Venerdì , 27 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spinus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Cani e umani. Intervenire subito per non continuare a farci male entrambi. 
Incoraggiamento alla sottosegretaria Martini
28 Luglio 2008
 

Con l'estate e la vita all'aria aperta, si vengono a conoscere episodi del rapporto cane/umano che spesso non sono confortevoli come, invece, quello del cane del calciatore Totti che ha salvato una vita umana sul litorale romano. Si tratta di episodi in cui tutta l'assenza di cultura e informazioni in materia dimostrano che perdurare nell'attuale situazione serve solo a farsi male tutti, cani e umani.

Prima di tutto c'è da segnalar il fatto che si tratta di episodi (morsicature, etc.) accaduti anche altre volte ma che mediaticamente, siccome causati da cani che non fanno parte della lista di quelli pericolosi dell'ex-ministro Turco, hanno avuto meno risalto: un pastore tedesco che morde una bimba è bene, per chi in modo incompetente ne dà notizia, non venga sottratto al mito del cane buono perché quello dei poliziotti nelle fiction tv, mentre un pitbul, anche se solo abbaia più forte, è bene criminalizzarlo perché la leggenda lo presenta quasi essenzialmente come il cane dei delinquenti. Evidentemente, trattandosi di due esseri viventi entrambi appartenenti ai cosiddetti animali domestici, sono entrambi governabili dagli umani e, qualunque cosa accada, la responsabilità è da ricercare negli umani che li possiedono.

Sbaglia a nostro avviso chi crede di poter affrontare il problema con l'imbarbarimento del rapporto cane/umano. Lo dimostra il fatto che tutti questi anni in cui c'è stata la lista dei cani potenzialmente pericolosi, con relative assurde restrizioni per la circolazione nei luoghi pubblici (guinzaglio e museruola, insieme e non alternativamente come noi auspichiamo) non è accaduto nulla che frenasse le morsicature, sia dei cani appartenenti a questa lista che di altri.

A nostro avviso ciò accade perché non è stato affrontato il problema come dovrebbe: inserire la vita degli animali domestici nella nostra e, come per esempio accade per i bambini (con le enormi deficienze che molti genitori patiscono), attrezzare la società per accoglierli, ovunque.

Questo lo ha capito la sottosegretaria al Welfare Francesca Martini, che ha più volte fatto sapere di voler abolire alcune delle restrizioni della lista dei cani potenzialmente pericolosi e aprire la nostra società ad una migliore convivenza con questi e con tutti i cani. Noi siamo qui a sollecitarla, ad invitarla a decidere senza indugi, perché le sue intenzioni potrebbero essere un buon metodo per rispondere agli attuali disagi e per evitare che gli stessi si trasformino talvolta in tragedia. Anche perché c'è bisogno di indirizzi nazionali su cui muoversi, altrimenti la fantasia di diversi amministratori locali nell'imporre divieti assurdi e penalizzanti umani e cani, non avrà più freno: amministratori che spesso sembrano come quelli di condominio che vietano il transito dei cani negli spazi comuni, senza porsi il problema degli anziani che vivono con questi animali.

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc


Articoli correlati

  Cani pericolosi. Grazie Celentano! Uniamoci per chiedere al ministro Turco la modifica dell'ordinanza
  Cani pericolosi. Leon, un pitbull di quasi 5 anni, ha accompagnato il presidente dell'Aduc alla manifestazione davanti Montecitorio
  Cani o proprietari pericolosi? Vada avanti sottosegretario Martini, la ragionevolezza è dalla sua parte
  Ordinanza cani pericolosi. Confermata legittimità da Tar del Lazio
  Cani pericolosi. Mercoledì mattina 8:30, informativa urgente sull'ordinanza
  Modificata l'ordinanza “cani pericolosi”
  Cani pericolosi / proprietari pericolosi. Intesa in Parlamento
  Ordinanza cani pericolosi. Conflitto politico tra Parlamento e Governo
  Poretti e Francescato si tolgono la museruola e rispondono all'articolo di Sebastiano Messina su "La Repubblica"
  Cani o padroni pericolosi? Martedì 20 marzo ore 12 manifestazione a Roma davanti Montecitorio
  Cani pericolosi od ordinanze pericolose. Informativa urgente del ministero della salute, l’alleanza trasversale a difesa dei cani!
  Cani pericolosi / proprietari pericolosi. Risoluzione bipartisan in XII commissione
  Donatella Poretti. «Io disobbedisco!»
  Cani pericolosi. Evitiamo altre tragedie
  Cani soppressi per la sola "colpa" di appartenere ad una razza...
  Ddl cani pericolosi: nulla cambia. Le razze dei cani continuano ad essere discriminate!
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy