Piazza ma in Senato lo terranno presente?
  Ora si firma su cannabis terapeutica e testamento biologico in Lombardia
  Milano. Socialisti in piazza contro Formigoni per il caso Englaro
  Comunità dell'Isolotto. Testamento biologico e amore per la vita
  Registro del testamento biologico a Morbegno
  Associazione Coscioni: oggi Consiglio generale con Bonino e Marino
  Testamento biologico. La fretta della maggioranza di portare a casa una legge promessa al Vaticano
  Giornata nazionale sugli stati vegetativi: Governo di cattivo gusto e strumentale!
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy