Mercoledì , 20 Novembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Lo scaffale di Tellus
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Alberto Figliolia. “Sogni e altiforni” di Lupi e De Vita
01 Maggio 2019
 

Soffia lo scirocco, scompiglia i capelli, pervade pensieri, ti senti stanco e inutile, vorresti afferrare l'inafferrabile, sconfiggere l'invincibile, rendere eterno il caduco. Ma è impossibile. Proprio come il sogno di replicare all'infinito una vita non replicabile, già tradita in partenza, lasciata in attesa di episodi del passato, Giovanni

[…] serbiamo il ricordo di due amici cari, che si sono amati e che, sebbene abbiano avuto destini diversi, in città molto lontane l'una dall'altra, con vite e affetti diversi conservano in fondo al cuore, come brace, il ricordo del loro amore, Debora

Troviamo di tutto nella nostra memoria: è una specie di farmacia, di laboratorio chimico, dove capitano tra le mani, a caso, ora una droga calmante, ora un veleno pericoloso, Marcel Proust, Albertine scomparsa, volume VI de La Recherche

 

 

Gordiano Lupi, Cristina De Vita

Sogni e altiforni

Piombino-Trani senza ritorno

Edizioni A.Car, 2018, pp. 322, € 15

 

Piombino e Trani. Parliamo di calcio. Tre campionati in serie B nei primi anni Cinquanta per la società toscana dai colori neroazzurri, due campionati in B nei primi anni Sessanta per il club pugliese dalle divise biancoazzurre. Momenti di gloria, nonostante la massima divisione non sia mai stata veramente sfiorata. Poi tanta serie C e pure l'“onta”, l'abisso, l'inferno delle minori più minori, se così si può dire.

Piombino: già capitale dell'omonimo Principato, città di antica storia, ricca di preziosi monumenti ed edifici, polo metallurgico sin dal tempo degli Etruschi. Il luogo dell'anima di Giovanni, ex professionista del football, dal Piombino all'Inter, passando per Trani.

Trani: una stupenda stupefacente cattedrale romanica protesa come una piccola, ma infinita, penisola di pietra verso il verde-turchese marino; un vino celeberrimo (a Milano le osterie dove si mesceva vino al popolo venivano denominate, non a caso, anche trani). Il luogo dell'anima di Debora, ricamatrice di gran vaglia.

Piombino e Trani. Giovanni e Debora. Una storia d'amore che si dipana nella memoria del cuore, “sopravvivendo” per decenni alla sua fine fisica. Sogni e altiforni è la prosecuzione di Calcio e acciaio, del quale Giovanni era già il protagonista e nel quale però Debora compariva soltanto nel ricordo-monologo del calciatore ormai invecchiato e disilluso, preda della nostalgia, di ciò che sarebbe potuto accadere e che invece non era avvenuto, poiché la vita conduce sovente ad altre scelte, che potrebbero anche infine palesarsi come non scelte.

Invero Sogni e altiforni non è il mero sequel di Calcio e acciaio, bensì un'opera capace di svilupparsi in piena autonomia. Semplicemente questa volta il libro non è firmato dal solo Gordiano Lupi, piombinese doc, artefice del primo lungo capitolo narrativo, ma anche da Cristina De Vita, tarantina (la Città dei due mari è un'altra capitale della produzione dell'acciaio -tristemente, verrebbe da dire,- come la sua gemella tosca: una combinazione incredibile) di stanza a Bari.

Non si tratta esattamente, tuttavia, di una scrittura a quattro mani, anche se il progetto è condiviso alla perfezione. Difatti il libro si apre con Piombino-Trani senza ritorno di Gordiano e continua con Sinfonia d'autunno-La voce di Debora di Cristina, dipingendosi un meraviglioso affresco del ricordo a due voci, due io narranti che si fanno uno nell'esplorazione ora dolente ora malinconica ora serena della vicenda.

Davvero la continuità dei due racconti è segnata dall'armonia, sentimentale o stilistica che sia, sebbene le sfumature psicologiche e di genere siano ben chiare – lui, lei, e il noi mancato... – un magnifico pendant l'una storia dell'altra.

Giovanni e Debora sono giovani e innamoratissimi. Lui dalla nativa Piombino si è trasferito, per inseguire i propri sogni di gloria, a Trani, che sarà una breve tappa di passaggio in attesa di approdare a un altro neroazzurro, quello dell'Inter di Milano. In questa rapida, ma intensa, permanenza sulle sponde dell'Adriatico, Giovanni conoscerà e s'innamorerà di Debora, ma non esiterà a lasciarla per trasferirsi nella Città della Madonnina, alla Scala del calcio. Debora dovrà fare i conti con le proprie illusioni tradite, con il disinganno, prima di scoprire un nuovo amore, prima della rinascita e della maternità. Eppure nel fondo del suo cuore ancora e sempre arde la fiammella di quella passione. E un giorno i due, senza volerlo, si ritroveranno nello stadio del Trani, dove l'ex calciatore vi torna come allenatore-accompagnatore di una squadra toscana e sui cui spalti Debora siede per seguire la partita del nipote Luigi. Come finirà? Al lettore il piacere della scoperta.

È da aggiungere che le due parti del libro – meravigliosamente compenetrantisi, come detto – sono anche atti d'amore verso un luogo: Piombino; Trani. La scrittura del Lupi assume spesso, nella struggente deriva della memoria, connotati poetici, con lunghe e felici descrizioni liriche, che accentuano il rimpianto. Giovanni fa i conti con la propria vita, è nell'età in cui si comincia a stilare un bilancio esistenziale: rassegnato? Forse sì forse no. Consapevole, di certo.

Per Debora invece, che sembrava la parte più facilmente feribile, questo stesso bilancio è meno doloroso. Ma, si sa, le donne hanno in loro risorse più profonde, metabolizzazioni più forti e ricche. Anche quelle che riguardano le potenzialità di un amore non sviluppatosi come si sarebbe desiderato, per il quale vi sarebbe stato ogni presupposto.

È un libro che tocca il cuore, Sogni e altiforni. Commuove questo viaggio negli ardui labirinti del passato, da reinterpretare sempre. Viviamo con i ricordi, allora. Viviamo con lentezza. Finché il tempo ce ne lascerà il tempo.

 

Alberto Figliolia


Articoli correlati

  Un Cappuccetto rosso sangue. Un film che ricorda Joe D’Amato
  Piombino. Cattive storie di provincia
  In libreria Pierino contro tutti
  Gordiano Lupi su Radio Rai Tre con “Cuba Magica”
  Gordiano Lupi. Cattive storie di provincia
  Gordiano Lupi. Yoani Sánchez, in attesa della primavera
  Marcello Rotili. Autentico elegante romanzo della memoria
  Veleno. Dieci storie per non dormire
  Gordiano Lupi. Domani e Empoli, con Giusti e Guerri
  Patrizia Garofalo. Sono al fianco di chi si batte per la democrazia e la libertà
  Gordiano Lupi. Piombino Leggendaria
  Patrizia Garofalo e Gordiano Lupi. A proposito di Cuba. A Ferrara, Venerdì 19 settembre
  Gordiano Lupi allo Speciale TG1 su Cuba. Domenica 23 alle ore 23
  Gordiano Lupi. Il viaggio è un’avventura bianca e blu
  “La nostra iniziativa è per una Cuba democratica, pluralista e libera”
  Gordiano Lupi. San Giuseppe Artigiano
  Gordiano Lupi. Un reduce, L'Avana, l'ambiguità del male
  Gordiano Lupi al Camaiore 2014 (XXVI Premio letterario) con Stefania Sandrelli
  Il cielo sopra Piombino
  “Yoani Sánchez. In attesa della primavera” di Gordiano Lupi
  I libri di Gordiano Lupi su Cuba a Miami
  Caffè Letterari a Reggio Emilia. Baraghini, Bianciardi, Lupi, Anelli e Bucciarelli
  “El otro paredón”, L’altro muro. Assassinio della reputazione a Cuba
  Cor(ro)sivoTV/ Gordiano Lupi. Un tuttologo di nome Saviano
  Gordiano Lupi. Sogno di primavera
  Gordiano Lupi. LA MIA AVANA
  La situazione a Cuba e i blogger alternativi
  “Focus Cuba”. Al Carnevale di Castrovillari con William Navarrete e Gordiano Lupi
  Gordiano Lupi. Miracolo a Piombino. Storia di Marco e di un gabbiano
  Gordiano Lupi. Il mio triste mondiale
  Oltre i muri: da Cuba al Medio Oriente. La sfida per la democrazia
  Gordiano Lupi. I miei Mondiali
  Federico Fellini by Mediane. L'ultimo lavoro di Gordiano Lupi
  Gordiano Lupi domani al Liceo Leonardo di Milano
  Gordiano Lupi
  Lupi su Cuba a Bologna. Aperitivo letterario venerdì alle 18
  Piombino. Vent’anni di Foglio Letterario
  Gordiano Lupi. Una terribile eredità
  Almeno il pane, Fidel
  Lettera di Yoani Sánchez, “intrappolata nella rete”, agli studenti di Cuneo
  Gordiano Lupi. Per non spegnere il nostro futuro
  Marsiglia e L'Avana: luoghi dell'anima per due scrittori
  Gordiano Lupi. L’Avana letteraria di un Infante defunto
  Yoani Sánchez. Lady, I love you
  Gordiano Lupi. La morte di un padre
  Vetrina/ Gordiano Lupi. Il sogno d’una cosa
  Fidel Castro compie 85 anni
  Gordiano Lupi, por la democracia para Cuba
  Gordiano Lupi. Ancora una volta febbraio
  Gordiano Lupi a Caserta per parlare di Cuba
  Gordiano Lupi. Fernando di Leo e il suo cinema nero e perverso. Novità in libreria
  Gordiano Lupi. Lo scrittore sfigato
  Due, anzi tre, appuntamenti con Gordiano Lupi
  Marisa Cecchetti. Del “Miracolo a Piombino” di Gordiano Lupi
  Omar Santana. Voci sulle condizioni di Fidel Castro
  Gordiano Lupi. Perché scrivo poco di Cuba
  Gordiano Lupi. Comunista? No, grazie
  Stefano Pacini e Gordiano Lupi. Mi Cuba
  Gordiano Lupi e Sabina Marchesi. Coppie diaboliche
  Gordiano Lupi. Velina o Calciatore, altro che scrittore!
  Gordiano Lupi. Altoforno spento
  Una terribile eredità. Gordiano Lupi in Campidoglio con Giovanni De Ficchy
  Gordiano Lupi. Cuba prima della rivoluzione
  Gordiano Lupi. Confesso che ho sbagliato
  Spazio libreria, con Lupi e Micheletti, alla Festa Pd di Piombino
  Gordiano Lupi. Miracolo a Piombino
  Gordiano Lupi. Storia della commedia sexy all'italiana
  Carlos Alberto Montaner. HAVANA REAL di Yoani Sánchez
  Lo scrittore toscano dell'anno 2011. Gordiano Lupi tra i vincitori
  Alberto Figliolia. Calcio e acciaio di Gordiano Lupi
  Gordiano Lupi presenta Yoani Sánchez all'Università di Pisa
  Patrizia Garofalo. Le segrete del castello
  Gordiano Lupi. Avana Killing
  Gordiano Lupi. Lettera da lontano
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.9%
NO
 24.1%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy