Lunedì , 20 Novembre 2017
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Bottega letteraria > Prodotti e confezioni
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
In libreria/ Silvia Comoglio. “Tratteggi” di Marco Furia
10 Novembre 2017
 

È con molta partecipazione che si seguono le umanissime vicende delineate in Tratteggi, l’ultima raccolta di prose poetiche di Marco Furia edita da Anterem Edizioni. A coinvolgere è soprattutto il modo in cui di volta in volta l’autore si muove e fa muovere su un terreno noto ma non privo di fascino il loro protagonista. Un protagonista la cui identità prende forma nel dialogo continuo con oggetti e situazioni con cui si misura e confronta. Dialogo continuo, ho detto, ma anche duplice perché due, almeno due, sono i piani in cui questo dialogo si snoda. Da un lato, infatti, ci si incontra e scontra con trilli di campanello manopole pulsanti e apparecchi elettrici e, dall’altro, con l’indeterminatezza l’inaffidabilità e quell’“avverso quotidiano” di cui tutti abbiamo e facciamo esperienza. Ed è così, in questo dialogo, che viene a costruirsi un io che si moltiplica nell’inesauribile superficie di oggetti e vicende e che su questi oggetti e vicende si ritrova a riflettere per trarre ma anche non trarre conclusioni e per coglierne ma anche non coglierne senso e portata. Quello che di certo succede è che nel corso della lettura si accorciano sempre più le distanze tra sé e questo io e che in questo io si finisce per specchiarsi, se ne vedono legami e analogie e ci si riconosce, e si sorride anche, di quell’impossibilità di gestire il caso e il caos di oggetti e destino.

Il linguaggio poi e l’accuratissima scelta di sostantivi e aggettivi, la scioltezza espressiva che li accompagna, dilata e amplia quella vita che si cela e abita anche in ciò che è inanimato, rivelandoci come l’inanimato abbia un suo grado e una sua soglia di esistenza, cosa, questa, testimoniata non solo dagli aggettivi che lo definiscono (è il caso di «ricurvo manico di policromo ombrello» o di «aperto ampio cassetto, non avendo trovato utile accessorio, percorse rettilineo corridoio e raggiunse ligneo armadio») ma anche e soprattutto da quel suo essere spesso difettoso inaffidabile e, se vogliamo, anche capriccioso come nel caso di: «Leggera pressione operata su sporgente tasto provocò l’illuminarsi di minuscola spia rossa ma non il desiderato avvio di (affidabile?) “lettore cd”».

Ma scegliendo un linguaggio così mirato e al contempo “cosmico” l’autore non fa accadere solo questo. Succede che la vita, la nostra vita, acquista pienezza perché questo linguaggio richiama continuamente, anzi, pretende la nostra attenzione, e ci espone e ci colloca senza riserve nel nostro esserci e nell’esserci di ciò che ci circonda. Con questo linguaggio Marco Furia scolpisce di vita nello stesso modo animato e inanimato, ci mostra come le soglie, tutte le soglie, possano essere superabili oltrepassabili e fra loro interagibili se è la parola a dire e a connotare, con il suo saper essere esistenza, il flusso di oggetti e vicende in cui siamo quotidianamente immersi.

 

Silvia Comoglio

 

 

Marco Furia, Tratteggi

Anterem Edizioni, Verona, 2017


Articoli correlati

 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
ISRAELE NELL'UNIONE EUROPEA. Cosa ne pensi?

Sono d'accordo. Facciamolo!
 62.6%
Non so.
 1.1%
Non sono d'accordo.
 36.2%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 24762 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. e Fax 0342 610861 C.F./P.IVA 00668000144 - SONDRIO REA 46909 - capitale sociale € 7.000 i.v. privacy policy