Domenica , 27 Maggio 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Archeologia editoriale
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 1.
02 Gennaio 2014
 

Vincenzo Cardarelli

Lettere ad una adolescente

A cura di Gian Mario Marini

Prefazione di Aldo Camerino

Edito da Vanni Scheiwiller in 1.000 copie numerate il 7 Aprile del 1983

 

 

 

Cara Signorina,

sono contento di avere il suo indirizzo e di poterle dire tutta la mia gratitudine per il delicato ricordo ch’ella serba di me. Il dono che mi fa è inestimabile. Vorrei essere molto più allegro e divertente di quel che non sono per scriverle delle cosettine che sento a suo riguardo e che credo la potrebbero piacevolmente interessare, ma io non sono purtroppo che uno scrittore eccessivamente serio e grave. Non voglio con questo fare offesa al suo ingegno, che stimo molto e ritengo capace di ogni comprensione, intendo far omaggio alla sua età, la quale è ai miei occhi un pregio, se è possibile, ancor più raro e insigne della sua stessa intelligenza. La mia simpatia per lei è vivissima e piena di rimpianto, appunto in ragione di queste due realtà ch’ella possiede e che raramente si trovano congiunte. So quanto simili grazie della natura siano delicate e piene di sbilanci precoci e rimango silenziosamente perplesso davanti a Lei. Avrei anche voluto ch’ella non leggesse i miei libri, non per superbia, come lei ha mostrato di credere, ma per discrezione. Ma ora il male è fatto e non c’è rimedio. Lei mi chiede spiegazioni su frasi che non capisce. Che cosa vuole che le dica, amabile signorina Mary? Lei ha già capito troppo e al di là di quel che io potessi sperare, se le poche frasi che non le risultano chiare si riducono a queste o a qualche altra del genere. Quanto alla prima è impossibile spiegargliene il senso perché presuppone una certa famigliarità e conoscenza di scrittori ai quali quella frase si riferisce. La seconda è più semplice e vuol dire: la mia coscienza non ignora il valore del limite nelle cose, anzi vi aspira, lo rispetta, se non che la mia natura sregolata e senza misura, la mia natura passionale, non lo conosce. Onde il dramma psicologico adombrato in quelle due righe. È contenta? Ci ha capito di più adesso? Ma vede che sorta di confessione mi ha strappata.

E ora volentieri le parlerei di Venezia, se la conoscessi. Ma io non conosco che una piccola veneziana. Vuole che ne canti le lodi? Forse non sarebbe impossibile che parlando del suo colorito pallido e caldo, dei suoi occhi lagunari, del suo passo di danza, della sua voce piena di dolci e tenere modulazioni, della sua stessa armonia spirituale regolata da una istintiva prudenza, di tutti i suoi pregi insomma, e delle sue moine come delle sue fantasie, io riuscissi a dare un’idea della grazia e del colore favoloso di Venezia: un’idea tutta illusoria come se ne compiace la poesia. Desidera dunque che io lo faccia? Lo farò non dubiti, ma quando avrò tempo. Per adesso il duro lavoro mi attende e Roma è splendidissima in questo settembre: due cose, come vede che non possono stare insieme. Sì che passo i miei giorni deambulando, che vuol dire camminare, pieno di nere preoccupazioni e senza nulla concludere. In tale stato mi capita talvolta di ricevere, con somma ed indicibile contentezza, qualche segno scritto dalla sua mano. Del resto la mia vita è deserta e senz’altra consolazione. Dimenticavo però che stasera vado al Costanzi a sentire la Bohème. Veramente l’esistenza non è così ingrata come si crede. Addio per oggi, carissima lettrice. Non si voglia privare in seguito di qualche altra gentile sorpresa, né dubiti mai un istante della mia affettuosa simpatia che le conserverò sempre intera.

                                                    Suo devotissimo

V. Cardarelli

 

 

1 – segue


Articoli correlati

  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 4.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 6.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 18.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 9.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 7.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 13.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 12.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 14.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 2.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 10.
  Cardarelli, Lettere ad una adolescente. La prefazione di Aldo Camerino/ 0.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 3.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 5.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 17.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 15.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 11.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 16.
  Vincenzo Cardarelli. Lettere ad una adolescente (1983)/ 8.
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 73.4%
NO
 26.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy