Lunedì , 18 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Marco Pannella. Ragioni e obiettivi dell'amnistia
19 Settembre 2011
 

Oltretutto potrebbe liberarci dai miasmi pestiferi dell’attualità partitocratica e neutralizzare la cloaca “politica” e i suoi effetti che rendono non solo giustizia e carceri, ma tutto il Paese, tutti noi, come sommersi non certo da Berlusconi, che viene spacciato per genio, naturalmente del male, mentre è il risultato del combinato disposto tra maggioranze e opposizioni di regime.

 

 

Ho personalmente motivo di temere che mercoledì il Senato (riunito non sappiamo bene nemmeno se come “autoconvocato” secondo Costituzione, o per ascoltare, secondo ordinario Regolamento, “comunicazioni del Governo”), il Senato – dicevo – continui a permettere il proseguirsi della flagranza criminale in cui lo Stato partitocratico opera impunemente ormai da decenni, contro diritto internazionale, europeo, costituzionale italiano. Non si vuole comprendere ma soprattutto consentire di informarne l’opinione pubblica – perché la regola di questa Repubblica è perfino peggio che fascista – sul perché, gli obiettivi e il valore dell’amnistia.

Torno qui a tentare di farci, di farmi intendere:

 

L’AMNISTIA

1. non solamente interromperebbe la flagranza di un comportamento assolutamente criminale dello Stato partitocratico in concreto, contro lo Stato di Diritto e la Repubblica democratica, contro centinaia e centinaia di migliaia – anzi di milioni – di persone. In sintesi contro i Diritti Umani, con responsabilità che dovrebbero essere giudicate e condannate dalla Corte Penale Internazionale (e a questo fine dobbiamo preparare urgentemente la relativa, documentatissima, urgentissima denuncia, individuando gli strumenti e le modalità tecniche atte a farli ricevere);

2. non solamente costituirebbe il solo provvedimento atto ad avviare in modo irreversibile da subito il processo di riforma della Giustizia, del Regime partitocratico, sovraffollata e disastrata almeno quanto le sue immonde carceri, contro legalità internazionale, legalità e la giurisdizione europee, la stessa Costituzione, come il Presidente della Repubblica ha perentoriamente pubblicamente dichiarato, le leggi e i codici italiani;

3. libererebbe il Paese, lo Stato e la società italiani dalla repellente, totalizzante atmosfera e realtà da cloaca ammorbante, letteralmente pestifera, carogna della Repubblica, dopo esser stata ridotta a metamorfosi vincente, erede del precedente ventennio partitocratico e non della sua liberazione dal nazifascismo - ma non da ogni altra illusoria, mortale utopia che ha reso tragico il secolo precedente, e già ipoteca del secolo che viviamo –.

 

Marco Pannella

 

(Dichiarazione in diretta su Radio Radicale, domenica 18 settembre 2011, diffusa stamattina a iscritti, militanti e simpatizzanti radicali)


Articoli correlati

  Valentina Ascione. Svuota-carceri e amnistia, gli annunci non bastano
  Carceri più civili
  Lettera del Presidente della Repubblica Napolitano a Marco Pannella
  Valter Vecellio. Se a suicidarsi ora sono anche i “secondini”
  Adriano Sofri. Caro Marco, sarebbe bello se tu, alle cinque della sera…
  RadicaliPerugia. Emergenza carceri: qualcosa si muove?
  Alberto Di Majo intervista Marco Pannella: «Il Pd non pensi ai radicali ma alle carceri italiane»
  Maurizio Benazzi. L'editto di Milano, sponsor Swarovski
  Marco Pannella riprende lo sciopero della sete
  Adriano Sofri. L’amnistia, unica proposta che affronta ragionevolmente il problema
  Valter Vecellio. Se il diritto viene costantemente minacciato e stravolto…
  Valter Vecellio. 14 agosto. Solo un fioretto? Immagina...
  Il Manifesto: in prima pagina "Le loro prigioni" sull'iniziativa nonviolenta di Pannella
  Alessandro Barchiesi. Partecipazione
  Napolitano: “Non solo amnistia…”. Pannella: “Esiste un cammino più rapido e sicuro?”
  Lucio Bertè. "Amnistia, amnistia, amnistia"
  Valter Vecellio. “Abisso tra la realtà carceraria e la legge”, denuncia il papa
  Emma Bonino al Senato. Carceri e Giustizia: “interrompere la flagranza di reato”
  Giulia Crivellini. Perché non temere l’amnistia
  Valter Vecellio. Sui (timidi) provvedimenti “svuotacarceri”
  Marco Pannella. A Napolitano dico: Amnistia unico traino possibile degli altri provvedimenti importantissimi, da anni in attesa
  Giustizia e carcere: “Giustamente”
  “In nome della legge, cacciamoli via tutti!”
  Enrico Sbriglia. Mercoledì 6 luglio manifestazione dei Direttori Penitenziari
  Riforma giustizia: 146 senatori aderiscono alla seduta straordinaria del Senato
  Enea Sansi. Anch'io, da oggi, in sciopero della fame
  Donatella Poretti: Qui 'processo lungo', là 'processo corto': “Schizofrenia del bicameralismo perfetto”
  Amnistia per la Repubblica! Manifestazioni del 14 luglio
  “Italia fuorilegge; subito l'amnistia”
  Francesco Pullia. Pannella, uno spiraglio oltre la cecità
  Giorgio Napolitano. Il diritto dei cittadini a una “giustizia giusta”
  Alessandro Barchiesi. Toc... toc... L'amnistia!
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy