Venerdì , 20 Settembre 2019
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Giuseppe Civati. «In un quadro di piena legalità repubblicana»: perché l’Italia si deve occupare di Gioiosa Ionica
06 Gennaio 2016
 

Sono stato a Gioiosa Jonica qualche mese fa e ho scoperto un’esperienza straordinaria che demolisce tutti i luoghi comuni sull’accoglienza, che da problema irrisolvibile può diventare un’occasione straordinaria per creare comunità, dare lavoro, creare competenze, dare senso nuovo a centri urbani spesso dimenticati (e sicuramente dimenticati dalla politica).

Ora il comitato di Possibile della Locride mi segnala quanto segue: credo che ce ne dobbiamo occupare, ce ne dobbiamo occupare tutti.

Gioiosa Jonica è una piccola cittadina calabrese di 7 mila anime, nel cuore della Locride.
Ad amministrarla, da due anni e mezzo, è una giunta di 30-40enni che nasce da una lista civica con una forte caratterizzazione di sinistra, in un consiglio comunale che vede il Pd all’opposizione.
La giunta del Sindaco Salvatore Fuda (foto), nella sua azione politico-amministrativa, ha ridotto le indennità di funzione del 30%, ha re-internalizzato il servizio di raccolta dei rifiuti urbani anche grazie alla stabilizzazione di alcuni precari del bacino LSU/LPU, ha predisposto la dotazione logistica e strumentale per far partire già nel 2016 una moderna raccolta differenziata “porta a porta”, ha avviato un Progetto SPRAR di accoglienza diffusa per 75 migranti richiedenti protezione internazionale, ha partecipato attivamente alla nascita di un’unione di comuni che mette insieme 6 municipi, ha avviato l’assegnazione con selezione pubblica di beni confiscati alla mafia, ecc.
Qualcuno ha deciso che questa azione riformatrice deve essere fermata, anche con la violenza.
Prima, il rogo di un cassonetto della spazzatura collocato davanti casa del Sindaco. A inizio Dicembre, poi, i colpi di pistola esplosi contro le autovetture del primo cittadino e della sua compagna.
Nel tardo pomeriggio del 31 Dicembre, due camion del servizio RSU dati alle fiamme presso il centro di raccolta allestito dal Comune in vista della nuova differenziata.
Da parte di Sindaco e giunta, nessun vittimismo, nessun sensazionalismo, nessuna retorica antimafia. Solo la determinazione ad andare avanti, a svolgere il proprio normale percorso amministrativo, in un quadro di piena legalità repubblicana. E la richiesta – sobria ma perentoria – di uno Stato che faccia fino in fondo la sua parte.

 

Giuseppe Civati

(da [civati], 5 gennaio 2016)


Articoli correlati

  Tiziana Bruzzese. Gioiosa Jonica: Il progetto Sprar compie un anno
  Gioiosa Jonica. Straordinario Fabio Macagnino
  Riace a Chiavenna. La sera del 3 dicembre
  Gioiosa Jonica. Torneo dei popoli
  Chiara Moscatelli. Il punto sull’accesso per gli stranieri alla sicurezza sociale ed analisi sulla parità di trattamento
  Concluso a Gioiosa il Torneo dei popoli
  Sondrio e Morbegno. Elezioni: Per il Pd doppio appuntamento sabato 17 febbraio
  Migranti. Bonino lancia proposta legge popolare per superare Bossi-Fini
  Gioiosa Jonica, progetto Sprar: Locali ristrutturati e inaugurazione sala informatica il 7 aprile
  La Siria e la crisi dei rifugiati in Europa spiegate in un video
  Roberto Malini. Siamo tutti Mimmo Lucano!
  Incontro con Emma Bonino e i Sindaci per vincere la sfida dell'immigrazione
  Milano, migranti. Al via la sperimentazione per i centri di accoglienza dedicati ai minori non accompagnati
  Governare le politiche migratorie tra lavoro e inclusione sociale
  Giovanni Maiolo. La lezione di Ismael
  Congratulazioni ai neopatentati del Progetto Sprar di Gioiosa Ionica
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 1 commento ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.7%
NO
 24.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy