Giovedì , 13 Agosto 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Spettacolo > In tutta libertà
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Gianfranco Cercone. “I toni dell’amore – Love is strange” di Ira Sachs: un matrimonio sereno e disperato
30 Novembre 2014
 

I toni dell’amore – Love is strange del regista “indipendente” americano Ira Sachs, descrive uno spaccato di vita a New York. È la vita perlopiù degli artisti e degli intellettuali, o comunque della componente più libertaria degli abitanti di quella città.

Campeggiano come protagonisti due uomini più che maturi i quali, dopo trent’anni di convivenza, decidono di sposarsi. Alla cerimonia partecipano parenti e amici, tutti ben disposti a festeggiare quell’unione così duratura e serena.

Ma proprio all’indomani della festa, sulla vita dei due sposi cade una tegola. Uno dei due, insegnante di musica in una scuola cattolica, viene licenziato sui due piedi proprio a causa di quel matrimonio. E, privati di uno stipendio, i due sono costretti ad abbandonare il confortevole appartamento dove avevano tanto a lungo convissuto, e a separarsi. Uno è ospitato a casa di un nipote, sposato con un figlio; l’altro a casa di una giovane coppia di vicini poliziotti, anche loro gay.

I due protagonisti hanno i modi cortesi di due gentiluomini all’antica. Ma avvertono di procurare fastidio a chi li ospita e sono infastiditi loro stessi. Certo, soffrono della separazione. Ma inoltre, ecco che, ad esempio, nella famiglia “normale” del nipote quello zio un po’ bizzarro è sospettato – senza che si osi formulare apertamente quel sospetto – di esercitare una cattiva influenza sul figlio adolescente della coppia. Mentre a casa dei giovani poliziotti, che spesso ospitano feste frenetiche e rumorose, un uomo più maturo si sente inadeguato ed escluso.

Così quando i due trovano un appartamento con un affitto alla loro portata, dove possono tornare a convivere, festeggiano quell’opportunità come una liberazione.

Cosa ha voluto dirci Ira Sachs attraverso il racconto, assai fine, di questo aneddoto minimo di vita quotidiana?

Certamente ha voluto raccontare una storia d’amore; ma con questa particolarità: privandola dell’idealismo che abitualmente appartiene a questo genere di storie. Infatti anche, o soprattutto, nei film d’amore più grossolani, si suggerisce implicitamente che quell’amore non riguarda soltanto i due innamorati: ma che è uno spirito rinnovatore, una speranza, che almeno potenzialmente interessa l’umanità intera.

La storia d’amore raccontata da Sachs è invece come priva di forza espansiva. I due trovano conforto dalla freddezza del mondo dormendo abbracciati nel loro letto. Ma si suggerisce che quel mondo – costituito appunto da alcuni quartieri privilegiati di New York – di spirito almeno apparentemente libertario, ma a volte anche egoista o inconsapevolmente crudele, si manterrà inalterato, anche nei suoi tratti negativi, intorno a loro e dopo di loro. Così Sachs ottiene il singolare risultato di raccontare un amore in fondo riuscito e fortunato, insinuando un sentimento di sconforto e di pessimismo.

Si tratta di un film di qualità, che si avvale delle ottime interpretazioni di Alfred Molina e John Lithgow nei ruoli dei due protagonisti.

 

Gianfranco Cercone

(da Notizie Radicali, 25 novembre 2014)


 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy