Mercoledì , 18 Maggio 2022
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Torino. No ai movimenti per la vita nei consultori 
La sentenza del TAR Piemonte boccia il protocollo 'fondamentalista' della Regione
17 Luglio 2011
 

TorinoAccolto dal Tar il ricorso presentato dal Coordinamento donne di Torino contro il protocollo della Regione Piemonte, che introduceva nei consultori pubblici i volontari dei movimenti “pro vita”.

Le eccezioni sollevate riguardavano vizi di incostituzionalità e la contrapposizione alla legge 194 che regola in Italia l'interruzione volontaria di gravidanza.

Il Tar ha cancellato gli articoli ritenuti più discriminatori dell'intesa firmata dalla presidente Cota e dall'ex assessore Ferrero (coinvolta in un'inchiesta della Procura della Repubblica di Torino).

L'assessore Elena Maccanti della Lega Nord ha preso malissimo la decisione del Tar del Piemonte e annuncia la linea dura della giunta Cota che è «a favore della vita continua». «Ripresenteremo la delibera», dice l'assessore che poi aggiunge «non era nostra intenzione contrastare la legge 194».

Dall'opposizione giungono valutazioni decisamente diverse. «Si è riaffermato il principio dell'autodeterminazione delle donne», dicono le consigliere Fosca Nomis, Angela Motta, Giuliana Manica, Lucia Centillo, Eleonora Artesio, Monica Cerutti e Gianna Pentenero.

Per Lisa Canitano, presidente dell'associazione Vita di Donna, «la decisione del Tar premia l'impegno delle donne piemontesi che difendono la laicità dei consultori».

«Le donne, come tutti i cittadini, hanno facoltà di incontrare i movimenti confessionali quando vogliono», spiega la Canitano alludendo al libero accesso che tutti hanno alle chiese, ai parroci, ai centri d'ascolto cattolici e a quelli pro vita. «È chiaro», spiega la ginecologa romana, «che un'eventuale presenza del Movimento per la Vita nei consultori rappresenta un attacco ai diritti elementari di gestione del proprio corpo delle cittadine e dei cittadini italiani».

 

(da Vita di Donna, 16 luglio 2011)


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoLeggi i commenti [ 3 commenti ]
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.8%
NO
 25.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy