Venerdì , 20 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Radio radicale. Salviamo la messa in onda dei processi  
Un pezzo della storia d'Italia è a rischio: Ustica, Andreotti, Tortora, il maxiprocesso a Cosa Nostra...
31 Maggio 2010
 

Riportiamo il testo dell'appello che i senatori Donatella Poretti, Marco Perduca ed Emma Bonino hanno inviato oggi a tutti i senatori.

 

 

Tenere aperti i microfoni

mantiene accesa l'attenzione

e impedisce gli insabbiamenti,

consente a chiunque di farsi un'idea

 

Sostieni i due emendamenti al comma 26, articolo 1, AS 1611 che lo impediscono.

Il primo -em. 1.416- ripristina l’articolo 147 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale con le quali Giuliano Vassalli disciplinò le riprese del dibattimento rimettendo nelle mani del giudice la valutazione dell'interesse sociale particolarmente rilevante e l'altro -em. 1.418- che nell'ipotesi in cui si volesse dare priorità alla privacy e alla tutela dell'onore dei testi e dell'imputato si preveda la possibilità, per il giudice, di autorizzare la sola trasmissione radiofonica, senza immagini.

 

In nome del popolo italiano, ma a microfoni spenti!

«Pubblici siano i giudizi e pubbliche le prove del reato» ammoniva Beccaria sottolineando come il segreto fosse «il più forte scudo della tirannia». Il nostro Codice di procedura penale ha tradotto questo monito nell'articolo 471 «L’udienza è pubblica a pena di nullità». Poter accedere direttamente in un aula e assistere ad un processo via etere e seguire integralmente il dibattimento comporta una trasparenza e una possibilità di conoscenza e informazione che permette un effettivo controllo da parte dei cittadini.

Si apprende come funziona la giustizia in generale e come evolvono i singoli casi giudiziari, il comportamento e le capacità degli attori professionali del processo, giudici, pm e avvocati. Tenere aperti i microfoni mantiene accesa l'attenzione e impedisce gli insabbiamenti, consente a chiunque di farsi un'idea e con quella di schierarsi eventualmente tra gli innocentisti e i colpevolisti, sentire le voci e in alcuni casi i volti, dei protagonisti permette di percepire l'ambiente e il clima sociale, culturale e politico degli eventi. I vantaggi sono evidenti: controllo dell'attività dei giudici, diffusione della conoscenza sul sistema legale nel suo funzionamento pratico.

Radio Radicale dal 1975 ha registrato, mandato in onda e oggi mette a disposizione sul sito Internet 15.599 udienze di processi senza nessun taglio né selezione, nessuna mediazione giornalistica. I vari gradi del processo Andreotti o di Tortora, i maxi processi a Cosa Nostra, le stragi di Ustica, quello dell'omicidio di Marta Russo, i processi Parmalat o quelli Calciopoli, solo per fare alcuni esempi di una parte della storia italiana. È lo stesso modello adottato per le sedute del Parlamento, è l'università popolare, è il conoscere per deliberare.

Tutto questo è a rischio per l'incomprensibile norma che in attimo chiuderebbe le porte delle aule giudiziarie lasciando fuori quel popolo italiano in nome del quale vengono emesse le sentenze.

 

Grazie dell'attenzione

 

Donatella Poretti, Marco Perduca, Emma Bonino


Articoli correlati

  Gino Songini. Libertà di stampa. Ancora
  Giuseppe Giulietti. Fini, farefuturo o farebavaglio?
  Intercettazioni: inaccettabile il privilegio concesso ai membri del clero
  Domenico Murrone. Intercettazioni telefoniche e telemarketing selvaggio
  Rachel Donadio. Un governo ossessionato dalle intercettazioni
  Valter Vecellio. Intercettazioni telefoniche e ambientali. Qualche piccola riflessione a margine
  Intercettazioni. Disegno di legge contrario a dettami Corte Strasburgo e Corte Costituzionale. Presentata pregiudiziale
  Emma Bonino. DDL intercettazioni, provvedimento che nega e calpesta i diritti costituzionali
  Carmelo Palma. Non si stoppano i 'processi mediatici' abolendo la cronaca giudiziaria
  Contro la legge bavaglio (Janù per Gazetin luglio 2010)
  In libero stato! Al Teatro Vittoria di Roma lunedì sera
  Gino Songini. A proposito della libertà di stampa
  Annagloria Del Piano. Il giornalismo e il diritto di critica
  Mao Valpiana. Minaccia di morte per “Azione Nonviolenta”
  CERCHIAMO 50 PERSONE...
  Enea Sansi. Il Tribunale di Sondrio revoca l'ordinanza di sequestro del Gazetin
  Vincenzo Donvito. Silenzio e imbarazzo sulla tragedia dell'Italia nel rapporto di “Reporters sans frontières”
  Senza tregua: nuova citazione del Gazetin da parte del giudice Fanfarillo
  Articolo21. Editoria. Bonaiuti convochi tutte le parti sociali e politiche
  Articolo 21, articolo 21!
  Processi a porte chiuse per microfoni e telecamere. Cui prodest?
  Società Pannunzio/ OMC. Un osservatore internazionale per la condizione della informazione in Italia!
  “Zeroellode”. Gordiano Lupi intervista Daniele Pierucci
  Patrizia Garofalo. “Sono sempre più sconcertata”
  Il Governo ripensi la scelta di abolire le tariffe postali agevolate per l’editoria
  Enea Sansi. Censura Internet. L'abnorme caso di Sondrio
  “Giornalismo minacciato”. Se ne parla ad Urbino il 16/17 aprile
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy