Sabato , 13 Luglio 2024
VIGNETTA della SETTIMANA
Esercente l'attività editoriale
Realizzazione ed housing
BLOG
MACROLIBRARSI.IT
RICERCA
SU TUTTO IL SITO
TellusFolio > Diario di bordo
 
Share on Facebook Share on Twitter Share on Linkedin Delicious
Sistema Informativo Territoriale. La Provincia di Sondrio capofila del progetto 
Una banca dati territoriale per una gestione armonica, dinamica e moderna del territorio di Valtellina e Valchiavenna
18 Agosto 2007
 

Gestire il territorio in maniera armonica, dinamica e moderna. È questo l’obiettivo che si pone il Sit, il Sistema Informativo Territoriale, la cui importanza è stata sancita in un’apposita legge regionale del 2005 che mette a disposizione degli enti locali cospicui finanziamenti per la realizzazione di progetti ad hoc.

Quello sviluppato dalla Provincia, che si propone quale organismo di riferimento, è stato illustrato dall’assessore alla Programmazione Territoriale Jonny Crosio nell’ambito di un incontro che si è svolto la settimana scorsa a Palazzo Muzio con i rappresentanti delle cinque Comunità montane, del Comune di Sondrio e del Parco delle Orobie Valtellinesi. Nello specifico, l’iniziativa prevede la realizzazione di un ‘database topografico’ contenente le informazioni che consentono la rappresentazione digitale del territorio, uno strumento efficace per gestire la complessità della realtà territoriale e delle sue dinamiche.

La Provincia ha proposto un progetto, serio e condiviso, che si pone innanzitutto l’obiettivo di colmare una grave carenza, quella di avere una carta di riferimento aggiornata e omogenea che sintetizzi il lavoro già egregiamente svolto da alcuni enti locali. La convergenza su un unico progetto ha anche necessità pratiche: l’abbattimento dei costi e l’ottenimento di finanziamenti da parte della Regione.

«Come Giunta provinciale ci crediamo molto», ha spiegato l’assessore Crosio, «poiché abbiamo da tempo ravvisato l’importanza di dotarci di una base cartografica comune in grado di offrire in tempo reale informazioni precise e aggiornate che qualifichino l’attività di pianificazione degli enti locali. In sintesi, vi è la necessità di sviluppare un concetto di gestione del territorio che si integri con la nuova legge regionale».

Il progetto si caratterizzerà per la stretta collaborazione tra l’Amministrazione provinciale e gli enti comprensoriali allo scopo di ottimizzare le informazioni e i dati già raccolti. La proposta è quella di un ruolo strategico del Bim, non solo cofinanziatore ma anche intermediario con i Comuni. E c’è già una condivisione di massima da parte della Regione Lombardia palesata dall’assessore al Territorio Davide Boni.

«Con l’assessore regionale» precisa Crosio «vi è una perfetta convergenza sulle strategie di gestione del territorio e il personale rapporto di amicizia in questi anni ha favorito colloqui e confronti nei quali è emersa un’unità d’intenti che non potrà che produrre effetti positivi sul nostro territorio e sulla sua gestione. È il caso ad esempio della questione relativa alle fasce Pai, per le quali abbiamo già lanciato chiari segnali a Regione e Autorità di Bacino: a 20 anni dall’alluvione, dopo la messa in sicurezza, la situazione è cambiata perciò bisogna rivedere prima possibile le perimetrazioni. Come Amministrazione provinciale siamo particolarmente determinati a tutelare il nostro patrimonio ambientale ma, allo stesso tempo, guardiamo con la necessaria attenzione alle esigenze del comparto economico: siamo convinti che sia possibile trovare il giusto equilibrio. Questo rimane il nostro primo obiettivo».

«È opportuno e doveroso» conclude Crosio «passare alla fase ‘operativa’, immediatamente e senza incertezze». I rappresentanti degli enti presenti alla riunione hanno già espresso una condivisione e la disponibilità a contribuire economicamente al progetto che dovranno essere ora formalizzate in un atto amministrativo entro i primi giorni di settembre. Per la metà del mese sarà infatti convocato un nuovo incontro per discutere l’approvazione del progetto e il piano di cofinanziamento.

 

Ufficio stampa Provincia di Sondrio


 
 
 
Commenti
Lascia un commentoNessun commento da leggere
 
Indietro      Home Page
STRUMENTI
Versione stampabile
Gli articoli più letti
Invia questo articolo
INTERVENTI dei LETTORI
Un'area interamente dedicata agli interventi dei lettori
SONDAGGIO
TURCHIA NELL'UNIONE EUROPEA?

 69.4%
NO
 30.6%

  vota
  presentazione
  altri sondaggi
RICERCA nel SITO



Agende e Calendari

Archeologia e Storia

Attualità e temi sociali

Bambini e adolescenti

Bioarchitettura

CD / Musica

Cospirazionismo e misteri

Cucina e alimentazione

Discipline orientali

Esoterismo

Fate, Gnomi, Elfi, Folletti

I nostri Amici Animali

Letture

Maestri spirituali

Massaggi e Trattamenti

Migliorare se stessi

Paranormale

Patologie & Malattie

PNL

Psicologia

Religione

Rimedi Naturali

Scienza

Sessualità

Spiritualità

UFO

Vacanze Alternative

TELLUSfolio - Supplemento telematico quotidiano di Tellus
Dir. responsabile Enea Sansi - Reg. Trib. Sondrio n. 208 del 21/12/1989 - ISSN 1124-1276 - R.O.C. N. 32755 LABOS Editrice
Sede legale: Via Fontana, 11 - 23017 MORBEGNO - Tel. +39 0342 610861 - C.F./P.IVA 01022920142 - REA SO-77208 privacy policy