Mercoledì , 25 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Obiettivo educazione
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Anna Lanzetta: A proposito dell’immagine
Botero: Danseuse
Botero: Danseuse 
18 Maggio 2009
 

Uno dei problemi che tocca da vicino il mondo giovanile è il culto della bellezza e della perfezione. Siamo dunque diventati figli dell’immagine, dell’apparire, del sembrare? Tale è ciò che si percepisce, guardandosi intorno. Alla richiesta incessante del cellulare, precocemente avanzata, si è aggiunta la richiesta di “rifarsi”, frutto della propaganda filtrata attraverso ragazze bellissime, perfette in tutti i connotati anatomici, tale da far sentire inferiore o addirittura diversa chi non è tale. Non si può fare carriera, ci vuole presenza; non basta l’intelligenza, ci vuole la velina; che poi abbia tanto di cervello, non interessa nessuno; ci vuole la prestanza, il fisico adatto, un bel seno e altro, tutto perfetto altrimenti non entri, non sei guardata, non sei richiesta; un messaggio subdolo,  non rispondente al vero, da cui pochi si salvano,  ma che passa e che viene assorbito da chi in età giovanile non ha ancora un’identità definita, che non riesce a sottrarsi a tali messaggi, che guardandosi allo specchio non sa accettare il proprio corpo, perché mancano cinque centimetri di altezza, c’è  più del peso necessario, che giudica troppo piccolo il proprio seno.

Importanti sono i sedici anni; si è già da tempo donne, si incomincia a definire la propria personalità, ma invece di rivolgere lo sguardo verso se stessi, a prendere contatto col proprio corpo e a diventarne complici, a scoprire in esso le pulsioni dell’amore, di quel sentimento che nulla ha a che fare con la bellezza artificialmente costruita, a capire che la bellezza è altro, che si può catturare uno sguardo col cuore, che esistono sentimenti veri che nulla hanno da spartire col bisturi, a sedici anni oggi si chiede in regalo di “rifarsi”. E qui crolla il mondo degli adulti,  spesso consenzienti perché certi di regalare la  felicità. È questo oggi l’aspetto più deteriore  di una società che ha fatto dell’immagine un culto, senza considerare il danno irreparabile che tale idolatria provoca  sui giovani: rapporto col cibo e di qui l’anoressia, il rifiuto di se stessi, il confronto, l’invidia, l’isolamento, la selezione;  giornali, strumenti mediatici, trasmissioni televisive, pubblicità, tutto parla di immagini che inneggiano al culto del corpo, in modo spudorato, senza la minima considerazione di ciò che esse provocano e dei danni irreparabili che ne conseguono. Argomenti questi importantissimi,  che riguardano il mondo giovanile, al maschile e al femminile, e che devono essere affrontati insieme in ogni sfera sociale, dalla famiglia alla scuola, per demolire i falsi miti che imperversano, per insegnare a maschi e femmine, fin da piccoli, inseriti nella stessa  classe,  il rispetto delle identità, dell’unicità e della reciprocità; dimostrando col dialogo  che quelle immagini sono soltanto una mistificazione della realtà,  che l’omologazione annulla l’identità, che la società è bella perché è varia nei suoi modelli, che un’imperfezione può essere il miglior indice di gradevolezza, che il concetto di perfezione esasperato, può portare ad altre forme di degenerazione, come la storia stessa ci insegna.

 

 

                                                            Anna Lanzetta


Articoli correlati

  Anna Lanzetta: Contro l’analfabetismo della sicurezza
  I poemi di Ossian: Daura e Arindal
  Anna Lanzetta: Sul “Giorno della Memoria”. Riflessione per non dimenticare.
  Anna Lanzetta / Maria Lucia Querques. Un po' di educazione stradale a scuola?
  Anna Lanzetta: Una scuola senza sorriso
  Obama alla casa Bianca. Breve antologia per gli studenti sulle lotte dei neri d’America.
  Breve nota su Efeso per incorniciare le fotografie di Anna Lanzetta. Fotoalbum 10
  Ricordando con Joyce Lussu la Shoah
  Ricordando con Primo Levi l'orrore dell'Olocausto nazifascista degli ebrei
  L’arte di raccontare. La meravigliosa storia di Shéhérazade. A cura di Anna Lanzetta 1
  Il Trovatore di Giuseppe Verdi. Melodramma per la scuola
  L’arte di raccontare. Il racconto di Shéhérazade. Sinbdad il Marinaio. A cura di Anna Lanzetta
  Ricordo di Mario Luzi per tutti i lettori e per gli studenti
  L’ascesa al monte Ventoso nelle impressioni di Francesco Petrarca. A cura di Anna Lanzetta
  Anna Lanzetta: Noi diciamo NO! Dalle ronde fino alla stampa del CAPO
  Il Fantastico nell’epica classica 2
  Anna Lanzetta: Uniti contro ogni violenza come educatori.
  “Mai più guerra” con il viatico dei disegni di Käthe Kollowitz
  Anna Lanzetta: Viaggio a Matera
  MultiMedia presenta Anna Lanzetta: La Breccia di Porta Pia
  Anna Lanzetta: Il mio saluto a Evelina Simonelli ragionando di pensione e di scuola
  Aspettando Natale con Hans Cristian Handersen. Fiaba per studenti di ogni età
  Il Vesuvio nelle impressioni di Antonio Stoppani. A cura di Anna Lanzetta
  Geografia cristologica: Basilio Magno, Gregorio di Nazianzo in Cappadocia. Fotoalbum 7
  Il Vesuvio nelle impressioni di François-René de Chateaubriand
  Il Fantastico nell’epica classica 1
  L’arte di raccontare. Il racconto di Shéhérazade. Sinbdad il Marinaio. A cura di Anna Lanzetta 3
  Romanzo storico e pittura di storia (5). Visita alla Galleria d’Arte Moderna Firenze
  Il fantastico mondo del re degli Elfi
  Dal discorso tenuto da Barack Obama all'Università del Cairo. Proposta per gli esami.
  Anna Lanzetta: “Da Petra a Shawbad. Archeologia di una frontiera”
 
 
Immagini correlate

  Anna Lanzetta - Matera- Cattedrale di sant’Eustachio
  Anna Lanzetta - Matera, interno di casa
  Anna Lanzetta - Matera-Santa Maria di Idris
  Anna Lanzetta - Matera "I Sassi"
  Vesuvio 1 - Chateaubriand
  Vesuvio 2 - Chateaubriand
  Anna Lanzetta - Matera- La salita
  Anna Lanzetta - Matera-La Gravina
  Moschea Blu - Interno - Istanbul
  Santa Sofia - Istanbul
  Santa Sofia, interno - Istanbul
  Pamukkale, La cascata pietrificata - Turchia 5
  Commerci sul Bosforo
  Ada Negri - La danza della neve
  Istanbul - Palazzo Topkapi
  Efeso - Teatro
  La fortezza di Rumeli Hisari - Bosforo
  Efeso - Il bassorilievo della Nikè
  Istanbul - La Moschea Blu
  Palazzo Beylerbeyi - Bosforo
  Efeso - Via dei Cureti
  La danza dei dervisci - Anatolia 6
  La Cappadocia - Anatolia 1
  Efeso - La fontana di Traiano
  Efeso - La biblioteca di Celso
  Bosforo
  Ponte sul Bosforo
  Lago salato, Anatolia 3
  I camini delle fate, Cappadocia-Anatolia 2
  Le tessitrici dei tappeti - Anatolia 7
  Gabriela Mistral - E' scesa la neve
  Valle di Göreme - Cappadocia-Anatolia 4
  Efeso - Impronta di piede nel postribolo
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 5 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy