Martedì , 16 Ottobre 2018
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Milano, migranti. Al via la sperimentazione per i centri di accoglienza dedicati ai minori non accompagnati 
Approvate le linee di indirizzo per un Protocollo con la Prefettura e l’attivazione di 100 posti per la prima accoglienza
22 Aprile 2018
 

Milano attiverà, aprendo una serie di centri ad hoc in via sperimentale, un sistema di accoglienza specifico per i minori stranieri non accompagnati (msna) che arrivano in città, in modo che possano ricevere un’ospitalità che risponda alle esigenze relative alla loro giovane età e al percorso doloroso che hanno alle spalle.

In questo senso vanno le linee di indirizzo approvate dalla Giunta per la sottoscrizione di un protocollo d’intesa tra il Comune di Milano e la Prefettura con il quale l’Amministrazione si impegna a mettere a disposizione del sistema di prima accoglienza fino a 100 posti, esclusivamente destinati ai minori, in strutture comunali reperite tramite procedure ad evidenza pubblica.

Il protocollo, che verrà firmato nei prossimi giorni e sarà in vigore dall’1 maggio al 31 dicembre 2018 – con possibilità di proroga di 6 mesi –, dà attuazione alla cosiddetta legge Zampa (47/2017) che ha istituito un sistema di protezione e inclusione uniforme dei minori stranieri non accompagnati che, prima della sua approvazione, non erano tutelati da una norma specifica e venivano spesso accolti nelle stesse strutture dedicate agli adulti. Gli oneri economici connessi all’attuazione del Protocollo saranno a carico della Prefettura che provvederà a corrispondere 45 euro al giorno (più Iva, se dovuta) per ogni minore accolto presso i centri di prima accoglienza.

«Milano è in prima fila nella battaglia per la difesa dei diritti dei più piccoli, da qualsiasi terra provengano. Per questo motivo» commenta l’assessore alle Politiche Sociali, Salute e Diritti Pierfrancesco Majorino «il Comune, prima di molti altri in Italia, ha avviato un’esperienza significativa finalizzata a tutelare i minori stranieri che, affrontando un lungo viaggio, arrivano nel nostro Paese, e che, proprio per questo, hanno bisogno di attenzioni particolari e di un’accoglienza che sia diversa da quella degli adulti. Con il Protocollo e il contributo della Prefettura ci impegniamo, inoltre, a mantenere attivo un monitoraggio per verificare periodicamente i risultati di questa sperimentazione». Si rafforza così la collaborazione interistituzionale che già lo scorso 13 novembre 2017 aveva portato alla sottoscrizione di un protocollo operativo tra Procura della Repubblica presso i minorenni, Tribunale per i Minorenni, Prefettura di Milano, Questura di Milano, Comune di Milano e Università Statale – Laboratorio Labanof per individuare un’unica procedura per la città di Milano per l’accertamento dell’età dei minori stranieri non accompagnati basata su un approccio multidisciplinare, come richiesto dalla nuova normativa.

Nel 2017, inoltre, il Comune di Milano ha aderito al sistema Sprar (sistema di protezione dei richiedenti asilo e rifugiati) per i minori attraverso la presentazione di un progetto di accoglienza per 150 posti dedicati ai minori stranieri non accompagnati, di cui 15 per i neomaggiorenni, 10 per le ragazze vittime della tratta e 25 per minori con vulnerabilità psicofisiche. Il bando pubblico di affidamento del servizio, che prevede un contributo annuo di 4 milioni di euro per il triennio 2017-2020 derivanti dal Fondo Nazionale per le politiche e i servizi dell’asilo, è attualmente in corso e si prevede di iniziare l’attività nel mese di giugno.

Attualmente sono circa 800 i minori stranieri non accompagnati presenti nelle strutture convenzionate con il Comune di Milano. La quasi totalità è ospite delle comunità socio-educative, in attesa che si concluda la procedura per l’affidamento del servizio di accoglienza specificamente a loro dedicato. Nel 2018 gli arrivi hanno subito una importante flessione, seguendo l’andamento più generale dei flussi migratori. Sono stati, infatti, solo 62 i nuovi ingressi nei mesi compresi tra gennaio e marzo di quest’anno, una diminuzione di circa 70 punti percentuali, in linea con la media nazionale.

 

Comune di Milano

comunicazione


Articoli correlati

  Sandra Chistolini. Bambini migranti e minori non accompagnati (I)
  Sandra Chistolini. Bambini non accompagnati in America e in Europa
  Sandra Chistolini. La nuova legge guarda ai minori stranieri non accompagnati in sosta per l’affido accelerato
  Sandra Chistolini. Un ricordo tradotto in impegno
  Sandra Chistolini. Minori non ac­com­pa­gnati accolti dalla nuova legge
  Sandra Chistolini. Bambini migranti e minori non accompagnati (II)
  Gioiosa Jonica, progetto Sprar: Locali ristrutturati e inaugurazione sala informatica il 7 aprile
  La Siria e la crisi dei rifugiati in Europa spiegate in un video
  Incontro con Emma Bonino e i Sindaci per vincere la sfida dell'immigrazione
  Giovanni Maiolo. La lezione di Ismael
  Tiziana Bruzzese. Gioiosa Jonica: Il progetto Sprar compie un anno
  Giuseppe Civati. «In un quadro di piena legalità repubblicana»: perché l’Italia si deve occupare di Gioiosa Ionica
  Chiara Moscatelli. Il punto sull’accesso per gli stranieri alla sicurezza sociale ed analisi sulla parità di trattamento
  Congratulazioni ai neopatentati del Progetto Sprar di Gioiosa Ionica
  Governare le politiche migratorie tra lavoro e inclusione sociale
  Sondrio e Morbegno. Elezioni: Per il Pd doppio appuntamento sabato 17 febbraio
  Migranti. Bonino lancia proposta legge popolare per superare Bossi-Fini
  Roberto Malini. Siamo tutti Mimmo Lucano!
  Concluso a Gioiosa il Torneo dei popoli
  Gioiosa Jonica. Torneo dei popoli
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.6%
NO
 24.4%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy