Lunedì , 25 Maggio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Questo venti settembre
20 Settembre 2006
 

Oggi è il 20 settembre, non una data qualsiasi ma la ricorrenza di una giornata storica che i laici, cioè coloro che ritengono non debba esserci alcuna interferenza tra istituzione religiosa e stato, non possono per nessun motivo dimenticare. La situazione politica e sociale è, certamente, molto cambiata dal tempo della presa di Porta Pia.

Eppure, a pensarci bene, quel 1870 è più vicino di quanto si possa immaginare. Anche oggi c’è necessità di una breccia e, per giunta, di più ampie proporzioni. I confessionalismi, nella loro declinazione peggiore, avanzano, minacciano, fanno paura.

Stiamo assistendo ad una lotta senza quartiere per l’imposizione e il predominio di una verità assoluta, con tutto ciò che di negativo ne consegue come diretto e inevitabile riflesso nella vita civile, nella nostra quotidianità.

Le nostre libertà, quelle liberali, per intenderci, sono fortemente a rischio. Da un lato, la continua ingerenza della Chiesa cattolica, apostolica, romana, in versione ratzingeriana e, quindi, anticonciliare, comprime e limita pesantemente lo spazio per quell’azione riformatrice di cui il paese necessita come dell’ossigeno, dall’altro, si avverte come altrettanto asfissiante la pressione coercitiva proveniente da quella parte d’islam divenuta sempre di più integralista, fanatica, barbaramente ottusa.

Lo vediamo ormai, purtroppo, tutti i giorni. Come un bubbone pestifero, l’incomunicabilità si sta diffondendo a macchia d’olio. Emblematica è la paura riscontrabile nei nostri migliori intellettuali. C’è come una sorta di autocensura, di arrendevolezza dovuta al terrore di eventuali ritorsioni per vignette, battute, opinioni che potrebbero risultare sgradite ad orde deliranti pronte ad incendiare animi e piazze.

Non si possono esprimere liberamente giudizi. Bisogna andare con i piedi di piombo, timorosi di non scalfire altrui suscettibilità. In compenso, si accetta passivamente un bavaglio che di fatto viene così messo alle nostre coscienze. Si tratta di un ennesimo, e stavolta più palese e drammatico, episodio della lotta tra democrazia e totalitarismo.

Fa riflettere amaramente che un goffo imitatore hitleriano come l’attuale presidente iraniano, che senza mezzi termini ha sbandierato ai quattro venti il proposito di distruggere lo stato israeliano, possa trovare credito presso i nostri governanti e trovi una sponda sicura nel presidente della repubblica francese. Viene spontaneo chiedersi che ruolo svolga realmente la Francia nella vicenda del nucleare iraniano e, più in generale, nel traffico internazionale di armi.

Siamo ad un bivio e non possiamo restare in mezzo al guado, a meno che si voglia accettare con indifferenza e acquiescenza l’imposizione di burqa e chador per tutte le donne e magari le recite coraniche negli istituti scolastici oppure, dall’altra parte, il ripristino del Sillabo. Non possiamo consentirlo anche per rispetto del sangue versato da chi, nel 1870 come nella resistenza, ha consegnato la propria vita, se stesso, ad una battaglia di libertà per tutti, non per pochi.

Ecco perché oggi, con commozione e insieme con fierezza, guardiamo a Porta Pia con l’auspicio che il muro dell’odio possa crollare una volta per tutte e si affermino dialogo, nonviolenza, apertura, libera religiosità, in una parola che il liberalismo prevalga su ogni tentazione autoritaria, coercitiva.

 

Francesco Pullia

(da Notizie radicali, 20 settembre 2006)


Articoli correlati

  Alessandro Barchiesi. La breccia
  2008, Londra: “Roma 20 settembre 1870, data epocale del mondo contemporaneo? Eredità e attualità dello stato laico”
  Jacopo G. Schettini alla commemorazione del 20 settembre a Roma organizzata dai Radicali
  Manovra: Privilegi vaticani? È ora di darci un taglio!
  XX Settembre a Milano: per una breccia nel muro Firmigoni-Penati
  “Liberi tutti, in libero Stato”. 20 settembre a Milano
  20 Settembre. Quest'anno stravolto il senso della ricorrenza
  Luciano Martocchia. Una data da ricordare e festeggiare
  Contro il fondamentalismo clericale e i privilegi vaticani, per la libertà religiosa
  Andrea Panerini. 20 settembre. Oggi è festa!
  Valter Vecellio. Il “nostro” 20 Settembre
  MultiMedia presenta Anna Lanzetta: La Breccia di Porta Pia
  Valter Vecellio. Lasciateci campare!
  Per una nuova Breccia, un altro 20 Settembre di lotta
  Alessandro Barchiesi. Tagliare!
  Vincenzo Donvito. Riflessioni di un patriota alla vigilia del 20 Settembre
 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.2%
NO
 25.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy