Lunedì , 15 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Adesso tocca all'Azienda socio-sanitaria aggiornare il suo Poas 
Salviamo la nostra sanità: Pronti al via per la “campagna d'autunno”
Giulio Gallera, Assessore regionale, e Giusy Panizzoli, Direttore generale ASST-VAL (Menaggio, 2016)
Giulio Gallera, Assessore regionale, e Giusy Panizzoli, Direttore generale ASST-VAL (Menaggio, 2016) 
27 Settembre 2017
 

Bilancio positivo per la 'campagna estiva' del comitato popolare Salviamo la nostra sanità. Si possono contare sulle dita di una mano, e ancora andranno riducendosi nel corso delle prossime ore, i Comuni del Morbegnese che ancora non hanno approvato l'intesa di territorio cosiddetta “dei cinque punti irrinunciabili”. Indubbiamente un risultato significativo e senza precedenti, che acquisisce a livello istituzionale, traducendola in indicazioni operative concrete, l'altrettanto significativa espressione popolare rappresentata dalle migliaia di firme raccolte in primavera. Anche l'Amministrazione provinciale ha condiviso e accompagnato il complesso procedimento democratico.

Ora è tempo di vendemmia e tocca all'Azienda Socio Sanitaria Territoriale della Valtellina e dell'Alto Lario, attraverso la Conferenza dei Sindaci e i suoi Direttori esecutivi, metter mano al Piano organizzativo aziendale strategico per aggiornarne e ricalibrarne i contenuti per quanto riguarda, in particolare e nello specifico, l'Ospedale di Morbegno. Risulta infatti indispensabile che vengano opportunamente ricondotti e finalizzati agli obiettivi individuati sia l'intervento strutturale in corso che il processo organizzativo con relativa offerta di servizi. Il comitato popolare conferma la piena disponibilità a collaborare anche per questa delicata fase, fornendo il contributo informativo, partecipativo, di attenzione e vigilanza che gli è proprio.

Senza farsi distrarre dalla chimera di un'autonomia per via referendaria, Salviamo la nostra sanità richiama anche il governo centrale regionale – e coglierà l'occasione della celebrazione viabilistica di venerdì 29 c.m. per farlo pubblicamente – alle sue specifiche e prevalenti responsabilità nella partita, proprio in una materia in cui già è massima l'autodeterminazione regionale. Se i risultati son quelli che abbiamo sotto gli occhi e il centralismo regionale continuasse a dimostrare sordità alle esigenze del territorio, non risulterebbe infatti un harakiri recarsi alle urne (pardon!, ai tablet) il 22 ottobre?

 

Salviamo la nostra sanità


Articoli correlati

  Morbegno. P.S. Alpino, Riabilitazione cardiologica, Medicina, potenziamento Hospice e Poliambulatorio nel presidio ospedaliero territoriale
  Morbegno. “Maroni, chiudi la Comunità Montana non il Pronto Soccorso!”
  Morbegno. I N A U G U R I A M O
  Ambrogio Saibene. Sanità di montagna: Morbegno assente ingiustificato
  Luigi Mescia. Sondrio: Declino e degrado della sanità provinciale
  Morbegno Sanità. De Biasi (Pd): “Fondamentale garantire l’apertura 24 ore su 24”
  Sanità di montagna: un malato da rianimare
  Angelo Costanzo, PD. Basta tergiversare sulla sanità in provincia di Sondrio!
  Morbegno. Dopo Della Bitta, Trivella...
  Gianfranco Cucchi. La sanità di montagna, il POT di Morbegno e l'autonomia
  Buon lavoro, direttore Rotasperti!
  Morbegno. Meglio una non-Provincia attiva che una Comunità Montana assente
  Pronto Soccorso Alpino
  P.S. Morbegno. Bene la prosecuzione con turnistica e organiz­za­zione consolidate
  Morbegno. Tutti in piazza per l'ospedale
  Morbegno. Un presidio ospedaliero territoriale da riempire di contenuti
  La divisione del patrimonio ospedaliero e sanitario
  Morbegno. Salviamo la nostra sanità: “Non molliamo!”
  Morbegno. Da oggi via l’anestesita dal presidio ospedaliero?
  Ospedale di Morbegno. “Roba da Gabibbo...”
  Sanità a Morbegno: cosa sta succedendo?
  Radicali Milano. “Via Infrastrutture Lombarde!”
  Morbegno. Non chiediamo la luna, ma esigiamo decenza
  La Città di Morbegno e il suo Ospedale
  Morbegno. Per il diritto alla salute, Sabato sera un confronto cittadini – amministratori – candidati
  Morbegno. Meno 5 giorni alla chiusura del Pronto Soccorso
  Morbegno. “Chi, quando e perché ha chiuso la Ria­bi­li­ta­zio­ne cardiologica?”
  “Salviamo la nostra sanità” verso un'intesa di territorio
  Primo Mastrantoni. Padania e referendum
  Guido Monti. Quale federalismo?
  Francesco Lena. Re­fe­ren­dum sull’au­to­no­mia della Lom­bar­dia. Il giorno dopo
  Stefano Catone. Fuori dalle balle (del referendum lombardo)
  Carlo Forin. Perché voterei No in Catalogna
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.6%
NO
 24.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy