Sabato , 11 Luglio 2020
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Consiglio di Sicurezza. Mecacci: grave decisione l’astensione dell’Italia tra Venezuela e Guatemala 
L’opportunismo, ridefinito equivicinanza, è ormai la cifra della politica estera italiana
18 Ottobre 2006
 

 

La decisione del Governo italiano di astenersi nella competizione in corso tra Venezuela e Guatemala per un seggio nel Consiglio di Sicurezza è una decisione molto grave, inaccettabile per chi abbia a cuore una politica estera improntata alla promozione dei diritti umani e della democrazia.

In particolare, le parole di oggi del Ministro degli Esteri D’Alema, per il quale l’Italia pur non potendo sostenere la candidatura del paese guidato da Chavez, non potrebbe nemmeno «votare contro un paese nel quale vivono un milione di italiani», non lasciano dubbi sul fatto che ormai l’opportunismo, ridefinito equivicinanza, è la cifra più importante della politica estera italiana.

Mentre, infatti, la stragrande maggioranza dei paesi democratici, inclusi i paesi membri dell’Unione Europea, sostengono la candidatura del Guatemala, e la totalità dei paesi dittatoriali ed autoritari sostiene quella dell’aspirante dittatore venezuelano Chavez, il Governo italiano sceglie l’astensione; da un lato, strizzando l’occhio al populista di Caracas e dall’altro, confermando la propria inaffidabilità per quanto riguarda una politica estera improntata alla promozione della democrazia e alla difesa dei diritti umani.

Citare poi la presenza di un milione di italiani in Venezuela per motivare la scelta opportunistica del Governo italiano, e mettendo quindi sullo stesso piano il Governo di Chavez e i cittadini di quel paese, oltre che un argomento talmente grossolano ed errato è pure offensivo vista la natura populista ed autoritaria di quel Governo.

 

Matteo Mecacci

rappresentante all’ONU del Partito Radicale Transnazionale
e membro della Direzione nazionale della Rosa nel Pugno

(da Notizie radicali, 18 ottobre 2006)


 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 74.7%
NO
 25.3%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy