Mercoledì , 20 Ottobre 2021
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
Gordiano Lupi. Yoani Sánchez, il suo periodico e la mia libertà
 
Commenti presenti : 21 In questa pagina : da 1 a 10
   18-03-2015
La Sanchez non può diventare una falsa solo perché non ha fatto entrare in casa la suocera di Lupi. E se qualcuno le ha offerto dei soldi e la fama, attraverso i quali amplificare ancora di più il suo messaggio, ha fatto bene ad accettare. Non capisco perché avrebbe dovuto rifiutare, per etica nei confronti del primo traduttore? Ognuno è libero di fare le proprie scelte. Secondo me Lupi ha esagerato nel definirla così. Ciao.
matteo pastori   
 
   10-06-2014
Questo succede cuando uno e\' il schiavo de su propria ideologia. No importa il colore de la ideologia. Di sinistra o di destra, tutto e uguale. G. Lupi ha fatto il mismo fine: ha CREDUTO en una ideologia invece de CONOSCERE e\' CAPIRE questa ideologia sua.

Io ho fatto molti commenti in la pagina di questa signora (che non e\' neanche bella - altra ilusione di G. Lupi) e ho smascherato le sue bugie molte volte. Molti dei miei commenti sono stati rimossi per rivelare le sue bugie. Come le stupide idee de che gli tassisti sono pervertiti per culpa di sistema (Castros), o coloro che hanno case grandi dovrebbero dare le sue case a quelli con i soldi perche\' solo quelli possono mantenerle.

O, per esempio, questa donna \"combattente per la democrazia\" ha rimosso quasi tutto il articulo que he incluso una intervista con una Cubana di stati uniti che se ha pensionato e ha ritornato a suo paese, Cuba, perche la vita in Cuba E\' BUONA! Ella e suoi patroni, in sua stupidita\', no hanno neanche letto il articolo bene y lo hanno publicato tratando de convincere suoi lettori que la vita in Cuba es mala, cuando il articolo stesso diceva tutto al contrario.

La lotta per la libertà tra la sinistra e la destra continua. Niente e\' stato risolto. SI, hay dei problemi in socialismo, pero anche gli vantaggi sono numerosi. E capitalismo, adesso e\' ben chiaro, no funciona migliore. Infatti, capitalismo e\' in molte cose molto di piu\' peggiore que socialismo. secondo me, ed Io dovrei sapere, I ho basciuto in Jugoslavija durante il periodo de oro grazie al Tito, frateli Castro sono colpevoli di moplte cose que non hanno niente da fare con socialismo. Pero in fine, qualsiasi cambio di che Cuba ha bisogno e\' qualcosa que solo il poppolo Cubano puede determinare. Sin influencia del\'estero. Sopratutto di estati uniti, un pais que no ha fatto niente para la pace in il mondo. Infatti, la historia di questo paese triste y autodestructivo e\' piena di guerre e conflicti armati al nivello mondiale dall\'inizio di sua essistenca. La gente dimentica rapido qur socialismo era una risposta a la violencia brutal del capitalismo.

Non viceversa.

Per questo, G. Lupi ancora debe svegliarse e accettare que su ideologia non e\' la solucione ma la causa di tutto quello que va male oggi in il mondo. Cosi come s\'e ha svegliato di le bugie e di hipocrisia di questa donna Cubana che non e\' niente di piu\' che una sclava di questa stessa ideologia che Lui ha abracciato e ha lottato per sprecare in il mondo. Lui tiene di piu; di colpa che quella donna. Ella e\' il producto di sua ideologia.

E come tutte le cose che capitalismo ha prodotto, anche ella e\' solo un objetto \"usa e getta\" di piu\'. Gia non ha nessun valore para i suoi patroni e questo se riflessa in su \"popularidad\" in internet. L\'unico posto dove ella era \"conocida\".

Damir   
 
   17-05-2014
Per il Signor Leon: Grazie per la correzione, lo so bene come si scrive, semplice svista, ma la sostanza rimane.
Fiore   
 
   15-05-2014
i cuk di fiore sarebbero i cuc,così per la precisione....
hermes leon   
 
   15-05-2014
La ética de este traductor ¿Dónde está su ética? Pero ¿acaso es correcto mientras trabajo para el mal y el mal me paga me callarme sus intensiones y solo cuando finalizo mi contrato con la maldad puedo revelar sus propósitos reales después de haber hecho el daño? ¿No es como si este periodista fue más malévolo que la maldad misma al trabajar para ella y criticarla porque ya no le paga? No sé, esto lo digo más allá de que sea verdad o mentira lo que dice, como bien dicen aquí otros comentaristas que este hombre además de no tener ética ni profesional, ni humana también se las da de lector de los pensamientos de las otras personas además de basarse en pequeñas acciones para arribar a conclusiones tan aberrantes como la de que esta muchacha lucha por dinero y sin ningún riesgo de ningún tipo, pero para quien trabaja ahora este hombre y qué quiere alcanzar con estos comentarios ¿Acaso no será dinero y publicidad también? ¿Este hombre no sabe que hay una dictadura en Cuba no del proletariado sino del proletariado por un adinerado como Fidel Castro que nunca dejó de ser rico antes y después del triunfo de la revolución?



Roxi   
 
   13-05-2014
@palma..
yo sì vivria con 20 dolares al mes teniendo casa salud y otros benes a gratis
no deberia compararse Cuba a Suecia sino hacerlo con S. Domingo o Haiti
lorenzo   
 
   12-05-2014
El autor no parece una persona muy ética, me explico. ¿Todos los jefes para los cuales ha trabajado son personas virtuosas y sin defectos? ¿Sería ético que Ud. escriba artículos publicando sus reales o supuestos defectos sólo porque ya no trabaja para ellos? El artículo al final sólo refleja una opinión pobremente fundada y encima el autor se arroga el derecho de elucubrar sobre cuestiones tan delicadas cómo si es un agente de la CIA o de la Seguridad del Estado. ¡Casi nada! El único hecho que se narra es que dejó esperando a su suegra en la escalera. Las demás críticas son que lleva una vida tranquila ¡!, que no es amenazada ni encarcelada (al parecer esto es un defecto), que nadie la molesta para entrar o salir del país ¡! o que sólo piensa en el dinero y los contratos (al parecer el autor tiene la divina cualidad de leer los pensamientos ajenos). El artículo parece más bien nacido de la envidia sobre los premios o el dinero que gana Yoani, que de una evaluación objetiva. ¿Acaso no sabe el autor las muchas veces que a Yoani le negaron la salida del país antes que entrara en vigor la nueva Ley Migratoria? ¿Accede a criticarla para congraciarse con los comunistas italianos, o al menos que éstos no lo critiquen? ¿Acaso alguien lo obligó a aceptar el trabajo? No debería tratar de convencer a nadie. Si algún comunista italiano lo critica basta con que Ud. le diga “Váyase a Cuba a vivir como un cubano más, con un salario de 20 dólares al mes, una libreta de racionamiento y sin ninguna ayuda del exterior”. Esto zanjará la discusión, pues hay mucha gente que defiende el comunismo vidriera pero ellos prefieren seguir viviendo en una sociedad “explotadora”. Que conste, no conozco a Yoani, he leído muy poco de lo que ella ha escrito (lo poco que he leído me parece muy real y correcto), no vivo en Miami, y nadie me paga por decir o escribir lo que pienso.
palmaescrita   
 
   12-05-2014
abbiamo rilanciato il tutto anche su lsdi.it, dove stanno arrivando altri commenti (ma non ho visto nulla di yoani su twitter, se non erro, ne' di altri suoi "paladini"): http://www.lsdi.it/2014/fama-e-soldi-ma-e-davvero-questo-il-vero-volto-della-blogger-cubana-yoani-sanchez/



bernardo.parrella   
 
   12-05-2014
"Certamente bisogna considerare un tale gesto degno di lode per l’onestà intellettuale da parte di una persona che veramente crede nella sua causa e dimostra anche l’umiltà di ammettere i propri errori. Tuttavia, questa onestà, per essere completamente autentica, richiederebbe almeno la necessità di essere accompagnata da altre due lettere aperte; una indirizzata a tutti i lettori italiani, a tutte quelle persone le cui opinioni, negli ultimi sei anni sono state forgiate – e manipolate – con notizie apodittiche e che ora risultano essere solo l’effetto di un errore di valutazione del giornalista, nonché imposte da vincoli contrattuali ed editoriali; e un’altra lettera dovrebbe essere rivolta a tutti coloro che negli anni hanno tentato, senza successo, di discutere con il signor Gordiano Lupi sulle contraddizioni della blogger e che hanno solo ricevuto – e a leggere le sue parole continuano a ricevere - l’etichetta anacronistica e riduttiva di essere ‘pro-Castro’."
http://albainformazione.wordpress.com/2014/05/10/gordiano-lupi-a-yoani-san/
lorenzo   
 
   11-05-2014
Ma quale futuro credibile sta costruendo la Rivoluzione Socialista Cubana oggi? Se è vero che i principi vanno aldilà delle persone, mi chiedo quali sono oggi in Cuba i personaggi in grado di dare speranza a un popolo affamato e stanco di rinunce. Rendetevi conto che è una società allo sfascio, è tutto un "si salvi chi può", una quantità di giovani alla ricerca di un modo per andarsene, altri che non potendolo fare si arrangiano sfruttando ogni occasione per racimolare qualche cuk, altri che rubano a piene mani allo stato. Capisco la delusione di Lupi, ma da qui a tornare a dare voce al peggior castrismo dimenticando le battaglie per la democrazia ed i diritti civili mi pare che ne passi.
Fiore   
 
| 1 | 2 | 3 |
Lascia un commento
STRUMENTI
Versione stampabile
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
I NOSTRI ARTICOLI
  I più letti
  I più commentati
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 75.2%
NO
 24.8%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy