Mercoledì , 26 Giugno 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Daniela Preziosi. Bonino scalda il partito: non vi libererete di me 
«Ma iscrivetevi anche ai radicali»
07 Maggio 2010
 

«Vi serve un capro espiatorio? Eccomi», ma una cosa è certa: «Non vi libererete di me». Emma Bonino si presenta all’appuntamento dei circoli Pd in grande spolvero: abbronzata da una settimana di vacanza alle Seychelles - concessione una tantum al rigore da secchiona sabauda - tailleur nero taglio esotico, forma smagliante. E rigorosamente la stessa pettinatura di sempre, annotazione che in campagna elettorale le aveva fatto una sua fan di classe, Franca Valeri: segno di costanza ed affidabilità, aveva detto l’attrice. Si è dimessa dalla regione Lazio («rinunciando a tutti i benefit, anche quelli che le avrebbero garantito una pensione di qualche migliaia di euro da subito», spiegano i colleghi senatori), ma non molla la regione: ha fatto un’interrogazione sui conti del sindaco Alemanno e un esposto alla Corte dei Conti. Ed è qui a esporre il suo programma d’azione sul Lazio.

È stata invitata dai circoli Pd dell’Eur e del Torrino, fra i più popolosi di Roma, a riflettere sulle elezioni regionali, su quel risultato mancato per un soffio. E anche del futuro del Pd e del centrosinistra: il comune è in bancarotta, la regione ancora non ha trovato un assetto perché Renata Polverini non riesce a trovare ‘la quadra’ fra le promesse fatte in campagna elettorale e i posti disponibili: la Capitale è tappezzata di manifesti di dissidenti Pdl; le province del sud del Lazio minacciano la secessione via referendum.

Se Atene piange, Sparta non ride: dopo il risultato scarso nelle province, nel Pd è andata in crisi la segreteria regionale. E anche l’elezione del prossimo segretario cittadino non è una passeggiata, a giudicare dagli interventi dei due ex dc che scortano Bonino: Lucio D’Ubaldo e Riccardo Milana, compagni d’arme della radicale in campagna elettorale. Che oggi difendono la scelta di Emma candidata attaccando chi, nel Pd, si è dimostrato scettico in corso d’opera e subito dopo il voto: nel mirino c’è Dario Franceschini, il leader della minoranza che oggi si riunisce a Cortona (Arezzo) per presentare il proprio «manifesto riformista». Lui, Franceschini, in piena campagna elettorale aveva detto che nel Lazio sarebbe stata più opportuno un altro nome. «Qualcuno si è precostituito un alibi», attacca Milana, «oppure sperava di prendersi poi una rivincita». E Così finisce che sono i due ex dc a difendere con i denti la scelta della candidatura di Emma: per farlo D’Ubaldo - che giura di essere stato il primo a lanciare Bonino, guinnes contesogli da Goffredo Bettini - cattolicamente argomenta che la senatrice ha le caratteristiche che San Paolo chiede nientemeno che al miglior vescovo, Lettera a Timoteo capitolo terzo. Più prosaicamente Milana ricorda che dopo il «disastro Marrazzo» il Pd era «un esercito in rotta» e che «serviva una persona al di sopra di ogni sospetto». Brava o ultima spiaggia: comunque nessun altro ci voleva mettere la faccia.

Lei, accolta da applausi affettuosissimi dalla platea, rivela di aver «pianto moltissimo» dopo il voto. «Ma di rabbia». Però quanto all’analisi, lascia il Pd alle sue beghe e squaderna i suoi cavalli di battaglia: rivendica di aver posto il tema della legalità quando tutti le chiedevano di occuparsi di territorio, ripercorre l’occupazione «manu militari» delle tv da parte di Silvio Berlusconi, «il segretario Bersani ora pone il tema con serietà, se dovessimo andare al voto anticipato lo schema sì ripeterà di nuovo». Si è dimessa dalla regione, ma non molla l’osso, del Lazio e del Pd: e «non vi molliamo» aveva detto Marco Pannella a Bersani. Più che proporre iniziative comuni, parla come stesse a casa sua. Via dalla «lottizzazione de minimis» della Rai. Iniziativa contro nucleare, da fare a giugno. Viste le cronache quotidiane, dal G8 agli appartamenti dell’ex ministro Scajola, butta là: operazione trasparenza a partire da noi, pubblichiamola noi l’anagrafe dei nostri eletti (in alcuni enti locali il Pd ha già accolto la storica richiesta radicale). Applausi senza riserva dalla platea, si aspettano risposte dagli eletti Pd. E doppia tessera: «Diamolo noi uno scossone al partito. Così poi i vertici scopriranno, fra qualche anno, che ci siamo già mescolati».

 

Daniela Preziosi

(da il manifesto, 7 maggio 2010)


Articoli correlati

  Emma Bonino: “Tradire la Costituzione porta sempre male”
  Milano. Radicali: Dibattiti e raccolta firme alla festa del PD
  Emma Bonino: “Voglio essere speranza ma non vendiamo illusioni”
  Emma Bonino. Una riscossa democratica e civile
  “Non chiudere gli occhi sui lager dei migranti”. Intervista a Emma Bonino
  Stefano Bettera. Emma Bonino: «Una metropoli ecologista e laica»
  Lidia Menapace. Cominciare da un FBI europeo?
  Monica Lanfranco. Forse le femministe sono invisibili?
  Enea Sansi. +Europa: Emma Bonino centro del ‘nuovo’ Partito democratico
  Lo ius soli “tempe­ra­to” e “gli schiaffoni in Aula”, la tortura che diventa finalmente reato
  Legalità! legalità! legalità! Io sto con Emma
  Emma Bonino: “All'Onu c'è un'atmosfera nuova. Dobbiamo esplorare i segnali dall'Iran”
  “Ora una donna al Quirinale: Emma Bonino"
  Valter Vecellio. La situazione...
  Emma Bonino. La nostra battaglia è solo all'inizio di un'esperienza politica nuova
  Carlo Lania. “Sull’immigrazione l’Europa ha fallito”
  Lidia Menapace. Emma Bonino
  Fabio Poletti. Emma Bonino: «Berlusconi non può trattare l'Europa come un taxi»
  Milano. “Insieme senza muri”
  Emma Bonino. Non è solo la crisi del berlusconismo, è crisi di regime e di sistema
  Giuseppe Civati. Je suis laïque
  Silvia Fumarola, Orazio La Rocca. No all'orazione della Bonino in chiesa
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy