Lunedì , 31 Agosto 2015
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Critica della cultura > Discorso amoroso
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Maria Lanciotti: Lima e ferro. Con foto dal futuro
19 Marzo 2009
 

Lima e ferro

 

*

fiato dei tuoi polmoni

polline lascerò nella tua bocca

 

cervo azzoppato

con ali azzurre ti farò volare

 

senza più voce

da vette di silenzi richiamerò l’aurora

 

 

*

nella fenditura mi calai

          della tua mente scissa

 

 laggiù trovai – brillava –

          il diamante che mi sezionò

 

con esso inciderò l’amore sul fondo dell’abisso

 

 

*

guancia di pesca

capelli di grano

ansia di tempesta

nel cuore accelerato

 

guancia rugosa

capelli di brina

quiete senza requie

nel cuore rallentato

 

 

*

sul candore di saline

non si posano ali

 

dove tu sei

io non sarò

 

 

*

lima e ferro il nostro amore

l’erba disseccava col suo attrito

 

preda e cacciatore il nostro amore

si appostava rinviando l’agguato

 

soffiarono i venti e spersero odori

di lima e ferro preda e cacciatore

 

Maria Lanciotti


Articoli correlati

  Maria lanciotti: Io Nico che so come amarti
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Estemporanee
  Maria Lanciotti: Vieni a me bambino, che t’insegno io l’educazione
  Maria Lanciotti: Divagazioni allappanti sotto i baffi di Trilussa
  Maria Lanciotti: Per chi ama, per chi è amato.
  Vetrina – In libreria/ Maria Lanciotti. Flash
  Maria Lanciotti: Pasolini e le 120 giornate di Sodoma
  Maria Lanciotti. Qui ci sono i leoni
  Maria Lanciotti. Se tu mi chiedessi
  Il Bambinello, la defezione dell’ONU e la Speranza
  Maria Lanciotti: L'ultimo Milingo a Zagarol
  Maria Lanciotti: la vergognosa controriforma di Mariastella Gelmini
  Maria Lanciotti: Cantuccio della fantasia. Leggende indiane. (Seconda parte)
  Pearl S. Buck: La buona terra. Ri-lettura di Maria Lanciotti
  14 febbraio. Amore, “dacci un segno di vita”
  Pier Paolo Pasolini: Il padre selvaggio. Ri-lettura di Maria Lanciotti
  Maria Lanciotti: Il giardino dopo l'ultima stanza
  Maria Lanciotti: Clemente e la sua bella ragazza
  Maria Lanciotti: Tutto cominciò con una morte bianca
  Maria Lanciotti: Il sesto senso.
  Maria Lanciotti: Il buco nella rete
  Maria Lanciotti: Il dolore del papa per i morti di Kabul
  Maria Lanciotti: Il viaggio della vita
  Maria Lanciotti: Giostra del bastardo amore
  Maria Lanciotti. Il gioco del “Mai si sarebbe pensato”
  Maria Lanciotti. La via di Pepe
  Maria Lanciotti. La vera faccia del corteo contro l’inceneritore di Albano
  Vetrina/ Maria Lanciotti (haiku)
  Maria Lanciotti. Il Caligola riflesso
  Maria Lanciotti: Invettiva
  Maria Lanciotti: L’ombra cupa der cupolone
  Maria Lanciotti. Mi hanno rubato la conca di rame
  Maria Lanciotti: Quei fichi dolci colti alla luce della luna
  Maria Lanciotti: Cantuccio della fantasia. Leggende indiane (Terza parte)
  Maria Lanciotti: Un posto in paradiso per i porcelli che muoiono senza arrivare a Natale
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Dieci haiku
  Maria Lanciotti: Vacanze in campagna. Terza parte
  Maria Lanciotti: La Rosa di Ferro
  Maria Lanciotti. Castelli da amare
  Maria Lanciotti: La morte in faccia
  Maria Lanciotti: Asteria e la notte di Ba-bo
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Araldica
  I “Brevissimi” di Maria Lanciotti/ 1. Rione Mirafiori
  Spot/ Maria Lanciotti. E dirti ancora
  Maria Lanciotti: Giacomo, non guardare!
  Maria Lanciotti: Eluana Englaro, ...non puoi andare in pace
  Maria Lanciotti: Vacanze in campagna. Seconda parte
  Maria Lanciotti: Terra castellana
  Maria Lanciotti: Un fiore per i miei cari
  Maria Lanciotti: Plico-Plico
  Maria Lanciotti: La confessione
  Amina e la maledizione dell’abate
  Maria Lanciotti: Offerta speciale: ammazzi due e paghi per uno
  Maria Lanciotti: Aria di primavera
  Maria Lanciotti. Ringo
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Ancora e sempre una possibilità per un sogno di pace
  Maria Lanciotti: Transumanza
  Maria Lanciotti: Cantuccio della fantasia. Leggende indiane. (Quarta parte)
  Maria Lanciotti: Ronda armata 1euro a notte per dormire come un angioletto
  Vetrina/ Maria Lanciotti. La ballata del monsignore
  Mario Rigoni Stern: "Il sergente nella neve". Ri-lettura di Maria Lanciotti
  Maria Lanciotti, Pensierino estivo della sera
  Luca Leoni. “Se tu mi chiedessi”, ovvero la realtà che precede la fantasia
  Maria Lanciotti. Panorama
  Maria Lanciotti: La poesia quand’era al fronte. Ricordino di poesia sorgiva
  Maria Lanciotti. Sulla Ciampino-Roma alcuni anni fa
  Maria Lanciotti: Un passo indietro
  Maria Lanciotti: Caccia al pedone
  Maria Lanciotti. Stasera si cambia programma
  Maria Lanciotti. A bocca cucita col fil di ferro
  Maria Lanciotti su Storia dell'infelicità di Flavio Ermini.
  Maria Lanciotti: I mangiatori di carta.
  Maria Lanciotti: C’era una volta il maestro unico. I racconti della nonna
  Maria Lanciotti: “Tempo di abbracciare”. Prendendo spunto dal libro dell’Ecclesiaste
  John Steinbeck: La luna è tramontata. Ri-lettura di Maria Lanciotti
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Estasi
  Maria Lanciotti: Iniziazione misterica delle figlie di Eva quando avevamo ancora l’anello al naso…
  Maria Lanciotti: Il paese di Natale dove accadono strani fatti e si parla in rima
  Maria Lanciotti: Vacanze in campagna. Prima Parte
  Maria Lanciotti: Cantuccio della fantasia. Leggende indiane. (Prima parte)
  Maria Lanciotti: Ti racconto una storia (Fiaba per Discorso amoroso)
  Maria Lanciotti: Aspettando Samuele
  Maria Lanciotti: Questione di QI
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Ecclèsia
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Lungomare degli Ardeatini
  Lapegrama: “Come andarono i fatti” di Maria Lanciotti
  Maria Lanciotti. Murale
  Shingle. Diari scritti dai padri per i nostri figli
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Nuvole e fumo
  Premi e concorsi/ Maria Lanciotti. Giuggiole m’offri...
  In libreria/ Memoria e dialetto in “Giracéo” di Maria Lanciotti
  Maria Lanciotti. Amal, la speranza migrante
  Maria Lanciotti: Infinitamente mai
  A conforto di papa Ratzinger: L’importante per i bambini è non sentirsi figli di nessuno
  Vetrina/ Maria Lanciotti. E pensavo a te (per i Ragazzi del ’99)
  Vetrina/ Maria Lanciotti. Leggi
 
 
Immagini correlate

 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 60.4%
Non so.
 1.3%
Non sono d'accordo.
 38.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - R.O.C. N. 7205 I. 5510 - ISSN 1124-1276