Mercoledì , 26 Febbraio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Morbegno. Da oggi via l’anestesita dal presidio ospedaliero? 
Legittimo il dubbio vista la ‘data incerta’ della disposizione del Dr. Beretta e la motivata richiesta straordinaria e urgente di sospensione inviata ieri dal Comitato alle Autorità
La 2^ cabina di monitoraggio al lavoro. Sondrio, novembre 2017
La 2^ cabina di monitoraggio al lavoro. Sondrio, novembre 2017 
01 Aprile 2018
 

Morbegno – Uscita ieri sui giornali la notizia del provvedimento di ASST-VAL che lascia sguarnito del ‘rianimatore’ il POT della Città del Bitto col suo punto di primo intervento, proprio mentre si dava l’impressione – all’uscita dalla 3ª ‘cabina di monitoraggio’ – di voler procedere in un percorso di consolidamento e qualificazione di tale servizio in direzione del pronto soccorso “alpino” come indicato dall’intesa di territorio raggiunta lo scorso anno. “Passate le elezioni, gabbata la sanità” verrebbe da dire. Nelle immagini allegate siamo in grado di documentarvi nella sua integrità (svarioni compresi: la decorrenza è oggi o domani? Il Dirigente medico del presidio di Morbegno è stato informato o no?) il precipitoso ordine di servizio adottato e la diffusione della relativa notizia sui giornali di ieri.

Di seguito trovate la prima iniziativa straordinaria e urgente assunta, sempre nella giornata di ieri, dal Comitato Salviamo la nostra sanità nel testo integrale della comunicazione inoltrata via p.e.c. alle Autorità competenti. (Red.)

 



 

Comitatopopolare

Salviamolanostrasanità

Morbegno, 31 marzo 2018



OGGETTO: Richiesta provvedimento straordinario e URGENTE a tutela sanità pubblica e sicurezza delle persone.




Al Direttore Generale ASST-VAL
protocollo@pec.asst-val.it


e p.c. All’Assessore Regionale alla Sanità
welfare@pec.regione.lombardia.it

“   “   Al Prefetto di Sondrio
protocollo.prefso@pec.interno.it

“   “   Al Sindaco del Comune di Morbegno
protocollo.morbegno@cert.provincia.so.it


IL COMITATO SCRIVENTE

Visto l’Ordine di servizio emanato in data 29 marzo 2018 dal Dr. Enrico Beretta, in qualità di Direttore Dipartimento di Emergenza di Alta Specialità – Urgenza ed Accettazione dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Valtellina e Alto Lario, che si allega in copia alla presente;

Atteso il manifesto stato di pericolo per la sicurezza dei pazienti, nonché degli stessi operatori, afferenti il Punto di Primo Intervento o degenti presso il Presidio Ospedaliero di Morbegno che da tale provvedimento deriva, non foss’altro che per il brevissimo lasso di tempo intercorrente tra la sua adozione (29 marzo) e la sua decorrenza (1° aprile -domenica- o lunedì -2 aprile-?) a fronte delle numerose unità operative complesse e interi presidi ospedalieri, sulle quali ricade – come esplicitato dal dirigente nell’ultimo capoverso del provvedimento stesso – la “responsabilità” (!!?) dell’organizzazione per far fronte a quanto seraficamente disposto;

Raccogliendo l’allarme e la preoccupazione vivissima che la notizia di tale disposizione diffusa dalla stampa in data odierna (cfr. Centro valle e La Provincia di Sondrio di sabato 31 marzo 2018) ha suscitato tra i cittadini del Morbegnese e dell’intera provincia di Sondrio, già provati da processi riorganizzativi nel campo della sanità, come acclarato da manifestazioni, petizioni popolari e iniziative civiche sorte ovunque in Valtellina e Valchiavenna;

Evidenziato che 23, su 25, amministrazioni comunali del Morbegnese hanno formalmente deliberato nella materia di che trattasi, indicando – tra cinque punti dichiarati “irrinunciabili” – anche la permanenza della figura professionale del rianimatore presso PPI/POT di Morbegno come per altro confermato, garantito e assicurato fin qui dalla direzione strategia aziendale ASST-VAL;

Considerato che il Primo cittadino della Città di Morbegno, sulla quale maggiormente ricadono gli effetti sopra segnalati, tempestivamente aggiornato, potrebbe essere stato indotto a una loro sottovalutazione stante il rapporto amicale e di parentela che intrattiene con il citato Dirigente, Dr. Beretta;

CHIEDE

quale provvedimento straordinario e urgente a tutela della sanità pubblica e della sicurezza delle persone, la sospensione per 48 ore dell’esecutività dell’Ordine di servizio Asst-Val Prot. n. 15139 del 29/03/2018.

In alternativa, CHIEDE

a garanzia della sicurezza dei pazienti afferenti il P.P.I., nonché dei degenti e operatori del P.O.T. di Morbegno, lo spostamento – contestuale all’attuazione del provvedimento in parola – della M.E.T. dalla attuale postazione di Nuova Olonio al presidio ospedaliero morbegnese.

In fede.

Il Comitato Salviamo la nostra sanità

salviamolanostrasanita@gmail.com


Foto allegate

Ordine di servizio del Dr. Enrico Beretta
Centro valle, 31 marzo 2018
La Provincia di Sondrio, 31 marzo 2018
Articoli correlati

  Sanità di montagna: un malato da rianimare
  Morbegno. Meno 5 giorni alla chiusura del Pronto Soccorso
  Morbegno. Per il diritto alla salute, Sabato sera un confronto cittadini – amministratori – candidati
  Radicali Milano. “Via Infrastrutture Lombarde!”
  “Niente Città alpina senza Pronto soccorso alpino”
  “Salviamo la nostra sanità” verso un'intesa di territorio
  Ambrogio Saibene. Sanità di montagna: Morbegno assente ingiustificato
  La divisione del patrimonio ospedaliero e sanitario
  Sondrio. Il difetto, forse, sta già nel manico
  Pronto Soccorso Alpino
  Angelo Costanzo, PD. Basta tergiversare sulla sanità in provincia di Sondrio!
  Morbegno. Salviamo la nostra sanità: “Non molliamo!”
  Luigi Mescia. Sondrio: Declino e degrado della sanità provinciale
  Buon lavoro, direttore Rotasperti!
  Morbegno. P.S. Alpino, Riabilitazione cardiologica, Medicina, potenziamento Hospice e Poliambulatorio nel presidio ospedaliero territoriale
  Morbegno Sanità. De Biasi (Pd): “Fondamentale garantire l’apertura 24 ore su 24”
  Adesso tocca all'Azienda socio-sanitaria aggiornare il suo Poas
  Morbegno. Tutti in piazza per l'ospedale
  Morbegno. Non chiediamo la luna, ma esigiamo decenza
  Gianfranco Cucchi. La sanità di montagna, il POT di Morbegno e l'autonomia
  Ospedale di Morbegno. “Roba da Gabibbo...”
  Sanità a Morbegno: cosa sta succedendo?
  Morbegno. “Maroni, chiudi la Comunità Montana non il Pronto Soccorso!”
  Morbegno. I N A U G U R I A M O
  La Città di Morbegno e il suo Ospedale
  Morbegno. Meglio una non-Provincia attiva che una Comunità Montana assente
  Morbegno. Dopo Della Bitta, Trivella...
  Morbegno. Un presidio ospedaliero territoriale da riempire di contenuti
  Morbegno. “Chi, quando e perché ha chiuso la Ria­bi­li­ta­zio­ne cardiologica?”
  Amministrative. Per il diritto alla salute in Valtellina e Valchiavenna
  P.S. Morbegno. Bene la prosecuzione con turnistica e organiz­za­zione consolidate
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 3 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.0%
NO
 25.0%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy