Sabato , 21 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Gordiano Lupi. Ricordando Giovanni
01 Marzo 2011
 

Non posso scrivere un ricordo formale di Giovanni, da editore vero. No che non lo posso fare. Ero soltanto un amico, un collega che condivideva le sue stesse passioni. Non lo posso scrivere, perché lui non era una persona formale. Era un artista. Un vero artista. Qualunque cosa facesse. Fossero quadri trasgressivi, racconti porno horror, rivisitazioni di classici del passato, storie fantastiche, vicende trucide per raccolte nere, visioni erotiche per Cronaca vera e gialli poco classici per il Giallo Mondadori. Giovanni era un ragazzo geniale e fuori dalle righe, amava gli scrittori cannibali, le leggende improbabili, estrapolava dalle storie del passato vicende condite di erotismo e orrore, faceva vivere ai lettori incubi e passioni. Le storie che ci ha lasciato narrano com’era Giovanni, lo descrivono meglio d’una fotografia, immortalando per sempre un sorriso aperto e un temperamento allegro, pieno di voglia di vivere.

Voglio ricordare Giovani quando ci siamo incontrati l’ultima volta al Pisa Book Festival, un po’ di tempo fa, alla Stazione Leopolda. Voglio ricordare Giovanni mentre mi regala con orgoglio il suo primo libro edito da Roberto Massarri, un piccolo editore di Viterbo, introdotto da Alda Teodorani, la sua scrittrice preferita. Voglio ricordarlo mentre mi scrive l’ultima mail da Bruxelles, quando sapeva che sarebbe stata l’ultima e mi prega di far uscire il suo libro prima possibile, ché avrebbe voluto vederlo. Non ce l’ho fatta, Giovanni. Ed è una colpa molto grave.

Non ce l’ho fatta, intrappolato come tutti tra le mille cose da fare della vita quotidiana. Non ho capito che per te sarebbe stato importante, che si trattava d’un desiderio terminale. Vedere la tua creatura prima di lasciarci. Spero che dal luogo dove ti trovi adesso guarderai soddisfatto il tuo ultimo capolavoro. Uno scrittore non muore mai definitivamente. Restano le sue storie.

 

Gordiano Lupi


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.9%
NO
 25.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy