Lunedì , 08 Marzo 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
25 aprile/ Santino Spinelli ricorda con una poesia gli eroi e i martiri Rom e Sinti
Roberto Malini con Santino Spinelli
Roberto Malini con Santino Spinelli 
24 Aprile 2014
 

Milano – Santino Spinelli, il grande musicista, compositore e poeta Rom, ha scritto una poesia in memoria dei partigiani Rom e Sinti che hanno dato la vita per il nostro Paese. Purtroppo ancora oggi nelle celebrazioni per il 25 aprile, anniversario della Liberazione d'Italia, questi caduti per la libertà non vengono ricordati. I versi di Santino Spinelli invitano l'umanità a recuperare la memoria degli “splendidi” eroi Rom e Sinti “inghiottiti dall'oscuro oblio”. Chiediamo alle associazioni civili, ai circoli e ai comitati partigiani di leggerla a beneficio dei propri iscritti in ricordo di tanti eroi e tanti martiri che una società indifferente relega ancora nel limbo dell'indifferenza. (Roberto Malini)

[Riportiamo qui soltanto la versione in lingua italiana, ndr]

 

 

Onore ai partigiani Rom e Sinti eroi dimenticati

 

I nazi-fascisti vi han trucidato fratelli cari!

Rom e Sinti han combattuto eroicamente

per un mondo nuovo e migliore…

Hanno immolato le loro giovani vite

senza paura e senza tentennamenti

per una società nuova e più giusta…

Giovani eroi giovani impavidi

con grandi ideali nel cuore…

Ma cosa han trovato per i loro discendenti?

Razzismo, discriminazione e segregazione

e tutti gli stessi disvalori per cui han combattuto…

Non è questa la democrazia che sognavate!

Ai padroni si son succeduti altri padroni

per i vostri figli…

Cos’è cambiato? Nulla…

I vostri ideali nel cuore son stati traditi…

Voi splendidi eroi siete stati dimenticati, siete morti invano!

Voi inghiottiti dall’oscuro oblio…

Oh genti non vanificate il coraggio e il sacrificio

dei vostri fratelli Rom e Sinti!

Onorate la loro memoria

teneteli caldi nei vostri cuori,

scolpite nella vostra memoria i loro splendidi nomi

e combattete i disvalori che attanagliano

i loro discendenti ora, come allora i padri fecero!

E voi assertori della democrazia

e dello stato di diritto

perché accettate i campi nomadi

che sono i moderni lager?

Come i lager nazisti

dividono e annichiliscono

le anime e le menti,

come potete Voi che della giustizia fate un vessillo

accettare codesta situazione?

Le leggi razziali son forse rimaste scolpite nei vostri cuori?

Orsù gente onorate la memoria dei partigiani Rom e Sinti

che han combattuto eroicamente per liberare tutti,

anche per Voi han versato il loro sangue…

e dagli errori del passato si tragga utile insegnamento!

 

Santino Spinelli


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.4%
NO
 25.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy