Venerdì , 31 Ottobre 2014
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Calamaro gigante
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Doriana Goracci: Fede e papi come sceneggiatura filmica continua.
01 Dicembre 2008
 

Domenica 30 novembre arrivano, veloci come aperitivi, due messaggi dalla Tim. Il primo sulle parole del Papa all'Angelus, pronunciato come di consueto dal palazzo Apostolico in Vaticano, dove ci ricorda come «il Signore viene continuamente nella nostra vita»: chi meglio di Lui lo sa e lo fa?

Nel secondo: «Paolo VI “Il Papa nella tempesta”, questa sera e domani, in prima serata, la fiction in 2 puntate su Rai Uno».

E poi, dopo il pasto beatificato... questa si che è una notizia! «Magdi abbandona il giornalismo per fondare un partito: “Protagonisti per l'Europa cristiana”». Onoriamo stasera il Cristiano per eccellenza e quello della Fiction, nonché l'Enunciatore della Strada da battere e ribattere continuamente nelle nostre vite, come volle il Signore. Sarà commovente vedere il Tormentato... Come scordare il 20 maggio 2005 quando in Vaticano era stato presentato Karol, «alla presenza di Benedetto XVI, commosso e alzatosi durante i titoli di coda per applaudire la fiction»?

 

Il film, quello vero, su Paolo VI, è stato girato durante l'estate nell'ospitale città delle Terme dei Papi: Viterbo. Le riprese sono durate otto settimane, le prime quattro nella Tuscia, poi a Roma, in Puglia e a Matera. Non so se cercarono la scorsa estate, comparse o figuranti speciali ma in questi giorni, per chi fosse interessata, chiedono 100 volontarie per fare le befane della Calza più lunga del Mondo. Nella produzione Lux Vide di Luce e Matilde Bernabei le attività sono febbrili: dal10 al 22 novembre in corso, hanno effettuato a Viterbo le riprese di un'altra Fiction per la Raiuno: Enrico Mattei per la regia di Giorgio Capitani. Questa volta le comparse le hanno cercate: «Avverrà una selezione per le comparse. La selezione si terrà presso l'ex tribunale di Viterbo a piazza Fontana Grande il giorno sabato 8 novembre dalle ore 9 alle ore 13. Essendo il film ambientato negli anni ‘40/‘60 gli uomini non devono avere capelli con tagli moderni o molto lunghi, le donne devono avere tagli normali (non mêches o tagli moderni)».

Già: la Fiction Rai e la Lux Vide hanno prodotto la Tempesta e già hanno incassato il successo di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II.

Del Noce, stavolta, ci spiega: «Finora non ho ritenuto opportuno partecipare a conferenze stampa di fiction che non ho scelto e deciso io. Per Paolo VI è diverso, perché è una miniserie che ho fortemente voluto e ho dovuto superare vari contrasti per farla realizzare. Paolo VI è un pontefice giudicato molto difficile, ha attraversato un'epoca complessa a livello internazionale. Raccontarlo era importante per dare profondità al servizio pubblico, spesso accusato di non affrontare grossi temi. Certo, una fiction è riduttiva, non ci sono tutte le angolature». Alle “angolature” ci pensano Allam e gli Autori.

 

E gli Autori raccontano Paolo VI: «Fu il primo Papa a viaggiare in aereo toccando tutti i continenti. Il primo Papa a tornare nella terra di Gesù. Il primo a riabbracciare il Patriarca ortodosso. Il primo Papa a parlare alle Nazioni Unite. Un uomo del dialogo e del confronto, uomo di fede e di libertà. Portò a compimento il Concilio voluto dal suo predecessore, offrì al mondo il messaggio della Populorum Progressio per richiamare gli uomini alla giustizia sociale in un mondo che stava cambiando per sempre. E a quegli stessi uomini disse una parola esigente sull’amore con l’enciclica Humanae Vitae. Uomo di amicizia e di pace, accettò il dolore dell’incomprensione per amore della Verità, ma volle anche rivolgersi alle Brigate Rosse, pur di salvare la vita di un uomo...»

 

Tornando all'eccezionale Garanzia di Laicità della Rai, la produttrice Matilde Bernabei, dopo i 'rumors' di giudizi negativi emersi nella curia romana e riportati dal Corriere della Sera - precisa che «i cardinali Angelo Comastri, arciprete della Basilica di San Pietro e il cardinale Giovanni Battista Re, prefetto della Congregazione vaticana dei vescovi, sono stati consultati per la sceneggiatura della fiction». E lavora e lavora... nella primavera ci avevano già preparato con il documentario Opus Dei. Un'inchiesta di Giovanni Minoli (nei fatti sulla vita di Escrivà, il fondatore dell'Opus Dei).

In quanto a Conflitti, di interesse, nessuno è toccato: né Giovanni Minoli, sposato con Matilde Bernabei, né la sua sposa Matilde, figlia dell'amatissimo capostite Rai, Ettore. Chi potrebbe dimenticare il combattente con la Quinta armata Usa per la Liberazione, il giornalista nel Giornale del mattino e il Popolo, nel ' 56 eletto nella direzione Dc, il fedelissimo di Amintore Fanfani, dal '60 al '74 il Direttore generale della Rai, presidente onorario della Lux Vide, corporation per la produzione di fiction televisive sulla Bibbia e gli amici di Gesù?

 

Non avremo dunque più “Noi e gli altri di Magdi Cristiano Allam”: «Un forum di libero e civile confronto sui temi più dibattuti nell’Italia che guarda al mondo plurale e globalizzato: immigrazione, islam, dialogo tra le civiltà, identità nazionale, diritti dell’uomo». Tutti l'hanno voluto come collaboratore: i quotidiani il Manifesto e la Repubblica, poi il Corriere della Sera, che si è “accontentato” di averlo come vicedirettore ad personam, senza incarichi di responsabilità sulla linea politica del giornale, ovviamente.

 

A conclusione: la Lux Vide è specializzata nelle Vite dei Santi, l'Europa è minacciata anche se c'è il Salvatore Magdi Allam, Cristiano con un padrino eccellente come il giornalista Maurizio Lupi, membro di Comunione e Liberazione e deputato di Forza Italia.

Noi, pecorelle smarrite, dopo questa due giorni su RaiUno, cosa vedremo in futuro sugli Schermi? Cosa ci proporranno nei prossimi anni di Crisi e Tempeste e Tormenti di Papi? Diverremo Protagonisti di vita monacale in un'Europa minacciata?

Qualcuno potrebbe accettare davvero la proposta, almeno di una “comparsata”: gli Orti del Vaticano sono sempre più verdi, di Tesori nascosti e in Archivio.

 

Doriana Goracci


Articoli correlati

  La storia di Barbara insegnante precaria siciliana sulle scale del Ministero
  Doriana Goracci: Avere e non avere C.A.S.E. all’Aquila
  Doriana Goracci: Piccolo requiem anarchico per Michele
  Doriana Goracci: Voci della banda eversiva per l'alimentazione forzata di Eluana Eglaro
  Doriana Goracci: Madonna porterà aiuto ai terremotati dell’Abruzzo
  Doriana Goracci: La militarizzazione in Abruzzo contro il G8.
  Doriana Goracci: Barbara Matera e le donne dei fornelli prese per i fondelli
  Dorian Goracci: Tracce di letture e di vite per il 25 Aprile. Nuova Resistenza
  Doriana Goracci: Che il cenone di fine anno porti consiglio ad Obama!
  In morte di un blogger il Primo Maggio. Ricordo di Giuseppe Gatì. Musica di Fabrizio De Andrè
  Doriana Goracci: Stando in famiglia. Sul Caso Marrazzo con dintorni sessuali e materiali
  Doriana Goracci: Razzismo vecchio e nuovo. Una mappa per il web a febbraio.
  Doriana Goracci: Verba volant sisma manent. Militarizzazione per il G8 all'Aquila
  Doriana Goracci: il bacio e il sangue. Con superlativi video...
  Doriana Goracci. Pulitori d'Italia
  Da una tenda abruzzese. Quello che la Rai non fa vedere, che i giornali non dicono
  Vittorio Oliva: GPL - Testimonianza raccolta da Doriana Goracci.
  Doriana Goracci: Corpi sofferenti scritti - fotografati - cantati. Berlusconi - Mastrogiovanni - Gaber
  Tutto ma proprio tutto quello che dovete sapere. Sulla morte di Eluana, su Stasi e il porno…
  Doriana Goracci: Carte Revolver e Taranta Precaria ai vertici legali dell'American Express Italia?
  Doriana Goracci: Assolti chi massacrò a Genova per il G8. Condannati i manifestanti.
  Doriana Goracci: Giornata della Memoria con Gaza e Lucca nel tempo storico presente
  Doriana Goracci / Vincenzo Serra: Appesi. In morte di Francesco Mastrogiovanni
  Doriana Goracci: Frammenti di lettere d'amore dal web a Tellusfolio
  Doriana Goracci: L'inferno di Viareggio, inferno con GPL e treni ferrovecchio
  Doriana Goracci: Perversa proposta del ministro Brunetta sulle donne in pensione a 65 anni
  Doriana Goracci: Panegirico sugli assorbenti e altre liquide presenze
  Doriana Goracci: Ricordando la strage di soldati italiani a Kabul e della verità sulla guerra.
  Doriana Goracci. Intrufolando Badanti e Bavaglioli in disavanzo
  Doriana Goracci. Benedetto XVI a Viterbo il 6 settembre 2009. Impressioni Web
  Sul 25 novembre Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne
  Storia e apprensioni di Beritan Gulmez raccolte da Doriana Goracci
  Doriana Goracci. Su eventi di economia e di nornale idiozia politico-televisiva (Gelmini-Miss Italia)
  Doriana Goracci, Vincenza Perilli: Storia di una donna migrante. Oblò Mondo 9
  Doriana Goracci: Processi che vanno e vengono nella storia nelle biografie.
  Doriana Goracci: L’archivio di Dario Bellezza all’asta e dire poesia gay offende e basta…
  Doriana Goracci: Altezza pura e impura e altre vicende papali papali
  Doriana Goracci: Capitalismo oggi e “Manifesto per una nuova politica” di Paolo De Gregori
  Doriana Goracci: Congo e vaccini, Congo e mitraglia. Oblò Mondo 10
  Doriana Goracci: In materia di migrazioni povere e ricche
  Doriana Goracci: Con "Gracias a la vida" alla manifestazione antirazzista. Roma 17 ottobre
  Doriana Goracci: Stragi di uomini, di bambini, della libertà di stampa…
  Doriana Goracci: Il mio urlo oggi dentro altri urli. Racconto illustrato
  Doriana Goracci: l’8 marzo di un arcivescovo brasiliano e del Vaticano
  Doriana Goracci: Nazifascisti a Milano con Roberto Fiore
  Doriana Goracci: Un nipote e due sentenze, Genova Scuola Diaz e Eluana Eglaro
  Doriana Goracci: Terremoto a sorpresa? rilevazioni annunciavano sua presa.
  Doriana Goracci: Javier Lozano Barragan in pillola per il giorno dopo ogni inquisizione
  Doriana Goracci: Sabatino Catapano vivo per Francesco Mastrogiovanni morto
  Doriana Goracci: Anti-Clericale Anti-Giuliano Anti-Ferrara per l’autonomia della donna
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
Ucraina nell'Unione europea?

 74.3%
No
 25.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276