Domenica , 25 Ottobre 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Nave Terra > Lisistrata
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Proposte per l'emergenza
22 Maggio 2008
 

Il governo da Napoli mostra una faccia dura e minacciosa. Tutte le decisioni contro l'immigrazione sono confermate, cambia solo la tecnica parlamentare per la loro approvazione e basta. Il reato di immigrazione clandestina c'è ed è duramente punito. Ma la cosa forse più dura è il trattamento dei rifiuti, sbagliato e inefficace al fine di eliminare o ridurre la questione, ma molto efficace per militarizzare il territorio.

Infatti Berlusconi ha detto che ricomincia a mandare treni di ecoballe in Germania, nomina un sottosegretario ad hoc, farà nuove discariche in tutte le province campane, metterà in funzione il termovalorizzatore di Acerra, ma soprattutto denominerà tutte le discariche “luoghi di interesse strategico nazionale” guardati dall'esercito, cosa quasi da ridere, se non significasse che entrare in una discarica sarà quasi come scavalcare il muro di una caserma, un reato grave e punito salato, e mi immagino che chi ci provasse sarebbe anche sospettabile di terrorismo.

Penso che ci aspettano tempi duri e processi di fascistizzazione accelerati, e che perciò scegliere le forme di lotta giuste sia molto importante .

 

Vorrei ripetere ciò che ho già detto inascoltata almeno tre volte e cioè che l'emergenza rifiuti si riforma se non si riduce la produzione di rifiuti, ad esempio lasciando nei supermercati e centri commerciali tutti gli involucri di plastica inutili e non riciclabili: ci pensino loro a fare pressione sulle multinazionali perché evitino gli imballaggi rovinosi. Le donne che fanno la spesa lascino lì tutto ciò che non serve, e basta. Bisogna bere acqua del rubinetto che è buona in generale e dove non lo è, è necessario che nei programmi per le comunali siano indicati tempi e modi per il risanamento dell'acquedotto. Non bisogna comprare acque minerali, soprattutto non in bottiglie di plastica, è importante organizzare i Gas (Gruppi di acquisto solidale) e stringere rapporti con i contadini per la fornitura diretta di alimentari e a loro riportare l'umido, che va bene per concime, e cominciare la differenziata avendo già ridotto il non riciclabile, l'umido e molta plastica.g

Le forme di lotta incluse in queste pratiche sono pacifiche, civili e molto capillari, non è facile tenerle sotto controllo da chi non le vuole, a parte che non si sa quale reato compia chi compra le patate dai contadini.

Prendendo rapporti con chi lavora la terra ci si può rendere conto quanto sia importante difendere e usare il patrimonio produttivo, il terreno coltivabile, perché data la crescente fame nel mondo non bisogna lasciare terreni incolti o usarli per una infinità di autostrade e ferrovie e Tav ecc.: è davvero stupido e dannoso. Anche abituarsi a fare le compere avendo borse di tela o un carrettino con ruote va bene, non inquina e riduce la fatica (grande invenzione la ruota!)

Ma soprattutto riducendo i rifiuti all'origine ci si abitua a giudicare ogni problema in tutte le sue dimensioni e dal sacchetto dei rifiuti o dal pacchetto di carte portato a riciclare o da qualsiasi altra piccola azione quotidiana si sale alle prepotenze delle multinazionali e ai danni prodotti dal Wto.

 

Lidia Menapace


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.3%
NO
 24.7%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy