Giovedì , 18 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spettacolo > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Strade Maestre: tragitti di teatri della scuola ad Altopascio
04 Novembre 2015
 

Voci e suoni da un’avventura leggendaria al Festival nazionale di teatro scuola “Strade Maestre” Altopascio (LU) 5–8 Novembre 2015

 

 

Realizzato nell'ambito del progetto teatrale “Sguardi diversi” lo spettacolo teatrale diretto da Michalis Traitsis di Balamòs Teatro con gli alunni delle classi medie della scuola secondaria di I grado “T. Tasso” di Ferrara, in scena al Festival nazionale di teatro scuola “Strade Maestre” - Altopascio (LU) – sabato 7 novembre 2015.

Tratto dall’avventura di Odisseo e dei suoi compagni all’isola dei Ciclopi lo spettacolo teatrale Voci e suoni da un’avventura leggendaria sarà presente come progetto speciale al Festival “Strade Maestre” di Altopascio in provincia di Lucca (5–8 Novembre 2015) nella giornata di Sabato 7 Novembre, con una replica per le scuole e una per gli operatori del settore.

Lo spettacolo fa parte del progetto teatrale “Sguardi diversi”, rivolto ogni anno agli alunni delle prime classi medie della scuola secondaria di I grado “T. Tasso” di Ferrara diretto da Michalis Traitsis con la collaborazione della musicista Martina Monti e promosso dall’Osservatorio Adolescenti del Servizio Giovani del Comune di Ferrara in collaborazione con l’Ufficio Alunni Stranieri dell’Istituzione Servizi Educativi, Scolastici e per le Famiglie del Comune di Ferrara.

Le eroiche avventure, i miti e leggende senza tempo di Odisseo e dei suoi compagni vengono raccontate con leggerezza e ironia dagli allievi del laboratorio teatrale Margherita Bertieri, Catalina Bocsaneanu, Monica Isede, Leonardo Molinari, Filippo Nanni, Francesco Ranaudo, Umberto Rossi, Fausto Sapienza, Helin Tekdal. Alla trasferta di Altopascio saranno presenti anche le insegnanti della scuola “T. Tasso” e referenti delle attività teatrali, Maria Teresa Scaramuzza e Livia Bonfà.

Voci e suoni da un’avventura leggendaria è stato presentato dall’11 al 15 Maggio 2015 presso il Centro Teatro Universitario di Ferrara e ha chiuso la stagione Teatro Ragazzi 2014-2015 del Teatro Comunale di Ferrara.

 

Il progetto educativo “Sguardi diversi”, presente nella scuola media “T. Tasso” a partire dall’anno scolastico 2013-2014, nonostante tutte le difficoltà che affronta il mondo della scuola oggi rappresenta un’ottima opportunità di formazione attraverso le pratiche di laboratorio teatrale per le giovani generazioni. L’anima della proposta è il desiderio di stare insieme, di raccontarsi più che mostrarsi, di mettersi alla prova, di navigare insieme per scoprirsi e scoprire altri orizzonti possibili, di affrontare insieme paure, giudizi, conflitti. Con una metodologia che tende, attraverso stimoli precisi, a rendere ciascuno protagonista del proprio percorso, dei propri personaggi e delle proprie interpretazioni. E con il regista che si propone come pedagogo teatrale, accompagnatore, facilitatore, disponibile a navigare con i ragazzi tra i moti calmi e ondosi del lavoro teatrale, tra scoperte e frustrazioni, tra le bonacce e tempeste della crescita.

 

PER QUATTRO GIORNI ALTOPASCIO DIVENTA

LA CITTÀ DEL FARE E DEL VEDERE TEATRO

«Vi sono luoghi del corpo e dell’anima, della festa e del rito, della ragione e dell’emozione, della memoria e dell’attualità. Luoghi di esperienza, di tensione utopica, di domande e risposte sulla condizione umana. Vi sono luoghi segreti che attraversano i confini della memoria ed entrano nel mondo del desiderio. Luoghi che si animano e vivono solo in presenza delle persone di ogni età, che a quei luoghi con/vengono per libera scelta. Lì vivono, tra memoria e desiderio, costruendo la comunità e la città. A queste persone s’è attribuito un ruolo: attore e spettatore. A questi luoghi dell’azione psicofisica s’è dato un nome: teatro, luogo dello sguardo. Un nome, uno spazio, una funzione che, nel corso del tempo, hanno assunto molte forme e significati. Il teatro, tuttavia, non può esserci senza un luogo, senza un pubblico, senza una comunità». (Loredana Perissinotto)

Con 8 scuole provenienti da ogni parte d’Italia e una scuola estera, Strade Maestre” si configura come il luogo di “incrocio”, il punto ideale che parte da Santiago di Compostela ed arriva fino ad Ostuni e vede in Altopascio lo spazio ideale di accoglienza come nella sua migliore tradizione storica.

Strade Maestre” è occasione di incontro, scambio e confronto tra gli spettacoli, ma anche luogo di condivisione di nuove esperienze. In matinée e in serale, tutti insieme al Teatro Puccini per gli spettacoli, mentre nei pomeriggi, i ragazzi, suddivisi in gruppi misti partecipano ai laboratori guidati dagli operatori Agita. Nei “laboratori del fare teatro” si condividono le metodologie e le pratiche dei diversi linguaggi teatrali. Nei laboratori del vedere teatro, detti “salotti teatrali” due gruppi coadiuvati da un operatore si incontrano in un gioco di ruoli che privilegia l'ascolto, la proposta, la riflessione congiunta su quanto fatto e visto. Un momento di approfondimento per gli addetti ai lavori sarà il convegno “Strade Maestre: progettare per il futuro”. Non mancheranno le sorprese tra le quali “da Altopascio a Montecarlo / andata e ritorno”, dono tea trale dello staff a tutte le scuole.

Strade Maestre ha lo scopo principale di favorire conoscenza e scambi tra le scuole partecipanti; attivare incontri di confronto sul “vedere teatro”; programmare attività laboratoriali per l’aggregazione dei giovani; organizzare strutturati momenti di riflessione teorica per gli adulti; sviluppare incontri di scambio coi mediatori teatrali delle diverse realtà territoriali; curare il processo di formazione individuale, tenendo conto sia delle competenze e vocazioni personali, sia di carenze e bisogni evidenziati nel corso dell’attività.

Un grazie particolare al Sindaco, alla Giunta Comunale e all’Amministrazione tutta che sostiene e crede fortemente in questo progetto.

 

AGITA - Associazione Nazionale per la Promozione e la Ricerca Teatrale nella Scuola e nel Sociale, accreditato presso il MIUR dal 2013


Articoli correlati

  “Etica ed estetica del teatro in carcere”
  Balamòs Teatro. Progetto teatrale Sguardi Diversi 2015
  Ferrara. Cantica delle donne all'Unifestival 2015
  Linguaggi del teatro e dell'attore
  Teatro in carcere: Cantica delle donne
  Balamòs Teatro. “Ieri, oggi, domani...”
  Ferrara, Balamòs Teatro. Il diritto alla memoria
  Balamòs Teatro. La Tempesta di Sasà
  Balamòs Teatro. Progetto (R)esistenze 2017
  Enzo Vetrano e Stefano Randisi alla C.R. Femminile di Giudecca
  Balamòs. Progetto teatrale "Fuori dai Margini"
  Balamòs Teatro. Appunti Antigone alla C. R. Giudecca
  La Presidenza della Repubblica per “Passi Sospesi”
  LiberArte: Convegno Internazionale sulla Giustizia Rieducativa Giovanile
  Antonio Albanese e Alessandro Castriota alla Casa di Reclusione Femminile di Giudecca
  “Uomo invisibile” di Paolo Musìo alla C.R. Femminile di Giudecca
  Balamòs Teatro alla Casa di Reclusione di Salonicco
  “Voci e suoni da un'avventura leggendaria”
  Balamòs Teatro. “Appunti Antigone” a Savigliano
  La Mostra del Cinema di Venezia alla Casa di Reclusione Femminile di Giudecca
  Balamòs. Teatro in carcere: la giornata mondiale del teatro a Venezia
  L’Arte scaccia l’ombra della paura dentro e fuori il carcere
  Ragazze e ragazzi del “Tasso” di Ferrara a Venezia con Balamòs Teatro
  Premio della Critica Teatrale 2013 a Michalis Traitsis
  Cantica delle donne al Teatro Comunale di Casalmaggiore
  Balamòs Teatro vi presenta i Funamboli
  “Cantica delle donne” al carcere della Giudecca
  Ferrara, Balamòs Teatro. Progetto (R)esistenze 2015
  Ferrara. Balamòs Teatro: Progetto (R)esistenze 2016
  Teatro e Carcere: “Le Troiane” presso la Casa di reclusione femminile di Giudecca – Venezia
  Ottavia Piccolo alla C.R. Femminile di Giudecca
  Balamòs Teatro: “Le Troiane” al Maddalene di Padova
  Balamòs Teatro. Metamorfosi 2017
  Balamòs Teatro. Progetto “(R)esistenze” 2014
  “Appunti Antigone” a Ferrara, alla C.R. di Giudecca e a Padova
  Ferrara. Teatro Ragazzi: “Il Mago di Oz”
  Gabriele Salvatores alla C.R. Femminile di Giudecca
  Ferrara. Balamòs Teatro - progetto “(R)esistenze” 2012
  Ferrara. Balàmos Teatro, Progetto “(R)esistenze” 2013
  Teatro e Carcere al festival della rivista Internazionale
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.6%
NO
 24.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy