Lunedì , 26 Febbraio 2024
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Sergio Caivano. Gli omissis della Meloni
04 Agosto 2023
 

Il quotidiano Il Manifesto ha pubblicato, in prima pagina, la foto della Meloni accompagnata dalla dicitura OMISSIS. Il riferimento, piuttosto ovvio, è al suo comportamento in occasione della quarantatreesima ricorrenza della strage perpetrata alla stazione di Bologna il 2 agosto 1980. Persino Ignazio Benito La Russa, presidente del Senato, e Lorenzo Fontana, presidente della Camera dei deputati, questa volta hanno sottolineato che si è trattato di una strage neofascista. Strage accertata dalle indagini della magistratura che hanno condannato all’ergastolo alcuni esponenti della destra eversiva, tra i quali Valerio Fioravanti e Francesca Mambro. Nessuna ombra di dubbio sulla matrice della strage. Semmai c’è da chiedersi come mai, dopo una condanna all’ergastolo, Fioravanti e Mambro siano oggi liberi.

Resta ancora da appurare in via definitiva chi siano stati non gli esecutori, come visto già noti, ma i fiancheggiatori ed eventualmente gli ispiratori della strage. In questo contesto, così chiaro, anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ritenuto doveroso, con un suo apposito messaggio, sottolineare la matrice neofascista dell’attentato che procurò 85 vittime e circa duecento feriti: “La matrice neofascista è stata accertata nei processi e sono venute alla luce coperture e ignobili depistaggi, cui hanno partecipato associazioni segrete e agenti infedeli di apparati dello Stato” ha dichiarato.

In un contesto quale quello sommariamente riassunto, appare del tutto disdicevole che la premier Meloni, sempre presente in ogni occasione, da quelle importanti a quelle del tutto secondarie, non abbia trovato il coraggio di definire correttamente la strage di Bologna come una strage neofascista. Anzi, ha precisato l’impegno del Governo per giungere alla verità. Ecco, il problema è proprio questo: alla Meloni la parola neofascista non esce di bocca, neppure in occasioni rilevanti storicamente come questa. Significa, purtroppo, che abbiamo un Presidente del consiglio che non sa, non vuole riconoscere la Storia. In questo modo si rende, come ha titolato La Repubblica del 03/08/2023, un “oltraggio alla memoria” delle vittime e dei feriti di quell’infausta giornata. Per fortuna, Bologna non dimentica e sa riconoscere i colpevoli di quell’eccidio. In realtà, come ha sottolineato, sempre sul quotidiano ricordato, il vice presidente dell’associazione parenti delle vittime Lambertini, “La destra tiene a certi suoi legami più che alla giustizia”.

 

Sergio Caivano


Articoli correlati

  Almor & Mellana. Italia protagonista
  Guido Monti. Italexit se vince Meloni?
  Guido Monti. Più immigrati per la crescita, ma intanto li spediamo in Albania
  Guido Monti. Sandro Gozi e la cittadinanza... europea
  Asmae Dachan. “Ho l’obbligo di rispondere alle affermazioni dell’on. Giorgia Meloni”
  Guido Monti. Europeismo e sovranismo, un’antitesi d’attualità
  Vincenzo Donvito. Riflessioni di un patriota alla vigilia del 20 Settembre
  Mellana. Giorgia I
  Carlo Forin. Maria, Profumo delle connessioni
  Sergio Caivano. Il pericolo per l’Italia e per l’Europa
  Mellana. Pro-memoria
  Guido Monti. A proposito dei nostrani Sovranisti d’Europa...
  Sergio Caivano. Sergio Mella, partigiano di Sondrio
  Sergio Caivano. 2 giugno, la nostra Festa della Repubblica
  Sergio Caivano. La battaglia di Mello
  Sergio Caivano. I comizi del dopoguerra
  Sergio Caivano. L’Hotel Silene di Bormio
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 2 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 72.3%
NO
 27.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy