Giovedì , 02 Dicembre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Scuola > Notizie e commenti
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
CGD. Mozione del Liceo “Ettore Majorana” di Rho 
Blocco degli scrutini del 14 e 15 giugno. I genitori ricorrono al TAR Lazio
14 Giugno 2010
 

Vi invio per conoscenza questa mozione del Liceo Scientifico “Ettore Majorana” di Rho (MI). Vi informo inoltre che se qualche genitore di studente di seconda superiore volesse far ricorso contro la riforma, poiché coinvolge anche classi già avviate, siamo in grado di dare il patrocinio gratuito. (Paola Tramezzani, cgd.lombardia@fastwebnet.it )

 

 

 

MOZIONE 'BLOCCO SCRUTINI'

 

Noi sottoscritti docenti del Liceo Scientifico “Ettore Majorana”, firmatari del seguente documento, riuniti in assemblea sindacale il 1° giugno 2010, riteniamo che la manovra economica del governo (decreto-legge n. 78/2010), mentre è presentata come necessaria perché “ce lo chiede l´Europa”, realtà non solo vale zero quanto a stimolo per l'economia, ma danneggia irreparabilmente la scuola, la sanità, la pubblica amministrazione centrale e locale e buttera’ fuori dal mercato del lavoro moltissime persone.

 

I tagli alla scuola sono pesantissimi:

- meno 2 miliardi di euro che si aggiungono ai 7 miliardi e 832 milioni di euro per il triennio 2009 - 2012;

- 20.000 licenziamenti che andranno ad aggiungersi ai 26.000 dell'anno precedente in base alla legge 133 sui tagli del luglio 2008;

- blocco degli scatti di anzianità (perdita salariale fino al 17%) che elimina la consolidata progressione economica dei docenti con effetto a cascata su trattamento di fine rapporto e pensione;

- blocco degli stipendi per tre anni, con riduzione ulteriore degli stipendi già di gran lunga i più bassi tra i paesi europei;

- diminuzione dal mese di giugno delle retribuzioni che hanno avuto un aumento superiore al 3,2%;

- messa in discussione dal 2013 di CIA e RPD (salario accessorio fisso e continuativo);

- riduzione di oltre il 10% annui dal 2011 delle risorse economiche al MIURche incideranno sul pagamento delle supplenze, corsi di recupero, ampliamento dell'offerta formativa;

- riduzione di 9 milioni di euro nel bilancio del MEF (Ministero Entrate e Finanze) destinati all'istruzione scolastica che porterà alla chiusura degli Uffici del Tesoro, trasferendo alle segreterie delle scuole i pagamenti degli stipendi del personale scolastico;

- tagli alle spese di formazione e aggiornamento che violano il diritto delle generazioni future ad un'istruzione di qualità che tenga il passo con gli sviluppi economici globali;

- tagli del 50% alle risorse destinate per le missioni all'estero con ricadute pesanti su viaggi d'istruzione e stage;

- tagli per 14 miliardi di euro alle Regioni e agli Enti Locali che avranno effetti pesantissimi sulle scuole: meno risorse per il diritto allo studio, per l'edilizia scolastica, per servizi e progetti, trasporti, mense, ecc.

Si accelera cinicamente il dissesto economico e gestionale delle scuole al fine di indurre la progressiva scomparsa del sistema statale anche attraverso trasferimenti di risorse alle scuole private, che escono indenni da qualunque taglio di finanziamento. Per fare cassa, il governo ci consegnerà una scuola statale con meno insegnanti di sostegno, meno ore di studio, con meno insegnanti e meno qualificati.

 

L'assemblea prende atto che nella manovra finanziaria del governo non è stata prevista:

nessuna riforma per colpire l'evasione fiscale;

nessun taglio sulla difesa e sugli armamenti;

nessuna manovra economica per abbattere i livelli insostenibili di disoccupazione, di precarietà e di flessibilità.

 

La gravità della situazione richiede da subito risposte forti, incisive e visibili e per questo si bloccheranno gli scrutini del 14 e 15 giugno.

 
(seguono le firme)

 

 

RICORSO AL TAR DEL CGD

Partecipate anche voi!

 

Cari amici,

 

da fonti attendibili apprendiamo che entro domani saranno pubblicati in G.U. i regolamenti delle scuole superiori.

 

Come annunciato, il CGD in prima persona, ricorrerà al TAR del Lazio per difendere il diritto dei genitori che hanno i figli che frequenteranno il II, il III, il IV anno degli istituti tecnici a conservare l'offerta formativa accettata e condivisa all'atto dell'iscrizione al primo anno.

 

Dal sito potete scaricare la Scheda informativa del ricorrente (che deve essere compilata individualmente) e il Mandato all'avvocato da noi individuato (qui si possono raccogliere + firme fino a 50).

Il tutto può pervenire via fax allo 06 55133316.

 

Angela Nava, presidente CGD Roma


Articoli correlati

  Manovra economica. Diffondere e promuovere il diritto al parto naturale e senza dolore
  Province da abolire. Nel governo abbondano i... don Abbondio
  Marco Lombardi. La crisi economica e le onerose scelte di responsabilità
  Province. Bossi: se toccano Bergamo scoppia la guerra civile
  Davide Dodesini. Facciamo uno sforzo unitario
  Tasse, Province e un “sensuale” Berlusconi
  Marina Pensa. Invito alla manifestazione “Per una manovra più giusta”
  Berlusconi, la manovra e le province. Se non ora, quando?
  Joshua Held. I programmi e le promesse del Governo (www.aduc.it, 17/12/2010)
  Manovra economica. Pra ente superato, inutile e oneroso. Emendamento per abolirlo
  Maurizio Turco. Manovra: La Russa non deve tirare la corda, rischierebbe di fare male al paese
  Marco Zacchera. Tre note (stonate) in finanziaria
  Assegno invalidità. Bene abrogazione innalzamento percentuale
  Legalizzare la prostituzione. Lo scandalo non sta nel tassarle, ma nel lasciarle in mezzo alla strada!
  Alberto Frizziero. La questione Province: Muoiono o no?
  Vincenzo Donvito. Pedaggi autostrade e raccordi: altro che diminuzione delle tasse!...
  Mario Staderini. Stipendi parlamentari: la vera truffa è il finanziamento dei partiti
  Asili nido. Manovra economica tenga conto delle indicazioni della Strategia Lisbona
  Manovra economica. Istituire fondo di garanzia giovani svantaggiati
  Tremonti e le tasse. Come mettere le mani nelle tasche degli italiani
  L'abolizione delle Province (Joshua Held, www.aduc.it)
  Aumentano i pedaggi stradali (Joshua Held, www.aduc.it)
  Manovra economica. Blocco turn over, ma non concorsi e consulenze esterne
  Poretti e Perduca. Ponte sullo Stretto: appalti regolari?
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy