Venerdì , 22 Febbraio 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
L'imposta/canone Rai. Specchio di un'Italia che sembra impossibile da cambiare…  
E che domani non cambierà. Ci si vede sull'Arno…
20 Ottobre 2015
   

Firenze – Comunque vada a finire la vicenda del pagamento dell'imposta/canone per il possesso di un apparecchio tv, sarà sempre una sconfitta per il buon diritto, il buon senso, la ragionevolezza, il buon governo, il buon… il buon… tutto quello che di buono si possa pensare, elencare ed aggettivare pensando ad una comunità di armonizzati, che si mettono insieme per facilitarsi la vita.

Al di là dell'esistenza stessa di questa imposta (su cui si possono avere opinioni diverse),* quello che irrita, indispone, invita al vituperio è il metodo. E in democrazia il metodo è tutto. Se vi dicono il contrario, è solo qualcuno che sta cercando di fregarvi.

Il metodo. Ricordiamolo:

- per far capire cosa sia, lo chiamano canone e/o abbonamento, con tanto di conferma sul nome da parte di sentenze di Cassazione e Corte Costituzionale e Antitrust… anche se è una imposta sul possesso di un apparecchio tv. Imposta che raccolta, serve a finanziare il servizio pubblico televisivo, perché quello radiofonico -solo per gli utenti non professionali- lo prendono da una percentuale della Rc-auto, così che tutti gli automobilisti pagano per tutte le radio in circolazione….. alla faccia dell'equità e dell'uguaglianza fiscale...

- per convincere i contribuenti a pagare fanno anche i concorsi a premi… cioè chi paga un'imposta vince un premio… Chissà se esistono i cacciatori di premi come in tutti i contesti dei concorsi a premi...

- ogni tanto passa qualcuno da casa che ti comincia a raccontare delle balle spaziali sul perché devi pagare. Ancora oggi -dopo il cambiamento delle norme diversi anni fa- c'è qualcuno di questi loschi funzionari che ti dicono che devi pagarlo anche per il possesso di un computer. Loschi funzionari che non hanno scrupoli di far firmare i malcapitati su dei fogli dicendo loro che è solo per confermare che li hanno visitati, mentre in realtà sono dichiarazioni di un possesso di un apparecchio. Loschi funzionari che, sempre senza i loro scrupoli, mettono in merito anche delle firme false: loro guadagnano su quanti “evasori” hanno scovato, senza che il loro “lavoro” abbia poi un minimo di verifica, tanto “lavorano all'ingrosso”, cioè firme carpite o firme false… tanto, quanti protestano rispetto a quelli che non hanno voglia di ammattire per dialogare con una pubblica amministrazione che fa finta di non capire le parole che dici e che scrivi e che, come un mantra malefico, ripete solo che devi pagare, devi pagare, devi pagare?…

- poi ci sono le lettere che arrivano a casa e, per il solo fatto che hai una residenza anagrafica, ti dicono che non risulti negli elenchi dei contribuenti. Loro partono dal presupposto che per il fatto stessi di esistere, un umano debba avere un apparecchio tv, anche se siamo nel 2015 e Internet è anche molto meglio della tv per chi si voglia informare e divertire. Ma loro se ne fregano: colpiscono tutti, tanto diversi “innocenti” abboccano. E poi su questo fanno anche i rigorosi: siccome l'imposta/canone si paga per residenza anagrafica, se in un medesimo appartamento ci sono due nuclei famigliari anagrafici (persona anziana e badante, per esempio), ognuno deve pagare la propria imposta, foss'anche in quella casa ci sia un solo apparecchio tv;

- inoltre, è proprio su questi nuclei famigliari anagrafici che fanno quelle che chiamano statistiche: ogni famiglia anagrafica deve per loro avere un apparecchio tv e quindi pagare, se non paga è una famiglia che evade il fisco. E da qui che ci dicono che gli evasori di questa imposta in Italia sono il 27%: questa è la percentuale delle famiglie che non paga questa imposta… possiede o meno un apparecchio tv? Chi se frega -dicono. Chissà se all'Istat, dove sembra che ne sappiano qualcosa di scienze statistiche, gli si sono mai rizzati i capelli per questo uso disinvolto della loro scienza… o forse all'Istat sono tutti calvi?

- ogni tanto qualche contribuente fa un errore, pagando pur non dovendolo fare o qualcosa del genere. Se si prova a chiedere un rimborso, viene considerato come un delinquente che sta cercando di fregare lo Stato e, nella maggior parte dei casi, rinuncia al proprio diritto, anche perché non è raro che per farsi valere in diversi sedi, incluse quelle giudiziarie, debba spendere più soldi di quanto riuscirebbe a farsi rimborsare. Ma questo metodo -lo sappiamo tutti- non è prerogativa dello specifico, ma di tutto ciò che ha a che fare con l'Erario;

- stesso metodo del rimborso viene imposto a chi fa la dichiarazione di disdetta del possesso di un apparecchio tv. Tu la mandi, come dice la legge, entro il 31/12 e dall'anno successivo non devi più pagare? La tua dichiarazione viene recepita come credono loro, e i primi mesi dell'anno in cui non dovesti più pagare, ti mandano una lettera in cui ti chiedono di ripetere loro quello che hai già scritto nella disdetta e ti chiedono di pagare i primi sei mesi dell'anno che non dovresti pagare, e con tanto di penalità per il ritardato pagamento. Non solo, ma ti dicono di spedire questa dichiarazione per posta ordinaria... che se non fai la raccomandata A/R ti dicono che non hanno ricevuto nulla;

- sono tante le casistiche di questo metodo incivile che la Rai utilizza con la complicità di tutto lo Stato, esattrice d'imposta per un'imposta che deve finanziare se stessa… ve l'immaginate se questo metodo fosse generalizzato? Un dipendente privato o pubblico che dovesse avere direttamente dal proprio datore di lavoro i contributi che quest'ultimo versa all'Erario per pagare i servizi pubblici che in qualche modo poi gli tornano… potrebbe essere oggetto di studio per un'ipotesi di fiscalità di uno Stato anarchico… tutti si guarderebbero dal metterlo in pratica… ma esiste per la Rai.

Abbiamo fatto una scaletta dei metodi più comuni e capillari. Ci sono poi le varianti che attanagliano alcuni singoli contribuenti che non fanno “metodo generalizzato”, ma c'è sempre la Rai e lo Stato che hanno ragione, e tutti gli altri hanno torto. Per chi si vuole appassionare e divertire (tragicamente, comunque divertirsi), le lettere che pubblichiamo sul nostro web in materia sono lo specchio di questa realtà.

Visti questi precedenti, su cui nessuno tra chi li mette in pratica o continua a tenerli nella nostra normativa si vergogna, chissà cosa ci sarà da aspettarsi nelle prossime settimane con l'imposta/canone nella bolletta elettrica. Perché dovrebbe essere diverso e -soprattutto- perché dovrebbe essere diverso l'atteggiamento e l'approccio del contribuente, visto che chi viene fregato è sempre lo stesso, cioè lui? I soldi da versare saranno meno? Probabile, ma questo sarà sufficiente a confondere il vessato fiscale? Non crediamo.

Vediamo dietro l'angolo alcuni sostenitori del nuovo metodo: “pagheremo tutti pagheremo meno”, “voi state difendendo gli evasori fiscali” e altre amenità del caso senza volutamente far caso al fatto che noi chiediamo i rispetto di leggi che abbiano una logica nel vivere civile e comune, non la ragione sempre da un parte (lo Stato e la Rai) e il torto dall'altra (sudditi). Con in più l'occasione d'oro per chi si oppone alla attuali politiche del Governo, che potrà fare un calderone unico anche a partire dalle invettive che lanceranno contro le garantite schifezze che saranno concepite per l'esazione. Un gioco delle parti? Garantito!

E noi? Cercheremo di dare una mano a tutti i contribuenti per farsi fare meno male.

È forte la tentazione di andare tutti a Pontassieve, prendere la residenza anagrafica lì dove ce l'ha il nostro capo del Governo, in nuclei famigliari anagrafici ben distinti di quello suo con la signora Agnese e figliolanza e, siccome ogni nucleo anagrafico deve pagare la sua imposta pur se il televisore è unico in tutta quella casetta vicino all'Arno, arriveranno queste richieste di pagamento del Fisco/Rai, non pagheremo e vedremo di nascosto l'effetto che fa. Ma credo che non lo faremo…

 

Vincenzo Donvito, presidente Aduc

 

 

* Noi di Aduc siamo per la sua abolizione e l'affidamento di un servizio pubblico minimo di informazione (senza “nani e ballerine”) grazie ad un appalto tra privati. Ma non è da marziani credere che ci possa essere un'imposta per pagare questo servizio, è solo una diversa opzione di come si può concepire un servizio pubblico e la altrettanto pubblica fiscalità.


Articoli correlati

  Imposta/canone Rai in bolletta elettrica. “Costituzione violata”
  Canone Rai: la propaganda della disdetta e la necessità di privatizzare la Rai
  Vincenzo Donvito. Imposta/canone Rai nella bolletta elettrica?
  RAI. Quando l'imposta (il canone) non garantisce informazione
  Canone/imposta Rai. Aduc: Per chi ha pagato per il pc, ecco come richiedere il rimborso
  Imposta/canone Rai. Le omissioni sulle nuove norme di pagamento stanno per provocare le prime vittime...
  Imposta/Canone Rai. Attenzione!!! Errori e incongruenze
  Vincenzo Donvito. Rai col nuovo CDA. E ora? Come prima....
  Imposta/canone Rai e bolletta luce. A grandi passi verso lo sfascio. Aspettiamoci di tutto
  Pietro Yates Moretti. Rai. La proposta di pubblicare i compensi è una presa in giro
  Canone/imposta Rai. Garimberti scopre la piaga dell'evasione
  Canone/imposta Rai in bolletta. Ok del Consiglio di Stato al decreto... ma a denti stretti
  Vincenzo Donvito. Commissione vigilanza Rai. Lo sfascio delle istituzioni
  Vincenzo Donvito. Canone Rai. La farsa della Leganord è in sintonia col guazzabuglio dell'odiata imposta
  Canone RAI. L'inutile sirena di parte non cessa mai di dilaniare la nostra tranquillità di contribuenti obbligati
  Riforma Rai. Aggiungi un posto a tavola... E io pago per il soviet!
  Emmanuela Bertucci. Imposta/canone Rai: Dovrebbero pagare anche i morti
  Canone/imposta Rai. Richiesta illegittima di quello speciale anche per un pc?
  La Tv pubblica di Sarkozy e quella di Gentiloni
  Tassa/canone Rai. Pagarlo anche per un videocitofono?
  Canone/tassa Rai. Il ministero non risponde su chi deve pagare. Pagano anche i turisti?
  Le contraddizioni del canone Rai: stasera sulla tv Antenna3 si parla della tassa più odiata dagli italiani
  Privatizzazione Rai. Fli presenta proposta di legge Della Vedova
  La Rai censura il film Brokeback Mountain? Aderisci subito alla campagna “Disdici il canone Rai”
  Canone/tassa Rai. Associazione Produttori Televisivi plaude ad aumento ed inganna italiani?
  Vincenzo Donvito. Canone/imposta Rai in bolletta elettrica
  Canone/tassa Rai. Cassazione: si contesta al giudice tributario e non alla giustizia civile
  Vincenzo Donvito. Imposta/canone Rai: ora comincia il bello
  Rai: violazione di legge sui compensi e i contratti di consulenza, multa miliardaria?
  Rai. Commissione Vigilanza. Basta con la tv di Stato!
  L’irriverente: Imposta/ canone Rai. Piatto ricco mi ci ficco!
  Primo Mastrantoni. Manovra economica. Restituire agli italiani 1 miliardo e 685 milioni di euro
  Emmanuela Bertucci. Canone/imposta Rai: Autocertificazione di non possesso
  Canone/imposta Rai. Garimberti disperato si appella a chi non vuole e non può sentire
  Vincenzo Donvito. La Rai? Uno Stato (di illegalità) nello Stato (dell'illegalità)
  Rai in rosso. Tutto a posto, lunga vita agli amministratori! E io pago...
  Emmanuela Bertucci. Canone Rai in bolletta: Una rivoluzione? Non proprio
  Maria G. Di Rienzo. Signor Ministro... Sarei seccata dal dovermi trasferire in montagna
  Vincenzo Donvito. Sondaggi di Berlusconi: 50% non pagherà il canone Rai! Lo statista provveda
  Canone/imposta Rai. La legge non è uguale per tutti? Interrogazione
  Canone/imposta Rai. Recuperare l'evasione? Basta che la legge sia applicata a tutti
  Settimo Laurentini. Canone RAI, perché non lo aboliamo una volta per tutte?
  Rai/Corte dei Conti. Omissioni sul controllo della gestione finanziaria della Rai? Interrogazione
  Rai e commissione parlamentare di vigilanza. Una beffa in cui controllori e controllati sono gli stessi
  Emmanuela Bertucci. Canone/imposta Rai: Lottare per abolirlo, non per evaderlo
  Michele Governatori. Il canone in bolletta, edizione pronta per l'uso
  Vincenzo Donvito. Le imposte più odiate... il solito canone Rai. Paese reale e Paese legale
  Vincenzo Donvito. Festival Sanremo. Pagare per cosa? Dall'assurdo al ridicolo
  Vincenzo Donvito. Imposta/canone Rai? Ne vedremo delle belle…
  Vincenzo Donvito. Imposta/canone Rai. La saga continua...
  Canone/imposta Rai per il computer. In attesa di precise disposizioni, ora si paga o no?
  Vincenzo Donvito. Rai privatizzata? Bene, ma senza canone, partiti e capitali pubblici
  Vincenzo Donvito. Imposta/canone Rai. Esigerlo con disinformazione e metodi arroganti?
  Canone/Imposta Rai. Basta con la latitanza del diritto e dello Stato. Fare chiarezza. Appello a tutti i parlamentari
  Canone/Imposta Rai. Chi sta fregando la concorrenza sulle forme di pagamento? Denuncia all'Antitrust
  Parte del canone/tassa Rai alle regioni? No grazie
  Canone/Imposta Rai. Vogliono aumentarlo, ma sono i primi che fanno evadere il Fisco alle aziende
  Vincenzo Donvito. Canone/imposta Rai. Verso l'abolizione anche in Polonia...
  L'irriverente e la 'Nuova Rai'
  Canone/imposta Rai in bolletta: “Mancano chiarezza e informazione”
  Canone/imposta Rai. Che fine hanno fatto le agevolazioni già stabilite per legge per gli ultra 75enni. Interrogazione
  Michele Governatori. Il canone in bolletta, edizione 2015
  Regime televisivo. Accordo Rai/Mediaset contro evasione canone? Il cemento della Tv Unica di Stato?
  Vincenzo Donvito. Imposta/Canone Rai: Peggio di come si pensava
  Pagare il canone/tassa della Rai con la bolletta della luce? Inutile e sfascista!
  Canone-tassa tv anche per un computer? La Rai scarica la domanda bollente sull'Agenzia delle entrate
  Imposta/canone Rai. Finalmente Rai si accorge degli uffici
  I bilanci in rosso della Rai. Evasione dei contribuenti?
  Per il Garante del Contribuente è abuso d'ufficio
  Vincenzo Donvito. Imposta/canone Rai: Verso l’abolizione... elettorale?
  Vincenzo Donvito. L'arroganza e le bugie della Rai
  Commissione vigilanza Rai. I partiti come il dio Kronos: si sono mangiati il proprio figlio
  Vincenzo Donvito. Contro il Parlamento dei nominati dal potere. Non mollare!
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy