Venerdì , 18 Ottobre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Tiziana Bruzzese. Gioiosa Jonica: Il progetto Sprar compie un anno
Applausi alla festa di compleanno
Applausi alla festa di compleanno 
28 Novembre 2014
 

Ieri, il progetto Sprar di Gioiosa Jonica, gestito dalla Rete dei Comuni Solidali (RECOSOL) e di cui è titolare il Comune, ha festeggiato il suo primo anno di vita. Il progetto, della durata triennale, era stato approvato, all'unanimità dalla giunta Fuda, nell'ottobre 2013.

A celebrare l'evento, nella sede Recosol di Gioiosa Jonica, anche la televisione olandese che ha ripreso gli interventi di Giovanni Maiolo, coordinatore regionale dei progetti Recosol, di Salvatore Fuda, sindaco di Gioiosa Jonica e l'esibizione dei Kunta Kinte, gruppo musicale nato all'interno del progetto e protagonisti, lo scorso 21 novembre, di un'esibizione in piazza del Popolo a Roma durante lo sciopero nazionale dei Call center e della notte bianca.

«È stato un anno duro, intenso» dice Giovanni Maiolo «irto di difficoltà a causa delle lungaggini burocratiche che hanno creato forti ritardi nella convocazione dei migranti da parte della Commissione Territoriale. Queste lungaggini hanno provocato forti malumori tra i migranti i quali, talvolta, hanno scaricato le loro frustrazioni sugli operatori».

Quello di Gioiosa, malgrado sia passato solo un anno, si sta dimostrando un modello di accoglienza vincente, reso possibile non solo dall'Amministrazione, minoranza compresa, ma anche dalla cittadinanza: «Cosa non scontata» dice Maiolo «soprattutto in un periodo in cui dilaga la propaganda dell'odio. Il nostro obiettivo è quello di diffondere i valori dell'uguaglianza e di lottare contro ogni tipo di discriminazione, in Italia e all'estero».

Maiolo ha ringraziato gli operatori e le operatrici del progetto, la stampa che ha seguito i vari passaggi del progetto e la Consulta delle Associazioni di Gioiosa Jonica.

Salvatore Fuda ha ricordato i motivi che hanno spinto l'amministrazione ad approvare ilprogetto Sprar: «L'anno scorso, qualche mese prima, abbiamo assistito ad una tragedia, la strage di Lampedusa, in cui centinaia di migranti hanno perso la vita nel Canale di Sicilia. Quell'evento ci ha mostrato, concretamente, come certe ingiustizie nascano da conflitti globali e da scelte politiche che vanno oltre i regionalismi e i nazionalismi. Difronte a questi fatti, ci siamo assunti le nostre responsabilità. A dispetto di quelle contraddizioni, abbiamo deciso di aprire la comunità all'accoglienza».

Fuda ha poi ringraziato l'amministrazione comunale che ha accolto il progetto decidendo in questo modo di mettere alla prova l'intera comunità. Una sfida, dunque, da cui sono nate contraddizioni ma che sono servite a far crescere la comunità. «In questo modo» dice Fuda «i nostri bambini si abitueranno a crescere in una società multi colorata, in un clima di rispetto e tolleranza».

Fuda sottolinea come il progetto stia creando anche una microeconomia solidale con delle ricadute positive sull'intero sistema economico del paese.

«È stato un anno di forte emozioni» conclude Fuda. «Mi auguro che il progetto possa proseguire per molti anni. Se quest'anno ci è servito per mettere insieme la struttura, i prossimi due serviranno per migliorare l'integrazione».

Hamadì dei Kunta Kinte ed Elias, nuovo arrivato, hanno concluso ringraziando Gioiosa Jonica e l'Italia per l'accoglienza e per aver salvato loro la vita.

 

Tiziana Bruzzese

(da Corriere Locride, 28 novembre 2014)


Foto allegate

Il discorso del Sindaco, Salvatore Fuda
La sede ristrutturata del Centro accoglienza di Gioiosa Jonica
Articoli correlati

  Sondrio e Morbegno. Elezioni: Per il Pd doppio appuntamento sabato 17 febbraio
  Chiara Moscatelli. Il punto sull’accesso per gli stranieri alla sicurezza sociale ed analisi sulla parità di trattamento
  Congratulazioni ai neopatentati del Progetto Sprar di Gioiosa Ionica
  Migranti. Bonino lancia proposta legge popolare per superare Bossi-Fini
  Concluso a Gioiosa il Torneo dei popoli
  Gioiosa Jonica, progetto Sprar: Locali ristrutturati e inaugurazione sala informatica il 7 aprile
  La Siria e la crisi dei rifugiati in Europa spiegate in un video
  Gioiosa Jonica. Torneo dei popoli
  Roberto Malini. Siamo tutti Mimmo Lucano!
  Milano, migranti. Al via la sperimentazione per i centri di accoglienza dedicati ai minori non accompagnati
  Incontro con Emma Bonino e i Sindaci per vincere la sfida dell'immigrazione
  Governare le politiche migratorie tra lavoro e inclusione sociale
  Giuseppe Civati. «In un quadro di piena legalità repubblicana»: perché l’Italia si deve occupare di Gioiosa Ionica
  Giovanni Maiolo. La lezione di Ismael
  Riace a Chiavenna. La sera del 3 dicembre
  Gianluca Congiusta per la liberazione degli esseri umani
  A-Accoglienza Riace in Festival
  “Scatti di valore”. Recosol ospita quattro studenti di Gioiosa Jonica
  Gioiosa. Recosol ammaina bandiera francese
  Sprar di Gioiosa Jonica: dopo le licenze medie due migranti si iscrivono alle scuole superiori
  Sprar Recosol di Gioiosa Ionica studiato dalla Harvard University
  Paola Suraci. Recosol, chiuso per minacce
  Recosol nel Comitato regionale calabrese di Studio sull’immigrazione
  Anche a Gioiosa i migranti puliscono il paese
  Da Nord a Sud aumentano le adesioni alla Rete dei comuni solidali
  “Europa: i rifugiati sono nostri fratelli”
  Il libro di Recosol presentato all’Università della Calabria
  Riace. Recosol a sostegno di Domenico Lucano
  Gioiosa e Riace su Al Jazeera
  Almamegretta a Gioiosa Ionica
  Domani partirà la Carovana Solidale e Resistente
  Giovanni Maiolo. Parte dalla Calabria la Carovana Solidale e Resistente che andrà in Grecia
  Gioiosa Jonica. Convegno “Energia bene comune”
  Sprar di Gioiosa Ionica: altri nove migranti ottengono la licenza media
  Giovanni Maiolo. Il Comune di Cinquefrondi chiede il riconoscimento dello status di rifugiato ambientale
  Assegnato a ReCoSol un bene confiscato alla mafia situato a Gioiosa Jonica
  Scatti di valore e Recosol. Un altro anno insieme
  I migranti dello Sprar di Gioiosa insegnano francese agli studenti italiani
  Re.co.sol. Gioiosa a Ecofuturo
  Recosol: «L’accoglienza non si tocca»
  L’11 settembre marceremo scalzi a Gioiosa in solidarietà coi migranti
  Gioiosa Ionica. Tante vie per l’integrazione
  Incendio allo scuolabus: la solidarietà di Sankara e Recosol all’Amministrazione comunale di Martone (Rc)
  Corso di inglese gratuito a Gioiosa Ionica
  Gioiosa a Ecofuturo 2. Video FQ.TV con Giovanni Maiolo
  Gioiosa Jonica. Straordinario Fabio Macagnino
  Giovanni Maiolo. Voglio essere arrestato anche io
  Perché è nato DURITO.IT
  Giovanni Maiolo. La LORO crisi NOI non la paghiamo!
  Francesca Odeh Blessing, Giovanni Maiolo. Briganti Migranti a Lamezia il 2 ottobre
  La Francia scopre Gioiosa
  Patrizia Garofalo. Elisewin, un amore in viaggio di Giovanni Maiolo
  In libreria/ Giovanni Maiolo. Geografia dell'anima, Viaggio latinoamericano
  Giovanni Maiolo. Vado via - Now I walk
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.5%
NO
 24.5%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy